1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lumere

    Lumere Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, vi sottopongo il quesito:
    -il nostro amministratore, nominato con la vecchia Legge per un periodo dal 30/06/2012 al 30/06/2013, nel corso dell'Assemblea Condominiale per l'approvazione dei bilanci (tenutasi nel corrente mese di settembre), non ha inserito all'Ordine del giorno dell'Assemblea stessa la nomina o la revoca dell'Amministratore.
    Alla domanda di alcuni Condomini sulle motivazioni di tale assenza, l'Amministratore ha risposto:
    "La nuova Legge entrata in vigore il 18/06/13 prevede la durata in carica dell'amministratore per un anno e s'intende rinnovata per uguale durata; dato che nessuno nel periodo dal 18/06/13 al 30/06/13 ha chiesto di inserire nell'ordine del giorno la sua revoca/nomina o altro, egli si ritiene confermato per un altro mandato sino al 30/06/14."
    E' corretta questa interpretazione?
    Oppure la nuova Legge si applica, per il caso specifico del rinnovo della carica, con il nuovo esercizio condominiale e pertanto si deveva nominare/confermare l'amministratore?

    Grato per un vostro parere in merito, ringraziando Propit per gli auguri, vi saluto cordialmente.
    Lumere
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    A parere dello scrivente l'amministratore interpreta correttamente la novella nuova ex art.1129 cc sub "Nomina,revoca ed obblighi dell'amministratore".
    Rimane peraltro inteso,come recita il comma successivo,che la revoca dell'amministratore può esser deliberata in ogni tempo dal'assemblea con la maggioranza prevista etc.etc....".
    Anche un singolo condòmino può ricorrere all'autorità giudiziaria per i motivi elencati dal "nuovo" art.1129.

    P.S. Prescindendo dalla normativa, usi e consuetudine vogliono che lo stesso Amm.re - correttamente ed in primis - si renda parte diligente affinchè nell'o.d.g. indichi specificamente il tema onde riscuotere la fiducia assembleare.

    Gatta
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    La prassi era ad ogni assemblea ordinaria per il rendiconto annuale, al secondo punto dell'o.d.g. nomina amministratore e suo compenso, ora con la riforma si potrebbe eludere questa usanza, salvo che ci sia delle variazioni.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    1) quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina dell’amministratore è fatta dall’Autorità giudiziaria su ricorso di uno dei condomini o dell’amministratore dimissionario (quindi normalmente spetta all’ assemblea nominare l’amministratore);
    2) contestualmente alla accettazione della nomina (fatto questo non previsto nella precedente normativa) e ad ogni rinnovo dell’incarico, l’amministratore è tenuto a comunicare i propri dati ed il compenso dovuto, pena la nullità della nomina;
    3) alla cessazione dell’incarico l’amministratore è tenuto alla consegna di tutta la documentazione in suo possesso del condominio e dei condomini e deve eseguire le attività urgenti al fine di evitare pregiudizi agli interessi comuni senza diritto ad ulteriori compensi;
    4) l’incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata. L’assemblea convocata per la revoca o le dimissioni delibera in ordine alla nomina del nuovo amministratore;
    5) la revoca dell’amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall’assemblea con la maggioranza qualificata prevista per la nomina;

    6) l’amministratore può rivolgersi all’Autorità giudiziaria per la nomina del successore in caso di dimissioni qualora l’assemblea non vi provveda.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Qui in problema è x lumere, deve o non deve mettere all'o.d.g. la rinomina dell'amministratore nelle assemblee ordinarie?
    P.S. qualcuno sa di notizie che è stata venduta ad un Russo una piccola Isola del mediterraneo per 3.000,00€.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    ...e si intende rinnovato per eguale durata.
    Cosa vuol dire in parole povere?
    Che se nell'assemblea convocata per la rinomina, non si richiede la cessazione della sua "opera", "incarico", il condominio non "gli rinnova la nomina", l'amministratore cesserà.[DOUBLEPOST=1380821788,1380821511][/DOUBLEPOST]
    Si tratta dell'isola degli Onassis (Skorpios) dove il magnate greco sposò la vedova di Kennedy.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina