1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. DJSILVER

    DJSILVER Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti.
    Siamo 3 fratelli proprietari al 100% di una palazzina composta da 3 piani e 5 unità abitative. Ciascuno di noi è proprietario di un piano. Sono poi presenti parti comuni composte da soffitta, giroscale, cantina e piccolo giardino. Uno di noi abita stabilmente il proprio appartamento, gli altri sono locati. Non abbiamo mai nominato un amministratore in quanto ci risulta non essere obbligatorio. La gestione della palazzina viene effettuata dal comproprietario che abita lì.
    Le spese condominiali composte da luce scale e parti comuni, acqua (c'è un contatore unico) e pulizia scale vengono ripartite semestralmente suddividendo il controvalore pagato per i componenti dei vari nuclei familiari arrivando così ad ottenere che la suddivisone delle spese è +/_ attribuita secondo il criterio della ripartizione delle spese in base all’uso che ogni condomino può farne e del godimento che ogni condomino può trarre alla cosa. Fin'ora è andato tutto bene ma ora c'è un locatario che mette in discussione tutto. Vorrei pertanto avere un vostro cortese giudizio su:
    a) la ripartizione delle spese
    b) la correttezza del fatto che non necessita nominare un amministratore di condominio.
    Grazie in anticipo per la vostra disponibilità .:)
    S1
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Dal 17 giugno prossimo entra in vigore il nuovo Codice Civile e l'art. relativo dice che

    Art. 1129. (1)
    Nomina, revoca ed obblighi dell'amministratore.

    Quando i condomini sono più di otto, se l'assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall'autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell'amministratore dimissionario.


    Ora era obbligatorio (e lo è ancora sino a giugno) l'amministratore sopra i 4 condomini.

    Per il riparto spese, direi che il consumo dell'acqua e la luce scale è legato al numero delle persone che vivono nelle unità, le pulizie scale e la cura del giardino sono legate ai millesimi. Almeno nel mio condominio si fa così.
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per locatario cosa intendi ? Un proprietario o un inquilino ? Se è un inquilino la discussione riguarda esclusivamente lui e il suo locatore, non sono problemi degli altri condomini.
     
  4. DJSILVER

    DJSILVER Nuovo Iscritto

    intendevo inquilino. ma essendo i proprietari tutti fratelli in un certo senso diventa un problema " di famiglia"-
     
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Invita l'inquilino alla prossima riunione di condominio che svolgerete tra voi tre proprietari e discutete sul criterio di ripartizione delle spese comuni. Fategli fare la sua proposta e poi votate voi proprietari (lui ha diritto di partecipare all'assemblea ma non ha diritto di voto) quello che a voi più aggrada. Così non avrà nulla più da recriminare, avrete agito secondo la legge e dovrà pagare le spese condominiali che gli verranno addebitate.
     
    A Elisabetta48 e meri56 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina