1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. casamilano

    casamilano Membro Ordinario

    Buonasera,
    innanzitutto mi scuso se ho inserito la mia domanda nella sezione del forum sbagliata, ma è la mia seconda volta.
    Scrivo poichè ho bisogno di un vostra opinone in merito all'eventuale ripartizione di spese per la sistemazione del soffitto del mio appartamento.
    Premetto che vivo in un palazzo di ringhiera dove i soffitti sono tutti con le travi in legno.
    Circa due anni fa ho eseguito dei lavori di ristrutturazione ed ho unito due appartamenti di mia proprietà
    rimuovendo la parete separatoria (non portante)seguendo le norme e quanto consigliato dall'architetto ed ingegnere che seguivano i lavori di ritrutturazione.

    Preciso che in corrispondenza di questo muro rimosso c'è al piano superiore una parte della parete del bagno dell'appartamento del piano superiore.

    Dopo un anno dalla ristrutturazione la proprietaria del piano di sopra ha notato
    delle piccole lesioni sulla parete del suo bagno che per l'appunto si trova in corrispondenza della parete rimossa e da una verifica eseguita da due ingegneri
    di nostra fiducia si è giunti all'idea che le lesioni non erano causate dalla rimozione del mio muro separatore.

    Ad un anno circa di distanza ho avuto delle infiltrazioni d'acqua dallo stesso bagno dell'appartamento di sopra che si trova
    in corrispondenza del muro rimosso.

    Probabilmente il soffitto è ceduto ancora un pò e quindi l'acqua che esce dalla doccia o dalla vasca quando si fa il bagno entra nelle crepe/fessure
    e filtra fino al mio appartamento.

    La proprietaria dell'appartamento di sopra è disponibile a riparare subito il danno dell'infiltrazione, ma chiede a mie spese il rinforzo del soffitto
    mettendo delle putrelle per sostenerlo meglio.

    Il mio dubbio è se le spese sono a mio totale carico o devono essere sostenute dalla proprietaria del piano di sopra o se divise a metà considerando
    sia il caso in cui il cedimento del soffitto sia dovuto all'abbattimento del mio muro e sia il caso contrario ( ovvero non causato dall'aver rimosso il muro).

    Aggiungo che probabilmente il bagno dell'appartamento di sopra è abusivo, ma dovrei fare degli accertamenti che francamente vorrei evitare.

    Ringraziandovi anticipatamente per le vostre risposte, rimango a disposizione per eventuali dettagli.
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Penso che intervenendo con le putrelle di rinforzo andrai a menomare il tuo appartamento in quanto avrai la visione dello spessore di queste, i lavori più idonei vista la fessurazione è di realizzare il solaio ex novo con tutte le autorizzazioni del caso.

    Ma se accetti tale menomazione nessuno te lo vieta, fatti indicare di tecnici le putrelle idonee da fare collocare o altra soluzione possibile in riferimento ai luoghi.

    Ciao salves
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Togliemdo la parete divisoria hai creato uno scompenso di sostegno alla soletta divisoria e il pavimento mancando tale sostegno si è mosso causando crepe, per quanto riguarda l'infiltrazione d'acqua è da vedere la causa e con la ricerca guasti si potrà appurare e chi la causata paga i danni ciao
     
  4. casamilano

    casamilano Membro Ordinario

    grazie per i vostri commenti, ma al momento il mio dubbio è su chi deve sostenere le spese per i lavori del soffitto..grazie di nuovo
     
  5. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Il soffitto è il tuo, il muro lo hai tolto tu... direi che toccano a te.:daccordo:
     
  6. casamilano

    casamilano Membro Ordinario

    non è proprio cosi...secondo me bisognerà per primo accertare l'origine del danno.Potrebbe anche essere stato causato dal bagno abusivo ( maggiore peso rispetto a quanto il solaio doveva reggere originariamente) e quindi in questo caso a carico della proprietaria del paino di sopra......
     
  7. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Allora trova un ingegnere strutturale che certifichi che:

    1) il bagno di sopra è abusivo;
    2) il peso dei sanitari e dei mobili del bagno stanno provocando un cedimento del solaio;
    3) che la rimozione da parte tua del muro (che sebbene non portante svolgeva senz'alto una funzione di puntello) non ha influito in nessun modo su tale cedimento...

    in bocca al lupo! Fossi la proprietaria del bagno di sopra inizierei con il non farlo entrare in casa.

    Qualora ci riuscissi, preparati a sostenere qualche annetto di causa in tribunale e qualche decina di migliaia di euro di spese tra avvocati, perizie, controperie, ecc. ecc.,
     
  8. casamilano

    casamilano Membro Ordinario

    ma per accertare che il bagno è abusivo non può bastare chiedere alla proprietaria la planimetria ?

    La mia idea è trovare un accordo e non entrare in contenzioso sperando nel buon senso da parte di entrambi.

    Indipendentemente se le spese saranno a mio totale carico, prima di iniziare i lavori devo comunque sapere se sopra il bagno è abusivo o poggia qualcosa di abusivo poichè la proprietaria dovrà regolarizzare la situazione. Se non regolarizza in caso di eventuali crepe da parte di altri condomini questi potrebbero rivalersi su di me perchè di fatto ho taciuto sulla situazione non a norma e mi rendo co responsabile
     
  9. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo


    E se il bagno è effettivamente abusivo, per quale motivo la proprietaria dovrebbe dare a te la planimetria? Costringerla non puoi...

    Ammesso e non concesso che sia abusivo, poi, rimane da dimostrare che i danni sono dovuti al bagno e non all'assenza del muro. Cosa difficile da dimostrare, soprattutto se quando hai tolto il muro il bagno era già li.

    Per quale motivo i condomini dovrebbero rivalersi su di te per un abuso (eventualmente) commesso da un altro condomino all'interno della sua proprietà esclusiva?
    Se sei sicuro del fatto tuo, comunque, nulla ti impedisce di andare dai vigili urbani e denunciare che è stato commesso un abuso. Certo, se il bagno alla fine dovesse risultare in regola, rischieresti una denuncia per diffamazione, ma questo è un altro discorso!

    Comunque, se per te assumere il ruolo di detective del condominio significa agire con "buon senso", non sarò certamente io a dirti il contrario.

    Hai chiesto chi secondo il forum doveva sostenere le spese per la riparazione del soffitto. La mia risposta l'hai avuta.

    ciao
     
  10. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    per casamilano: Una delle questioni da te poste (su chi deve pagare) è prevista dall'art. 1125 del cod. civ..
    Prescindendo da quell'articolo, sul trovare la responsabilità del danno, hai già avuto bastanti consigli, quindi non aggiungo niente. Ciao.
     
  11. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Pienamente daccordo.:daccordo:
    Saluti
    dolly:ok:
     
  12. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    forse non sarebbe meglio chiedere prima a chi a fatto i calcoli strutturali. visto che poi la soletta a ceduto?:shock: di solito i primi responsabili sono chi a fatto il progetto nel bene e nel male
     
  13. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Penso che la considerazione di andare a cercare il calcolista delle strutture di un solaio realizzato in legno che penso sia ormai in disuso nelle più recenti edifici sia quasi inopportuno farlo.

    Il fatto di avere eliminato la parete divisoria potrebbe avere aggravato all'aumento della deformazione elastica normale delle travi in legno dovuta anche alla loro remota realizzazione può starci, di pari gravità potrebbe essere anche la realizzazione del bagno.
    A sua volta all'epoca i solai venivano calcolati con carichi accidentali che soddisfacevano eventuali modifiche interne degli appartamenti tali da non dover verificarsi tale situazione.

    Quindi a mio parere occorre a prescindere di chi ia la colpa mettersi daccordo per l'irrigidimento del solaio o la sua sostituzione perche a parere mio tale deformazione è dovuta al 50% dalla vetustà delle travi in legno cioè dalla loro vecchiaia.

    Questo è qunto posso dirti senza poter visionare i luoghi e solo da quanto è stato dibattuto e descritto.

    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina