• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

masan

Nuovo Iscritto
abito in una casa facente parte di un palazzo ottocentesco in cui non è mai stato costituito il condominio. Il palazzo, fatto ad L, è particolare, nel senso che non tutti entrano dallo stesso portone e non tutti gli appartamenti sono riparati dalla facciata che si va a ristrutturare e che nel mio caso mi riguarda solo per l'androne, perché il mio appartamento si trova da tutt'altra parte, mentre riguarda come affaccio soltanto un appartamento, alcuni negozi e, come ho già detto, l'androne da cui passo per uscire allo scoperto e andare a casa mia.
Basando la mia convinzione sul comma 2 dell'art. 1123 del codice civile, ritengo che la ripartizione delle spese non vada fatta in base ai millesimi di proprietà.
Chi mi può aiutare?
 

Antonio Azzaretto

Membro dello Staff
Le spese di manutenzione della facciata sono a carico dei condòmini; la ripartizione della spesa è su base millesimale.
Tutti i condòmini, anche quelli i cui appartamenti non hanno aperture sulla facciata o la cui proprietà si affaccia su un altro lato dell' edificio, devono contribuire alla spesa.
 
A

akillea

Ospite
intervengo, non è comunque chiaro il concetto di facciata,può esserlo anche la parte esterna di un terrazzo esclusivo che poggia su uno sottostante causando un'infiltrazione non proveniente dal pavimento ma appunto dalla parte esterna in muratura del terrazzo stesso?
 

masan

Nuovo Iscritto
mi sembra che la ratio del comma 2 dell'art.1123 voglia significare una cosa diversa: se la facciata serve da "cappotto" ad un solo appartamento ed è elemento portante di quel solo appartamento (a parte l'androne di cui ho detto sopra) il proprietario ne fa un uso diverso da tutti gli altri che non sono sostenuti dalla facciata e perciò la ripartizione delle spese in base ai millesimi (che tra l'altro non ci sono perché il nostro non è un condominio formalmente costituito) è arbitraria a parere mio e di qualche tribunale. Però mi piace acquisire pareri diversi e ringrazio quanti vorranno interloquire con me.

Aggiunto dopo 15 minuti :

non abbiamo spese condominiali in comune con il proprietario della facciata in ristrutturazione, non abbiamo in comune nemmeno la scala: la sua si trova addirittura in un altro palazzo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto