1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. M.mauro

    M.mauro Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve, in qualita di conduttore quando scade il secondo quadriennio di un contratto di locazione ( es. un 4+4 ), e non si apportano modifiche in senso che il canone rimane invariato e pure il contratto, devo comunicarlo ugualmente all' Agenzie dello Stato e si paga un'altra volta il contratto? Oppure si rinnova per tacito rinnovo senza comunicazioni e spese aggiuntive? Grazie.
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si paga la proroga tramite md. f24 elide e si consegna la ricevuta insieme al mod. RLI all'AdE poer comunicare la proroga del contratto.
    In assenza di ciò, per l'Agenzia delle Entrate il contratto è concluso alla sua naturale scadenza.
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' più un problema che coinvolge il locatore, anche se le due parti sono responsabili in solido per la registrazione del contratto. Se il locatore ha optato per il regime della cedolare secca si comunica la proroga (come detto sopra tramite RLI) e non si paga nulla. Se invece il locatore ha optato per il regime di tassazione normale, si paga l'imposta di registro per la proroga, nella misura del 50% a carico di ciascuna delle parti.
     
  4. M.mauro

    M.mauro Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ma se invece non rinnovo il contratto devo comunque comunicarlo alle AdE oppure basta la disdetta che gli invio come documento?
     
  5. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La fine dell'ottavo anno (per un contratto uso abitazione 4 + 4 non rinnovato) coincide con la sua scadenza naturale. Quindi il contratto è chiuso, concluso definitivamente; e non occorre pagare né presentare nulla all'AdE.
    Solo in caso di rinnovo (per altri 4 anni) bisogna fare la pratica di proroga all'AdE ed eventualmente pagare l'imposta di registro, come ha spiegato Mapeit. In genere se ne occupa il proprietario/locatore.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ciò, solamente se una delle parti comunica la propria intenzione di rinunciare al rinnovo (ulteriore) del contratto, con lettera raccomandata da inviare all'altra parte almeno sei mesi prima della scadenza.
    Se manca quella comunicazione, il contratto è rinnovato tacitamente alle medesime condizioni.
     
    A uva piace questo elemento.
  7. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo con Nemesis.
    Dei termini di disdetta per evitare il rinnovo automatico del contratto si era già ampiamente trattato con M.mauro in un'altra discussione.
    Ora ho specificato che stiamo parlando di un contratto non rinnovato, dando per scontato che una delle parti abbia comunicato con raccomandata ar la sua intenzione in tal senso osservando il termine di preavviso.
    Termine che, per quanto riguarda la disdetta del conduttore/inquilino, si può ridurre contrattualmente a meno di sei mesi, escludendo anche i "gravi motivi".
    Mi pare di capire che ora M.mauro pensi di dover inviare all'AdE qualche comunicazione per "chiudere" definitivamente il contratto (disdettato, quindi non rinnovato). Cosa che non è assolutamente necessaria.
     
  8. massimo954

    massimo954 Membro Attivo

    Scusate se mi inserisco con una domanda "simile"...
    se il contratto è abitativo 3+2 anni, con applicazione della cedolare secca, cambia qualcosa nella logica di prima? in particolare alla fine del terzo anno (la prima volta nella vita del contratto), nessuna comunicazione all'Ade, non si paga nulla e si continua fino alla fine del quinto anno; a quella data si proroga (volendo): ma la proroga è di tre anni + 2 come se fosse un nuovo 3+2 o come?
    la proroga si può fare in modo telematico o per forza si deve andare all'Ade?
    Grazie
    Martino
     
  9. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Alla fine del terzo anno si deve comunicare la proroga all'AdE col mod. RLI (anche per via telematica).
    In regime di cedolare secca non si paga nulla
    Alla fine del quinto anno il contratto si rinnova per altri tre anni.
    Tutto ciò nel caso in cui prima di ogni scadenza il contratto non sia stato disdettato nei termini e con le modalità previste dalla legge.

    Per il rinnovo dei contratti concordati dopo la prima scadenza, ci sono state diverse interpretazioni:
    Durata e rinnovo delle locazioni convenzionate | Locazione | Associazione Piccoli Proprietari Case La Spezia
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina