1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. michy

    michy Nuovo Iscritto

    Buongiorno vi chiedo delucidazioni, mi trovo a dover richiedere un nuovo mutuo per l'acquisto di un'abitazione in comproprietà con mio marito. Si tratta dell'acquisto di un appartamente o fianco a quello dove ora abitiamo e che ho acquistato solo io, e per il quale è in essere un mutuo di circa il 50% del valore dell'immobile. Per la nuova casa vorremmo chiedere il 100%. E' possibile? Devo estinguere il mutuo e riaprirne uno nuovo? La banca potrebbe concedermi un nuovo mutuo?

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    dimenticavo di aggiungere che le due abitazionin verrebbero unite in una sola....
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    caro michy,
    la tua richiesta,secondo me, non può avere una risposta precisa in quanto non esiste un parametro di valutazione uguale per tutti i casi.
    . Il tuo caso lo devi presentare solo alla banca alla quale intendi richiedere il finanziamento del nuovo acquisto perchè sarà solo questa,sulla base della tua situazione economico-finanziaria, a decidere se puoi sopportare un ulteriore mutuo.
    In mancanza di nessuna informazione atta a formulare una eventuale possibilità di accesso alla richiesta di un mutuo io posso dirti ben poco di preciso,posso solo dare alcune indicazioni di carattere generale .
    Perchè innanzitutto la banca dovrà quantificare non solo le vostre entrate ma anche gli impegni finanziari attualmente in essere,(da incrociare con una richiesta in CRIF) ma dovrà anche accertare l'età dei richiedenti, il tipo di lavoro da questi svolto , la composizione familiare e vedere, al netto di tutti gli impegni e rapportato al numero dei componenti la famiglia, quanto reddito al mese rimane disponibile per la conduzione familiare.
    Per quanto riguarda poi la possibilità di ottenere il 100% devi informarti bene perchè in questo caso il nuovo mutuo dovresti richiederlo alla stessa banca che ha concesso quello attualmente in corso concedendo ipoteca formale in secondo grado (sostanziale di primo grado in quanto entrambe in favore della stessa banca)sulla vecchia abitazione ed ipoteca di primo grado sul bene che intendi acquistare.Infatti rivolgendoti ad una banca diversa mi sembra strano che questa aderisca alla richiesta perchè dovrebbe accettare una ipoteca di secondo grado sulla prima abitazione e di primo grado sulla nuova Tieni però presente che l'importo del mutuo non può essere superiore al prezzo risultante nel contratto di acquisto.E' un caso che va valutato solo con dei dati precisi alla mano anche perchè sarebbe l'occasione di vedere quanto è il debito residuo del vecchio mutuo e magari estinguerlo con il nuovo,se ciò fosse possibile.
    ciao
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tutto dipente dalle vostre possibilità di rientro, x la banca dopo la perizia del tecnico di fiducia ed esaminato tutta la documentazione può deliberare per un nuovo mutuo:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina