1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti,
    ho una casa di proprietà affittata dal 2006. dopo i primi 4 anni ho presentato all'AdE il mod. 69 di proroga. ho aderito alla "cedolare secca" qualche anno fa. attualmente l'affitto risulta essere l'importo pattuito + l'incremento ISTAT fino alla cedolare (10 euro mensili). visto che per un accordo verbale extracontrattuale mi sono impegnato a versare per conto del conduttore la ex tarsu fino ad oggi, chiedo:
    > devo recarmi o trasmettere all'AdE un nuovo mod. 69 per l'ulteriore proroga?
    > devo rifare il contratto in quanto il canone è di 120 euro annui superiore?
    > non devo inviare alcuna raccomandata o è meglio inviarla sei mesi prima? (scadenza contratto agosto 2014)
    > come faccio a certificare verso il locatario il cambio per il pagamento Tares o altro?
    ringrazio anticipatamente tutti e attendo le Vostre risposte
    grazie
    angelo
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    1) Se non è stato disdetto il contratto con il preavviso di mesi 6 si intende tacitamente rinnovato alle medesime condizioni per il terzo quadriennio.
    2) Tacitamente rinnovato significa che il contratto in essere rimane tale.
    3) Se per una tua scelta volessi aumentare il canone di locazione è necessario stipulare un nuovo contratto di locazione, semprechè non opti per un versamento a parte, ma non so quanto convenga ad entrambi.
    4)Nel caso di esercizio dell’opzione nelle
    annualità successive a quella della registrazione o in sede di proroga del contratto
    deve essere presentato il “modello 69” entro il termine previsto per il versamento
    dell’imposta di registro dall’articolo 17 del testo unico delle disposizioni
    concernenti l’imposta di registro approvato con decreto del Presidente della
    Repubblica 26 aprile 1986, n. 131 (di seguito TUR), vale a dire entro 30 giorni
    dalla proroga.
    COME FARE LA DICHIARAZIONE TARSU (ora TARES):
    • predisporre la comunicazione entro il 20 gennaio dell’anno successivo a quello di occupazione dell’immobile
    • la comunicazione va effettuata all'ufficio tributi del Comune in cui si trova l'immobile
    • utilizzare la modulistica predisposta dal comune
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il termine per la presentazione della dichiarazione TARES di inizio occupazione/detenzione o possesso dei locali o delle aree soggette dipende esclusivamente dai singoli regolamenti comunali.
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Giusto!
    Alcuni Comuni hanno deliberato che bisogna presentarla o agli Uffici Comunali o direttamente alla ditta appaltatrice.
     
  5. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie a Jerry e Nemesis per le risposte. Credo di non essermi spigato bene. La ex Tarsu (ora Tares) è intestata già al conduttore ma, dato che la pagavo io, chiedevo con che modalità (a voce; con uno scritto o altro), chiedere che il pagamento venga effettuato dallo stesso locatore.
    Visto che il canone rispetto al contratto è aumentato solamente di 10 euro mensili (Istat ) dei primi anni, può esserci il rinnovo tacito con il canone aumentato di 10 euro o bisogna stipularne uno nuovo?
    Avendo scelto la c.d."cedolare secca" , alla scadenza contrattuale ho solo l'obbligo della presentazione del mod. 69 entro 30 giorni?
    Ringrazio ancora tutti
    @ngelo
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Siete d'accordo entrambi per il pagamento della Tares da parte del conduttore?
    Se sì, basta la parola, considerando che è già intestata al conduttore.
    Per quanto riguarda il canone, è aumentato solo con l'adeguamento ISTAT, e non deve esserne stipulato un'altro per il rinnovo tacito.
    Riguardo alla cedolare, modello 69 all'AdE entro 30 gg. e comunicazione al conduttore con raccomandata A/R dell'opzione alla cedolare secca, senza adeguamento ISTAT.
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @jerry, la birra non a caso è chiamata "bionda" e come tale, quando si esagera, può giocare brutti scherzi. Scherzo, naturalmente.
    Nella realtà Pennangelo (Locatore) vuole fare la voltura a suo nome il Contratto relativo alla Tares ( o a come diavolo si chiamerà dal 2014) in quanto non vuole che tale costo venga affebitato all'inquilino/conduttore.
    Il problema si risolve facilmente: è sufficiente recarsi all'Ufficio Tributi del Comune e chiedere che le bollette vengano intestate al proprietario dell'appartamento. Sarebbe utile, ma non indispensabile, che si presentasse munito di una dichiarazione firmata dal conduttore dove si conferma l'intenzione di variare il nominativo dell'Utenza Nr...
    Saluti.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti.
    Non ne sarei così sicuro. Soggetto passivo dell'obbligazione tributaria è il possessore, occupante o detentore dei locali. Il proprietario, avendo locato quei locali, non è nessuno di quei soggetti.
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nemesis hai ragione dal punto di vista normativo ma molti Comuni preferiscono avere un rapporto con il proprietario che sicuramente fornisce maggiori garanzie. L'inquilino molto spesso sparisce senza lasciare traccia e le bollette non pagate.
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite



    Leggi bene e interpreta alberto, a me sembra che il proprietario ha sempre pagato anche se intestate al conduttore.
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Anche questa citazione conferma la mia convinzione.
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' pacifico che ha sempre pagato il proprietario.
    Ma desidera che quell'accordo verbale si tramuti in variazione della titolarità passiva del tributo che attualmente risulta presso il comune. Che è in ogni caso quella corretta.
    Se la tua convinzione fosse quella corretta, non avresti scritto: "Siete d'accordo entrambi per il pagamento della Tares da parte del conduttore?
     
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa

    Certo che è così, ma in che maniera il locatore pagava ? Secondo me andava a casa dell'inquilino e gli restituiva brevi manu i soldi della bolletta. Nel quesito il Locatore chiede come farsi intestare l'Utenza per eliminare questo passaggio di contanti.[DOUBLEPOST=1386455025,1386454923][/DOUBLEPOST]Non avevo letto in tempo la risposta di Nemesis.
     
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    pennangelo, fatti vivo a sto punto e spiega bene la situazione, che io ho, ripeto, interpretato così:
    1) utenza intestata al conduttore
    2) pagamento da parte del locatore
    3) non cambio d'intestazione utenza ma certificazione per il pagamento del conduttore
    4) siete d'accordo per il pagamento da parte del conduttore? domanda mia,
    se alla risposta no, avrei replicato: stai tranquillo l'utenza è intestata a chi deve essere intestata
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se fosse così, non avrebbe scritto: "chiedevo con che modalità (a voce; con uno scritto o altro), chiedere che il pagamento venga effettuato dallo stesso locatore". Il sottolineato, da interpretarsi con "il (bollettino di) pagamento venga intestato allo stesso locatore".
     
    Ultima modifica: 8 Dicembre 2013
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Attenzione: che il pagamento venga effettuato dallo stesso locatario.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh no. Buona la birra, eh? :)
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    pennangelo, batti un colpo se ci sei e illuminaci o...illuminami:idea:
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' chiaro che quì ci troviamo di fronte ad una situazione anomala, ed il pagamento del Bollettino Tares da parte del Proprietario è una sorta di "regalo" (o sconto sul canone) a vantaggio del Locatario/Inquilino che per Legge, come ricordato da Nemesis, sarebbe (anzi, è) il vero titolare del rapporto con il Comune.
    La certificazione di cui parli la si potrebbe ( secondo la mia logica) avere inserendo nel nuovo contratto la clausola che preveda il pagamento del tributo da parte del Locatore. Oppure si potrebbe specificare che il canone annuale è comprensivo di tale tributo. Quest'ultima ipotesi, però, comporterebbe altre complicazioni, come un imponibile fiscale ballerino soggetto, ogni anno, alle potenziali variazioni del tributo decise dal Comune. ..e con la Cedolare Secca si avrebbe l'effetto inverosimile di un Canone di Locazione decrescente ed una Tares (o altro tributo) crescente. Meglio tener distinte le due cose.
    Buona Domenica.
     
  20. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie a tutti. JERRY, come al solito, ha spiegato perfettamente il da farsi.
    Per la ex Tarsu mi accorderò verbalmente con il conduttore.
    Essendo un rinnovo tacito non stipulerò un altro contratto.
    Essendo già in essere la c.d. "cedolare secca" mi limiterò a presentare all'AdE il mod. 69 per la proroga. E' cosi?
    ringrazio ancora e......alla prossima!
    @ngelo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina