1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera a tutti.
    Una mia conoscente, sapendo che uso il computer, mi ha sottoposto il contratto di locazione uso abitativo come locatore per il rinnovo (4 anni)
    Contratto registrato 4 anni or sono presso Agenzia delle Entrate con tutti i riferimenti del caso (protocollo, n° registrazione e cod. identificativo).
    Con mia sorpresa il contratto riporta testualmente:

    Durata: "La locazione avrà durata di 4 anni dal 15 ottobre 2014 al 14 ottobre 2018.

    Disdetta " Alla scadenza contrattuale sopra citata, il contratto si intenderà risolto a tutti gli effetti di legge"

    c'è da dire che sul contratto sottopostomi in effetti c'è scritto: CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO DI NATURA TRANSITORIA" redatto da un'Agenzia vicino all'appartamento locato.

    cosa si può fare per poter prorogare il contratto per altri 4 anni?

    devo rifare un nuovo contratto?

    Ringraziando anticipatamente per i Vostri acuti suggerimenti, invio un saluto +++ a tutti
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Non avendo i requisiti per un contratto di natura transitoria, il contratto di locazione non potrà che essere sottoposto alla disciplina dei contratti previsti dall'art. 2, comma 1, della legge n. 431/1998 (durata di anni quattro + quattro).
     
    A uva piace questo elemento.
  3. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    NEMESIS, UN GRANDE grazie
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Mi sfugge qualcosa: il contratto si riferisce ad un periodo ormai trascorso. Pertanto sarebbe dovuto essere sottoscritto e registrato ad inizio locazione. Non capisco perché proporre e registrare oggi un contratto, forse irregolare, ma già scaduto.
     
  5. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    Il contratto a terminato i suoi primi 4 anni, e si è rinnovato per altri 4 anni, continuando a versare il 2% all'Agenzia delle Entrate
     
  6. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nel primo post è scritto chiaramente che il contratto è stato registrato 4 anni fa, ossia quando fu stipulato.

    Il quesito di @pennangelo si riferisce al rinnovo quadriennale del contratto, essendo finito il quadriennio in data 14 ottobre 2018.

    Il contratto non è scaduto perché non avendo i requisiti per la tipologia "contratto transitorio" è ricondotto per legge alla tipologia "contratto libero" della durata appunto di 4 anni + 4.
     
  7. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    E dove è il problema, se è ricondotto per legge a 4+4 Gianco questo chiede perché registrare ( rifare ) il contratto
     
    A Gianco piace questo elemento.
  8. basty

    basty Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perchè il testo contrattuale presenta una anomalia legislativa, e la domanda verteva sul comportamento da tenere in casi come questi.

    Piuttosto lascia perplessi che tali contratti siano stati redatti con il supporto di una agenzia immobiliare: verosimilmente il locatore è stato illuso di poter chiudere (risolvere) il contratto allo scadere del primo quadriennio, se fossero sorti gravi problemi. Per fortuna sua oggi è favorevole alla proroga.
     
    A uva piace questo elemento.
  9. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ha risposto correttamente @Nemesis nel post n. # 2: il contratto, che è già stato registrato 4 anni fa, NON è da rifare.
     
  10. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'ho pensato anch'io, e mi sono stupita che un'Agenzia immobiliare non sappia (o finga di non sapere...) che i contratti transitori hanno la durata massima di 18 mesi.
    Inoltre probabilmente mancavano pure dei validi motivi per giustificare l'esigenza transitoria del locatore o del conduttore.
     
  11. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie per le Vostre risposte
    (x moralista) mi ero dimenticato di scrivere che il contratto era in opzione "Cedolare secca".
    Questa mattina negli uffici del'Agenzia Entrate il contratto è stato prorogato per altri 4 anni senza alcuna difficoltà.

    difatti è anomala la dicitura "di natura transitoria" ma io, al funzionario Agenzia delle Entrate, non ho chiesto alcunchè.
    grazie ancora
     
  12. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina