1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gea15

    Gea15 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ciao a tutti,

    Vi spiego la mia situazione. Mio padre è morto il 4 Dicembre 2014 e il 5 Dicembre mia madre ha prelevato poco più di 100 euro per le spese di bollo per il funerale dal conto di mio padre, intestato solo a lui. Mia madre vuole fare la rinuncia all'eredità, in quanto mio padre aveva una situazione debitoria rilevante. Dopo non è stato più prelevato nulla. Volevo chiedervi: ai fini della rinuncia cosa comporta questo piccolo prelievo, oltretutto fatto senza sapere.

    Potete darmi una mano per favore?
    Grazie mille in anticipo.
    Ciao.
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Evitare la sottrazione dei beni ereditari, è fondamentale per assicurare la validità della rinuncia; il chiamato, se sottrae o nasconde i medesimi, viene automaticamente considerato dalla legge erede puro e semplice. Sarebbe stato meglio evitare il compimento di tale atto
    Comunque nel merito a parere di chi scrive, il prelievo di una somma cosi' esigua (fra l'altro finalizzata all' espletamento di formalità burocratiche ) non dovrebbe configuarare sottrazione e inficiare il valore della rinuncia alla eredità
     
    A rita dedè, Avvocato Luigi Polidoro e Gea15 piace questo elemento.
  3. Gea15

    Gea15 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve Ennio Alessandro,

    La ringrazio per la Sua risposta. Avrei un'altra domanda: la controparte come farebbe a inficiare l'eredità? Può fare causa? E se uno restituisse questa somma alla banca?

    Grazie in anticipo,
    La ringrazio.
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa, ma se il conto è intestato solo a tuo padre, come ha fatto a prelevare i 100 euro?
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma tu non sei erede? se tuo padre ha lasciato una situazione debitoria pesante mi sa che anche tu debba, ed eventualmente i tuoi fratelli/sorelle debbano, fare la stessa rinuncia.

    avrà usato il bancomat
     
  6. Gea15

    Gea15 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve a tutti,

    Si, è stato usato il bancomat per prelevare i soldi. E il conto era intestato solo a mio padre.

    Saluti.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Da un punto di vista teorico (ripeto nel caso lo ritengo altamente improbabile) chi ne avesse interesse potrebbe chiedere al Giudice la nomina di un perito per rintracciare i beni e rapporti contratti dal de cuius.-
    Restituzione dei 100 euro ? Personalmente a questo punto non farei nulla (meno si cerca di movimentare il conto del defunto , meglio è )
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  8. Gea15

    Gea15 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve Alessandro,

    La ringrazio per la risposta che ha dipanato i miei dubbi.

    Saluti.
     
  9. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Io pero' vorrei fare una osservazione: quando è morto mio padre, in attesa di fare la successione, la banca ha lasciato prelevare dal suo conto quanto necessario per il funerale. Mi ero fatta l'idea, non so quanto giusta, che le spese per il funerale non rientrassero nel computo della massa ereditabile. Se così fosse, solo una volta tolto quanto serve per il funerale si porrebbe il problema di accettare o no l'eredità.
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il conto era intestato solo a tuo padre?
    Il valore globale netto dell'asse ereditario è costituito dalla differenza tra il valore complessivo, alla data dell'apertura della successione, dei beni e dei diritti che compongono l'attivo ereditario e l'ammontare complessivo delle passività deducibili e degli oneri diversi da quelli indicati nell'art. 46, comma 3 del T.U. approvato con D.P.R. n. 346/1990.
    Le spese funerarie risultanti da regolari quietanze sono passività deducibili in misura non superiore a 1032,91 euro, ex art. 24, comma 2 del T.U. approvato con D.P.R. n. 346/1990.
    Il fatto che le spese funerarie siano, nei limiti indicati, passività deducibili non implica che si possa togliere quanto serve per il funerale e decidere solo poi se accettare o no l'eredità.
     
    Ultima modifica: 5 Gennaio 2015
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Si
    Mi fido di te. Grazie per le precisazioni
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ancheperché le spese sostenute per il funerale le deduce nella dichiarazione dei redditi chi le ha sostenute non il de cuius.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le spese funerarie, oltre a essere un onere detraibile dall'IRPEF per i familiari che effettivamente sostengono le spese, sono anche passività deducibili dall'attivo ereditario (ai fini dell'imposta sulle successioni)
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina