1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rosa1958

    rosa1958 Nuovo Iscritto

    :rabbia:

    Nel mio condominio stanno rifacendo i balconi con sostituzione ringhiera etc..sulla facciata interna dello stabile. L'amministratore divide le spese in base ai millesi di proprietà. Ora si dà il caso che il mio appartamento ha i balconi tutti sulla facciata principale e nessuno di questi è interessato da ristrutturazione.
    Vorrei sapere, se è giusto questo tipo di ripartizione delle spese.
    Grazie a chi vorrà delucidarmi e un saluto a tutti voi!
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le ringhiere dei balconi sia aggettanti (sporgenti dalla facciata) che a castello o loggia (quelli incassati) sono di proprietà privata, di conseguenza le spese saranno a carico dei singoli condomini.
    Anche il balcone per sua natura è proprietà privata (salvo piccoli particolari, come stucchi fregi ecc ecc) e se aggettante le relative spese sono di conseguenza singole e non condominiali
    Lo stesso vale per quelli a castello (come detto, ringhiere a carico dei singoli proprietari del balcone), ma le spese per il sotto balcone sarà a carico del condomino sottostante mentre il calpestio sarà a carico di chi ci cammina sopra (art. 1125 cc)
    Tutto, fatto salvo altri accordi all'unanimità e/o convezioni Regolamentari Contrattuali.
     
  3. rosa1958

    rosa1958 Nuovo Iscritto

    ripartizioni spese condominiali

    Grazie per la risposta molto esustiva. Mi sa che mi aspetta una bella litigata con l'amministratore! i lavori sono stati approvati a maggioranza e non all'unanimità. Ora ho capito perche le riunioni vengono convocate sempre alle tre del pomeriggio, quando la gente normale è al lavoro!
    Gli unici partecipanti sono i pensionati o i lecchini muniti di un numero indefinito di deleghe.
    Ciao Rosa
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A parte il fatto che a me pare che la delibera sia assolutamente nulla, in quanto l'assemblea a maggioranza non può deliberare sulle parti private, comunque ti consiglierei di far scrivere una lettera da un Legale, alle volte fa miracoli ed è meglio che una litigata con l'amministratore.
     
  5. Giancarlo Tesei

    Giancarlo Tesei Nuovo Iscritto

    Riscrivo confermando quanto sopra.
    Ottima risposta, chiara e sintetica, anche in relazione ai pochi dati in possesso.
    Giancarlo
     
  6. roberto010

    roberto010 Membro Ordinario

    Ho una situazione analoga. Sono proprietario di un appartamento in uno stabile dove, a seguito delle nevicate e delle gelate di quest'inverno, si sono lesionati i frontalini di alcuni balconi.
    L'amministratore ha fatto eseguire un intervento d'urgenza da parte di una ditta per far distaccare parte di alcuni frontalini pericolanti, al fine di scongiurare guai peggiori e, a seguire, ha indetto assemblea straordinaria per deliberare di conseguenza.
    Nell'assemblea ci ha informato che le spese di riparazione dei frontalini sono a carico dei singoli proprietari e non del condominio per le ragioni su riportate. Ne prendo atto.
    Quello che non capisco più, a questo, punto, è quanto sia coerente continuare a discuterne in assemblea condominiale. Se la riparazione del frontalino è questione privata, come la sostituzione di un avvolgibile, vorrei occuparmene in prima persona, decidendo ditta, tipo di intervento e quant'altro. Aggiungo inoltre che, visto che i miei frontalini sono fortunatamente integri, potrei decidere di non riparare alcunché o effettuare interventi minori (sempre nel rispetto dell'estetica e dei colori della facciata del palazzo), fatta salva una perizia da parte di un tecnico che ne attesti la bontà e la resistenza nel tempo, oltre ad un intervento di impermeabilizzazione del pavimento del balcone per evitare infiltrazioni future.
    Attendo un vostro parere, grazie.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Alle volte si decide in assemblea anche per spese private quando questo potrebbe convenire per ragione di costi, come ad esempio in questo caso, ci sono molti frontalini (in questo caso privati), per cui l'amministratore propone la spesa per gli interessati da farsi in comune, sarebbe bene però specificare e chiedere in assemblea che le spese personali saranno calcolate sulla base del danno che ognuino deve riparare, ossia nel tuo caso se nulla ripari nulla avrai da pagare.
     
  8. angeloma

    angeloma Nuovo Iscritto

    spese balconi

    Con la sentenza numero 14576 del 30 luglio 2004 , la Corte di Cassazione ha preso in esame la ripartizione delle spese dovute per quanto riguarda i balconi aggettanti affermando che essi costituiscono un "prolungamento" della corrispondente unità immobiliare e, quindi, appartengono in via esclusiva al proprietario di questa;
    soltanto i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell’edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti.
    Con la conseguenza che anche nei rapporti con il proprietario di analogo manufatto che sia posto al piano sottostante sulla stessa verticale,nell’ipotesi di strutture completamente aggettanti - in cui si può riconoscere alla soletta del balcone funzione di copertura rispetto al balcone sottostante e, trattandosi di sostegno, non indispensabile per l'esistenza dei piani sovrastanti - non si può parlare di elemento a servizio di entrambi gli immobili posti su piani sovrastanti, nè quindi di presunzione di proprietà comune del balcone aggettante riferita ai proprietari dei singoli piani. (Cassazione civile, sez. II, 30 luglio 2004, n. 14576)
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    DI QUESTE DISCUSSIONI NE HABBIAMO FATTO A JOSA e sempre ci sono state discordanze nei pareri dei colleghi, io applico il codice civile ed i frontalini sono condominiali e fanno parte di una quota di facciata, pertanto sono condominiali e divido per mm. di pp. ciao:daccordo:
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Hai perfettamete ragione di applicare il Codice Civile, e sono d'accodo nel farlo sempre e comunque così da evitare contestazioni, però ora sorge il problema di trovare l'articolo in cui il cc dice che i frontalini sono parte comune :domanda:
     
  11. angeloma

    angeloma Nuovo Iscritto

    spese balconi

    Non c'è nessun articolo del codice civile che risponde a questa questione ma la sentenza della della cassazione del 2004 che ha valore di legge.Se non ci credete consultate un avvocato.
    Va poi annotato che quasi sempre i frontalini si staccano a causa di infiltrazioni dal pavimento del balcone e qui non c'è proprio santo che tenga: devono metterli in sicurezza e ripararli i proprietari.
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Concordo con te, però permettimi (la sentenza la conosco bene anche se non l'ho citata in precedenza ma accennando il contenuto), ma non fa Legge, ma la Giurisprudenza e le Sentenze interpretano la Legge stabilendo per quel caso particolare le ragioni dell'uno o dell'altro dei contendenti.
    Comunque sono sempre dell'idea (riconcordando con te) che i fontalini se non presentano fregi o stucchi degni di pregio e non contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, sono e saranno a carico del proprietario del balcone (se aggettante)
     
  13. roberto010

    roberto010 Membro Ordinario

    Giusto. Però io non ho alcun vantaggio a fare una riparazione comune. Primo perché i miei frontalini non sono caduti, secondo perché posso accedervi senza installare ponteggi od altro. Diverso è il caso di chi è ai piani più alti e li ha lesionati.
    Non discuto la sentenza della cassazione, però mi sembra una follia che la riparazione della facciata di una palazzina possa essere gestita autonomamente dai singoli proprietari, con tutte le variabili e le sorprese del caso.
    Grazie dei vostri pareri, ciao
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non sei obbligato a fare nulla se il tuo balcone aggettante non ha necessità di riparazioni, la spesa comune sarà solo per chi ripara assieme agli altri i propri balconi e non tutta la spesa ma solamente p.es. il ponteggio, l'acquisto dei materiali (di solito se prendi più paghi meno), però la spesa per il proprio balcone dovrebbe venir calcolata a parte sia come ore lavoro che materiale usato, ovvero ognuno pagherà per il proprio balcone.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina