1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fcantone

    fcantone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    2 proprietari:
    X proprietario I piano;
    Y proprietario II piano + proprietario esclusivo del lastrico solare di copertura.
    Non c'è costituzione di condominio minimo, le unità immobiliari sono identiche in metratura, come dividere le spese di rifacimento lastrico?
     
  2. fcantone

    fcantone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Aggiungo che pur essendo proprietaria esclusiva del lastrico solare non lo uso affatto perché ha un accesso quasi impraticabile
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quando i proprietari dell'edificio con parti comuni sono almeno due, v'è in ogni caso un condominio. Che cosa intendi con "condominio minimo"?

    Secondo quanto dispone l'art. 1126 c.c.
    P.S.: vi sono altre discussioni nel forum sullo stesso argomento.
     
  4. fcantone

    fcantone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    quindi Y deve pagare 1/3 in quanto proprietario esclusivo e partecipare ai rimanenti 2/3 in quanto proprietario di uno dei 2 appartamenti. da quel che ho letto il condominio minimo è quando i propietari sono meno di 4.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quindi, secondo questa definizione, la tua affermazione "Non c'è costituzione di condominio minimo" sarebbe falsa.
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A chiarimento;

    Elemento indispensabile per poter configurare l'esistenza di una situazione condominiale è rappresentato dalla contitolarità necessaria del diritto di proprietà sulle parti comuni dell'edificio. Quindi la nascita di un condominio non è collegata ad un formale atto costitutivo, ma si verifica di diritto con la prima vendita, da parte dell'originario proprietario di tutto l'edificio, degli appartamenti o singole porzioni di piano a uno o più soggetti --- Cass. 4.11.1994 n. 9062; Cass. 18.12.1978 n. 6073; Trib Roma 2.11.2000

    In base all'art. 1139 c.c., la disciplina del capo II del titolo VII del terzo libro del codice civile (artt. 1117-1138) è applicabile - e solo per quanto in tali norme non espressamente previste possono osservarsi le disposizioni sulla comunione in generale (artt. 1100-1116 c.c.) - ad ogni tipo di condominio e, quindi, anche, in quanto per essi né esplicitamente né implicitamente derogato, ai cosiddetti condomini minimi, e cioè a quelle collettività condominiali composte da due soli partecipanti, in relazione alle quali sono da ritenersi inapplicabili le sole norme procedimentali sul funzionamento dell'assemblea condominiale, che resta regolato, dunque, dagli artt. 1104, 1105, 1106. --- Cass. civ., sez. II, 26 maggio 1993, n. 5914, Solaro
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina