1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. JAKI

    JAKI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un aiuto per un mio amico. Nel 2001 ha stipulato un contratto di locazione 4+4, affittando un appartamento nella provincia di Milano. Successivamente alla prima scadenza naturale (4+4) non ha registrato nessun nuovo atto contrattuale, ma continua ad utilizzare il vecchio contratto registrato nel 2001, applicando esclusivamente la rivalutazione ISTAT sul canone di locazione denunciato inizialmente. Può continuare in questo modo oppure dovrà registrare un nuovo contratto di locazione? Vi preciso anche che l'inquilino è sempre il medesimo e l'imposta di registro annuale è sempre stata versata regolarmente. Grazie per il Vostro aiuto.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Potrà "prorogare" il contratto. La registrazione utilizzerà il codice 114T.

    Dalla L. 431/98 :
    Art. 2.
    (Modalità di stipula e di rinnovo dei contratti di locazione).

    1. Le parti possono stipulare contratti di locazione di durata non inferiore a quattro anni, decorsi i quali i contratti sono rinnovati per un periodo di quattro anni, fatti salvi i casi in cui il locatore intenda adibire l'immobile agli usi o effettuare sullo stesso le opere di cui all'articolo 3, ovvero vendere l'immobile alle condizioni e con le modalità di cui al medesimo articolo 3. Alla seconda scadenza del contratto, ciascuna delle parti ha diritto di attivare la procedura per il rinnovo a nuove condizioni o per la rinuncia al rinnovo del contratto, comunicando la propria intenzione con lettera raccomandata da inviare all'altra parte almeno sei mesi prima della scadenza. La parte interpellata deve rispondere a mezzo lettera raccomandata entro sessanta giorni dalla data di ricezione della raccomandata di cui al secondo periodo. In mancanza di risposta o di accordo il contratto si intenderà scaduto alla data di cessazione della locazione. In mancanza della comunicazione di cui al secondo periodo il contratto è rinnovato tacitamente alle medesime condizioni.
    :daccordo:
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    anch'io so che non è necessario rifare il contratto.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x JAKY se dopo il secondo quadriennio non hai rifatto il contratto non succede niente rimane lo stesso contratto in vigore per altri 4 anni senza aver effettauto un incremento del prezzo ma solo incrementato dall'ISTAT;), al giorno d'oggi se il locatario e puntuale nei pagamenti ritieniti fortunato, altro che aumentare????? ciao adimecasa
     
    A jac0 e JAKI piace questo messaggio.
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' bene che si precisi e si ribadisca che il rinnovo è per altri 4 (quattro) anni e non 4+4 (otto) anni, come qualcuno sostiene.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    adimecasa conferma quanto scritto in precedenza ciao a tutti:fiore:
     
    A JAKI piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina