1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pbellazzi

    pbellazzi Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti ,

    lo scorso anno è caduto un grosso pino marittimo condominiale , causando danni alle pertinenze esterne di alcuni appartamenti .
    In seguito al crollo abbiamo dovuto dare incarico a un professionista che ha svolto una pratica ( costosa ... quasi 4.000€ ... siamo in zona di vincolo paesaggistico ) per lo smaltimento del pino e la sua obbligatoria sostituzione con altro albero .

    I lavori di ripristino dei danni ( es : sostituzione di un pezzo di ringhiera del balcone / rifacimento dell’intonaco di un muro ) sono stati classificati dall’amministratore “lavori di manutenzione” e inseriti nel consuntivo di spese ordinarie , unitamente al costo della pratica .
    Inoltre è stata applicata una suddivisione delle spese sulla base dei millesimi di proprietà .

    Mi sarebbe sembrato più corretto un inserimento nella gestione spese straordinarie e soprattutto una suddivisione in parti uguali tra i condomini - specialmente relativamente al costo della pratica - , come mi sembra si faccia nel caso delle spese legali .
    Mi date il vostro parere in proposito ?

    Se avessi ragione, oltre a farlo presente in assemblea in fase di approvazione del consuntivo devo richiedere una rettifica ? In che forma , se gli altri condomini non fossero d’accordo o l’amministratore difendesse il suo criterio di ripartizione ?

    Grazie mille , un saluto cordiale
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Oltre a cogliere tra le righe che ti converrebbe la suddivisione che proponi, evidentemente sei un proprietario di riferimento, mi è difficile immaginare una qualche ripartizione di oneri, che si distacchi dalla logica dei millesimi di proprietà.
    Piuttosto, il condominio avrebbe dovuto avere una polizza assicurativa a copertura dei danni.
    In estrema ratio si potrebbe pensare che i danni ad intonaco e ringhiera, ricadano solo sulle unità colpite dall'evento calamitoso, ma facendo affidamento su un indennizzo assicurativo.
     
  3. pbellazzi

    pbellazzi Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta.
    Mi informerò con l'amministratore per il tema della assicurazione
    Un saluto
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo con Giacomelli...e a puro scopo esaustivo:

    I lavori di ripristino dei danni ( es : sostituzione di un pezzo di ringhiera del balcone / rifacimento dell’intonaco di un muro ) sono stati classificati dall’amministratore “lavori di manutenzione” e inseriti nel consuntivo di spese ordinarie , unitamente al costo della pratica .

    1)improprio ma ininfluente

    Inoltre è stata applicata una suddivisione delle spese sulla base dei millesimi di proprietà .

    2)corretto

    Mi sarebbe sembrato più corretto un inserimento nella gestione spese straordinarie e soprattutto una suddivisione in parti uguali tra i condomini - specialmente relativamente al costo della pratica - , come mi sembra si faccia nel caso delle spese legali .
    3)vedi punti precedenti. Salvo diversa convenzione pure le spese legali condominiali vanno a millesimi.



    Mi date il vostro parere in proposito ?
    4)certo...appena fatto:)

    Se avessi ragione, oltre a farlo presente in assemblea in fase di approvazione del consuntivo devo richiedere una rettifica ?
    5)Non avendo ragione sarebbe inutile tale richiesta. L' albero si presume fosse di proprietà condominiale (di tutti)... quindi tutto il Condominio è responsabile dei danni causati, e tali costi si ripartiscono sempre su base millesimale

    In che forma , se gli altri condomini non fossero d’accordo o l’amministratore difendesse il suo criterio di ripartizione ?
    6)Vedi risposta precedente. Non avendo ragione non conviene nemmeno iniziare.

    Qualora vi fosse una polizza condominiale a copertura di tali rischi, l' eventuale indennizzo andrebbe sottratto al totale delle spese inerenti (perizia inclusa) e l' eventuale rimanente sempre ripartito su base millesimale.
     
    A Gianco e Adriano Giacomelli piace questo messaggio.
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Spese di tal genere di solito sono ripartite sulla base dei millesimi di proprietà generale. Inoltre il ricorso all'inserimento tra le spese straordinarie mi sembra inutile. Ossia non impedisce l'emissione di bollette straordinarie, è solo un fatto di nomi.
     
  6. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    dovrebbe intervenire l'assicurazione obbligatoria per i condomini sulla responsabilita civile verso terzi, mi sembra strano che il vs. amministratore non abbia fatto la denuncia
     
  7. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Nella speranza che, esisistente polizza assicurativa, l'amministratore abbia contestato l'evento dannoso entro lo stringato termine di decadenza contrattualmente imposto....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina