1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fasa78

    fasa78 Membro Attivo

    Impresa
    Salve, mi sono appena registrato in questo interessate forum; devo chiedere informazioni relativo ad un problema che sta avvenendo nel mio condominio.

    Premetto, l'appartamento di mia proprietà attualmente è vuoto e non viene utilizzato in quanto ho residenza altrove.

    In questo periodo è venuto a crearsi nel mio condominio un problema di "DEBITO" con la ditta che eroga il riscaldamento nel periodo invernale.
    In pratica un condomino (scomparso) a cui gli è stato messo all'asta il suo appartamento in quanto non pagava le spese condominiali, ha creato un debito tale che la ditta ha contattato l'amministratore condominiale segnalando che se il debido non viene ripianato, a partire dal mese di novembre il riscaldamento per l'anno 2011 non verrà erogato.

    Dove sta il problema?...
    L'assemblea condominiale sta aprendo un fondo "speciale" per il pagamento delle rate NON versate dall'inquilino dell'ex appartamento messo all'asta. Le quote vanno divise tra millesimi .

    La mia domanda, gli inquilini del palazzo sanno che ho l'appartamento vuoto e non abitato, sono OBBLIGATO a pagare la quota di riscaldamento per l'anno 2011 per azzerare il debito del condomino, malgrato non ne faccia assolutamente utilizzo?

    Il riscaldamento è già da 5 anni che non ne faccio uso, da quanto ho capito ho solo da pagare una quota minima "fissa" ....

    sono obbligato a pagare la spesa "supplementare" per appianare il debito, seppur non utilizzi (nemmeno nel 2011-2012) il riscaldamento ?

    Fatemi sapere

    Grazie
     
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Temo che nessun condomino possa sottrarsi al pagamento delle suddette spese, neanche mediante rinuncia all'utilizzo del riscaldamento centralizzato.

    Di fatto la tua è una rinuncia perché non ci abiti, ma l'appartamento - se il riscaldamento è centralizzato - viene riscaldato comunque, e quindi fruisce del servizio, da qui la necessità di pagarlo.
     
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se hai fatto il distacco dall'impianto, sei tenuto al pagamento dei soli oneri di manutenzione dello stesso e non al pagamento dei consumi. In caso contrario concordo con possessore.

    Considera che con la vendita dell'appartamento dovreste riuscire a recuperare i soldi che andrete ad anticipare.
     
    A possessore piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se sei stato autorizzato dal condominio ad essere esonerato dal partecipare al pagamento del consumo del gas per il riscaldamento sei esonerato dalle spese per ricupero del moroso inadempiente, devi partecipare solo per la quota del 30% circa della quota fissa:daccordo:
     
    A possessore piace questo elemento.
  5. fasa78

    fasa78 Membro Attivo

    Impresa
    mi pare di capire che :

    1) se ho l'impianto che è stato staccato con CONSENSO del condominio (questo mi devo informare!) pago la manutenzione ma non ho l'obbligo di PAGARE IL FONDO SPECIALE per ammortizzare le spese dell'inquilino inadempiente.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :ok::daccordo::idea:
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La partecipazione al fondo per pagare le spese del condomino inadempiente nulla ha a che vedere, secondo me, con l'esenzione dal pagamento del riscaldamento. E' un fondo di solidarietà tra TUTTI i condomini per farsi carico dell'obbligazione in solido verso un fornitore.
    Quindi, sempre secondo il mio parere, Fasa78 deve contribuire a costituire il fondo.
    Invece per l'esenzione dal pagamento dei consumi relativi al riscaldamento, bisogna vedere che cosa prevede il regolamento di condominio e se questo è contrattuale o no.
    Infatti l'assemblea può autorizzare un condomino a staccarsi dal riscaldamento centralizzato, facendogli pagare solo le spese di manutenzione (poiché resta comunque un servizio a sua disposizione) solo qualora ciò sia previsto nel regolamento oppure qualora non sia previsto e il regolamento non sia "contrattuale".
    Se invece il regolamento contrattuale prevede che TUTTI debbano pagare spese e consumi del riscaldamento centralizzato, occorre una delibera presa all'unanimità con la presenza di tutti i condomini per poterlo modificare e quindi consentire il distacco.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    cosa dice il regolamento condominiale ? sia per il riscaldamento sia per la responsabilltà delll amministratorper aver agito troppo tardi per il recupero del credito
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina