• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Faccio seguito ad una discussione già postata in un'altra rubrica per chiedere pareri su quanto segue. Due mesi fa l'amministratore ha affisso una tabella con la ripartizione quote per MTZ staordinania ascensore, nella quale figuravano pure i due condomini piano terra. Dopo circa 15 giorni, a seguito di opposizione da parte dei condomini piano terra, ha tolto questa tabella , dicendoci che l'attribuzione definitiva delle quote sarebbe stata oggetto di discussione nell'assemblea che si sarebbe tenuta a breve.
Da allora è trascorso più di un mese ma di assemblea non se ne parla, a distanza di ben 200 giorni dalla fine della gestione 2018 (1/1-31/12) e nonostante diversi solleciti. Non solo: essendo stato necessario eseguire urgentemente uno degli interventi sull'ascensore, detto amministratore ha prontamente attinto al fondo cassa e qualche giorno fa ha affisso una nuova tabella nella quale i condomini piano terra sono esclusi, senza un minimo di chiarimenti. Quindi, in maniera arbitraria, senza un minimo di consultazione assembleare ma solo col beneplacito personale o telefonico della maggior parte dei condomini, ha deciso che i condomini piano terra non devono pagare.
Ebbene, anche se alcuni stanno pagando per come riportato in quest'ultima tabella, tre condomini vorremmo pagare secondo la prima tabella che prevede la partecipazione dei condomini piano terra, e ciò per i seguenti motivi:
1° - per evitare di incorrere in un tacito consenso;
2° - per non creare problemi di pagamento con la ditta;
3° - per stimolare una risposta di chiarimenti da parte dell'amministratore, peraltro "latitante" per tante altre cose.
Grazie tante per i pareri e i consigli che vorrete darmi.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Finché l'amministratore non è revocato, i condomini devono continuare a pagare i contributi condominiali in base alle deliberazioni assembleari approvate.
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ma in questo caso non vi è stata nessuna deliberazione assembleare e peraltro nemmeno quella ordinaria per la rendicontazione, già scaduta oltre i sei mesi. E' stato, ripeto, l'ammimnistratore ad affiggere questa nuova tabella, in base alla quale i condomini dal 1° piano in sù dovremmo accollarci anche le quote dei due condomini piano terra. Se io accetto questa impostazione non rischio di essere consenziente?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Continua a pagare i contributi condominiali in base alle deliberazioni assembleari approvate. E decidetevi a revocare l'amministratore.
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
In un'assemblea del 2012, in occasione di un altro intervento straordinario, i due condomini piano terra, dopo tante lotte, si piegarono e dichiararono (è verbalizzato!) che accettavano la partecipazione alla spesa. Adesso sono ritornati alla carica, forti dell'intimidazione che hanno orchestrato nei confronti di una maggioranza di paurosi e di un ebete di amministratore. E pensare che alcuni avevamo detto a questo amministratore che avremmo preferito parlare di questa cosa in assemblea e ci eravamo dati pure disponibili a concedere l'esenzione pro-tempore, a condizione che ci venisse richiesta come tale. Invece no, un incompetente di amministratore sta complicando le cose.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Adesso sono ritornati alla carica
E tu li imiti ripetendo domande a cui ti si era risposto.
Rileggiti il Regolamento del forum che vieta tale pratica.

Rileggi anche i consigli e mettili in pratica...o ti aspetti che arrivi il vendicatore mascherato?
 

pimol

Membro Attivo
Proprietario Casa
Comunque, se non espressamente diversamente prescritto nel regolamento, le spese straordinarie dell'ascensore si pagano per millesimi a qualunque piano si abiti.
P.
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
Pimol ha perfettamente ragione: in genere, se il Regolamento condominiale non dice il contrario, la tabella ascensore vale per la manutenzione ordinaria mentre per la manutenzione straordinaria vale la tabella di proprietà in quanto l'ascensore è una parte comune (come il terreno su cui è costruito lo stabile, la facciata)
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sentite come se n'è uscito l'amministratore.
Ha riferito ad un condomino che la sostituzione del sistema elettromeccanico comprendente il limitatore di velocità dell'ascensore (parliamo di una spesa di 900 euro) non rientra nelle spese straordinarie mentre riguardo alla sostituzione delle funi e degli argani (spesa di 2500 euro) si deve informare bene (dopo tre mesi di dubbi!). E' chiaro ed evidente che vi è un piano di complicità con la maggior parte dei condomini.
A questo punto, avrei deciso di inviare via PEC la seguente lettera:

"Oggetto: Dissociazione da criterio di ripartizione spese straordinarie ascensore.
I sottoscritti Sigg. .........., ............., .................... e .................., considerato che l’intervento già fatto sull’ascensore (sostituzione completa sistema limitatore di velocità) e il prossimo già in programma rientrano fra gli interventi di manutenzione straordinaria, preso atto che le tabelle da Lei affisse in bacheca presso il nostro stabile sito in ................... riportano le quote calcolate coi millesimi della manutenzione ordinaria, con la presente si dissociano dal riconoscimento di dette quote.
I sottoscritti ribadiscono altresì che:
  • eventuali deroghe all’art. 1124 c.c. vanno sottoposte a delibera assembleare col criterio dell’unanimità ma riconfermano la loro volontà a discutere l’argomento con Lei ancor prima dell’assemblea;
  • sono trascorsi più di 180 giorni dalla fine della gestione 2018 (1/1-31/12) e Lei a tutt’oggi non ha convocato l’assemblea col relativo rendiconto.
Cordiali saluti
seguono le firme "

Gradirei un Vs. parere ed eventuali correzioni. Grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
E' chiaro ed evidente che vi è un piano di complicità con la maggior parte dei condomini.
A questo punto, avrei deciso di inviare via PEC la seguente lettera:
Perchè perdi tempo nel spedire una lettera/mail inutile?

Se fosse vero che la maggioranza è dalla sua parte tu hai solo un modo per evitare di subire un torto...che non è quello di tergivarsare parlando sul forum: impugna entro i termini di Legge come ti è stato spiegato
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Fino a quando non vi è una delibera non credo che posso impugnare. E' per esprimere il mio dissenso nell'attesa appunto dell'assemblea e per lasciare una traccia utile anche ai fini dell'impugnazione.
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie per le tue risposte, ma consentimi un'ultima precisazione.
Nella lettera che ho riportato non mi pare che stia facendo capire quali saranno le mie contromisure, è solo per evidenziare l'inesattezza delle quote e perciò il mio dissenso, nell'attesa(visto il particolare periodo di ferie di alcuni condomini) che venga convocata l'assemblea.
Preciso che per non incorrere in morosità sto provvedendo a pagare la mia quota ma coi millesimi giusti, cioè quelli straordinari (checché ne dica l'amm.re).
Buona giornata
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
possessore ha scritto sul profilo di Luigi Criscuolo.
Auguri di buon compleanno anche da parte mia!
Alto