1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se ho ben capito ad ogni fine periodo contrattuale (4 anni normale o 3 se concordato) dobbiamo comunicare all'Ade il permanere della condizione di cedolare secca. Domando agli amici del forum... non vi sembra un'inutile quanto assurda complicazione di cosa semplice? dovrebbe valere il regime di silenzio assenso, analogo al rinnovo stesso per altri 4 anni (normale) o 2 (nel caso di concordato). L'Ade si carica di un ulteriore inutile aggravio , visto che se vi sono variazioni occorre comunicarle. in questo caso basterebbe non comunicare alcunché, varrebbe per continuità il regime precedente. Nel contratto esiste già la postilla che il regime può essere variato solo tramite comunicazione... La cosa avrebbe validità solamente se la maggior parte dei contratti venisse variata in regime normale allo scadere del primo periodo contrattuale, cosa che non mi risulta avvenga. Nella logica della semplificazione si potrebbe chiedere ad Ade di variare tale normativa?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dato che la proroga del contratto va in ogni caso comunicata all'AdE, presentando il Mod. RLI, il fatto di inserire in quel modello anche l'opzione per la cedolare secca non è un'assurda complicazione.
     
  3. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche il rinnovo, per me, dovrebbe essere tacitamente fatto senza ulteriori comunicazioni, altrimenti che senso ha il 4+4 o il 3+2 ... bastava il 4 ed il 3 ... per l'inquilino vale il rinnovo automatico (se non comunicato nei tempi previsti)... ma per l'Ade no, quale senso ha?
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ha senso in quanto l'AdE non può sapere se la rinnovazione del contratto è effettivamente avvenuta.
     
  5. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A me sembra più logico che si debba comunicare solo la cessazione, l'Ade dovrebbe dare per scontato che il rinnovo c'è stato, solo se questo non avviene si comunica, credo sia un adempimento in meno con il medesimo risultato... osbaglio?
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'abolizione della TASI sarà per i proprietari di casa una grande semplificazione. Un'altra grande semplificazione sarà far dipendere la TARI dal volume di rifiuti prodotto.
     
  7. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sergioxcase dice : A me sembra più logico che si debba comunicare solo la cessazione, l'Ade dovrebbe dare per scontato che il rinnovo c'è stato..........

    Hai perfettamente ragione Sergioxcase, ma hai l'idea di quanti soldi gira, per l'agenzia delle entrate, attorno ha questa complicazione ? e quanta gente ci casca? io sono uno che ci è cascato. Io per il ritardo di circa 6 mesi di comunicazione della proroga su un affitto di 600 € , ho dovuto pagare circa 1200 € tra multa e uscita dalla cedolare secca.
    Nulla è dovuto al caso. Queste complicazioni ,per fare cassa, vengono studiate a tavolino e sono quelle cose che fanno colmare la misura della fiducia che il cittadino ha nei confronti del sistema fiscale Italiano.
    Coraggio, questo è il "sistema Italia"
    ciao.
    Merlo
     
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi dici quale norma parla di una tale sanzione? Grazie.
     
    A w2fdr piace questo elemento.
  9. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ... a parte la sanzione..., ma esiste qualche motivo "reale" per questo comportamento da parte di Ade?, quale sarebbero i danni a Lei derivanti dal considerare un contratto rinnovato alle stesse condizioni in essere e quali i vantaggi, si possono evidenziare?, è chiaro che noi "sudditi" siamo abituati a subire le leggi quali esse siano, ma in tal modo sarà ben difficile un rinnovamento del nostro Paese, si resta sempre al medioevo!, vediamo di indirizzare se possibile, come gruppo di pressione, il legislatore verso la semplificazione e la giustizia delle normative.
     
  10. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si, piacerebbe anche a me sapere di che sanzione stiamo parlando ....

     
  11. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    1) sergioxcasa dice : ... a parte la sanzione..., ma esiste qualche motivo "reale" per questo comportamento da parte di Ade?,.........
    2) un giocatore dice: ..... Mi dici quale norma parla di una tale sanzione? Grazie.

    Rispondo:
    1) L'unica motivazione che io vedo è il voler mettere un tranello verso chi ha aderito alla cedola secca, e fare cassa nei confronti dei proprietari di immobili. Allo sportello dell'A.d E. quando ho chiesto le motivazioni, l'impiegato ha allargato le braccia e ha detto" queste sono le disposizioni".
    2) Si, io la chiamo sanzione ma in realtà la penale è questa:
    dalla data di scadenza proroga non comunicata (4° anno) mi hanno fatto uscire dalla cedolare secca ed entrare in regime IRPEF, e son dovuto restare fuori fino al tempo utile per rientrare in cedolare secca, che è un anno.
    Vedi te, quanta imposta ho pagato(la differenza da 20% a 43% ) con questo scherzetto demenziale.
    Tutto questo per un mio errore di evidente buonafede, anche perchè non ho frodato l'A.d E , infatti io avrei continuato a pagare il dovuto come se avessi comunicato all'A d E. della proroga.
    Conclusione: condivido con Voi che bisognerebbe che "PROPIT", che ha molta più forza di un singolo proprietario, portasse il problema ai vertici dell'A. d E.
    Ciao. Merlo
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  12. Carlo27

    Carlo27 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Per rispondere al tema, bisogna però dire che nel modulo Siria inviato all'Ade veniva solo chiesto se era a canone concordato e la durata del contratto. E venivano indicati 4 anni. Anche se di fatto era un 4+4, nel modulo Siria non veniva fatta menzione di questo.

    Una domanda: se al termine dei 4 anni non è stata inviata nessuna disdetto da parte di entrambi i contraenti, il proprietario può tranquillamente presentare il suo RLI all'Ade senza neanche comunicarlo prima all'inquilino?
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se si opta per la cedolare secca per il periodo di proroga, tale intenzione va preventivamente comunicata al conduttore con lettera raccomandata.
     
    Ultima modifica: 2 Novembre 2015
  14. Carlo27

    Carlo27 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Anche se era già stata comunicata alla stesura del contratto, va rinnovata in fase di proroga?
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì.
     
  16. Cipollini

    Cipollini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Hai perfettamente ragione, è un modo per fare cassa.
    A me è capitato per un ritardo di 4 giorni per la proroga (oltre i 30 giorni dalla scadenza dei primi 4 anni) per un contratto stipulato con cedolare secca e da prorogare sempre con cedolare che mi venisse richiesta la "remissione in bonis" col pagamento di € 258,00....
     
  17. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    C'è da dire che alcuni impiegati si rendono conto delle iniquità oggettiva di certe sanzioni e chiudono un occhio. Anzi all'interno di un ufficio ci sono due partiti: quello dei falchi, che applicano tutto alla lettera e quello delle colombe, che dove possono lasciano correre. E' successo a me giorni fa che un'impiegata mi ha bloccato un protocollo perché non avevo portato dei precedenti e invece il giorno dopo un impiegato mi ha protocollato il medesimo documento senza chiedere i precedenti (che ovviamente avevo con me pronto a mostrarli).
     
  18. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    un giocatore ha detto : C'è da dire che alcuni impiegati si rendono conto delle iniquità oggettiva di certe sanzioni e chiudono un occhio............

    Ma guarda, è molto difficile che ciò avvenga, perchè l'A. d E. sapendo che gli impiegati possono avere un cuore, cosa hanno fatto, danno ai propri impiegati un premio obiettivo legato a quanto scovano di evaso. Quindi se possono fanno le "pulci" a tutto.
    Merlo
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sarà, ma ho toccato con mano a Roma che il comportamento degli impiegati non è affatto uniforme. Come detto, ci sono differenze all'interno dello stesso ufficio.
     
  20. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Come vedete il problema esiste ed appare come un obbrobrio verso i cittadini, semplice complicazione di affari semplici!... quindi cosa possiamo fare?... ci attiviamo perché questa cosa cambi? ce la sentiamo?... Propit potrebbe diventare un punto di proposta e lotta per il miglioramento? ( PROPoste ITalia)sarebbe veramente un cambio di passo... dopo il pianto l'azione!!! per far questo dovremmo realizzare un documento che preveda tutte le clausole, tutte le opzioni, che sia credibile efficace, non penalizzante per nessuno, ma obiettivamente e generalmente condivisibile, positivo e poi iniziare una battaglia a livello amministrativo o politico per farla accettare, abbiamo bisogno di esperti nel settore, che diano un contributo fattivo. Aspetto commenti ed iniziative.
     
    A AZALEA piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina