1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. quotidianita

    quotidianita Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno a tutti,
    3 quesiti.
    1) riscaldamento ed acqua calda centralizzata.
    Ogni appartamento ha il suo contatore (per acqua calda)e diamo la lettura una volta all'anno all'amministratore. Nel foglio allegato al consuntivo : fornitura gas 20.000,00€ - 1.000,00 € acqua calda (riparte 19.000,00 di riscaldamento in base ai millesimi e 1.000,00 € di acqua in base ai consumi personali.(il costo dell'acqua calda addebitata ad unità è pari 6.00€ al mq.)è esatto conteggiare cosi?
    2)perchè i millesimi per l'acqua calda di tutti gli appartamenti e di 20millesimi .da un totale di 220?(12 appartamenti) non dovrebbe essere 1000?
    3)abbiamo chiesto le fotocopie di tutti i documenti relativi al consuntivo(ovviamente pagando) con lettera r.r.entro quanto tempo deve fornirli?
    Grazie.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Diciamo che in mancanza di sottocontatori, è l'assemblea che deve stabilire i criteri per i consumi dell'acqua fredda e calda, per l'acqua ad esempio si potrebbe usare il criterio del numero di persone abitanti nelle varie unità immobiliari, per il riscaldamento in mancanza di contatori si potrebbe stabilire ad esempio il numero di caloriferi e/o vani, oppure la superficie radiante o il volume da riscaldare, oppure il valore millesimale dell'appartamento, il costo non si può stabilire a priori ma in base alle spese effettuate, magari stabilendo una certa quota d'anticipo.
    Se questo sistema che avete voi è stato scelto dall'amministratore e a voi non piace, potrete chiedere tramite procedura dell'art. 66 Dis. Att. cc richiedendo un'assemblea straordinaria con all'OdG questi argomenti, per modificarlo a scelta e maggioranze di voi condomini, se l'amministratore non provvederà a convocare a con una data a scelta dell'amministratore ed entro il termine del suo mandato comunicando a voi (entro 10 giorni) la data dell'assemblea, potrete procedere all'autoconvocazione decidendo per il meglio.
     
  3. RobertoB67

    RobertoB67 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Per i quesiti 1) e 2) è difficile fornire risposta esatta in quanto il riparto di queste spese su un centralizzato non è immediato e così semplice come si potrebbe pensare.Servono documenti da analizzare dal vivo per comprendere distinzioni,attribuzione e formazione di spesa che non si compone di solo gas ed acqua.Consulta altro amministratore che sicuramente saprà aiutarti.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    osservazione giusta i m/m di acqua calda dovrebbero essere 1000/12=83,33 m/m per tutti. Anche se poi visto che ripartite in parti uguali dovrete fare 1.000 euro/12= 83,33 euro.
    Per una maggiore razionalizzazione dei consumi consiglio di proporre il montaggio di contatori a valle della diramazione così ognuno si paga l'acqua calda che consuma. Il costo di 6.0 euro a mc mi sembra un pò caro visto che l'acqua calda è di produzione collettiva.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina