• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

CRI56789

Nuovo Iscritto
Conduttore
La legge regionale Lombardia n. 24/2006 precisa che non è possibile riscaldare locali NON abitabili.



E gli edifici costruiti prima del 2006 che hanno caloriferi in tali locali?

Vanno tolti?
O basta chiudere il rubinetto?




Grazie



Legge Regionale 11 dicembre 2006 , N. 24
Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera a tutela della salute e dell'ambiente

Banca dati del Consiglio Regionale della Lombardia


Art. 24
(Impianti termici civili)

(omissis)

3 bis. Negli edifici classificati abitazioni civili e rurali, adibiti a residenza con carattere continuativo, e case per vacanze, per fine-settimana e similari, adibite a residenza con occupazione saltuaria, nell’ambito della categoria E1 individuata all’articolo 3, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412 (Regolamento recante norme per la progettazione, l’installazione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell’articolo 4, comma 4, della legge 9 gennaio 1991, n. 10), è fatto divieto di provvedere alla climatizzazione estiva e invernale di cantine, ripostigli, scale primarie e secondarie, box, garage e depositi. Sono esclusi dal divieto gli immobili ricadenti nell’ambito della disciplina di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), nonché gli immobili sottoposti, in base allo strumento urbanistico comunale, a interventi di solo restauro o risanamento conservativo in ragione dei loro caratteri storici o artistici.(33)

33. Il comma è stato aggiunto dall'articolo 2, comma 1, lett. h) della l.r. 29 giugno 2009, n. 10. Vedi anche art. 15, comma 2 della l.r. 29 giugno 2009, n. 10.

---

Ad ogni modo soltanto sanzione amministrative, giusto?

DGR 3965/15

24 Attività sanzionatoria

art 5:

"v) Mancato rispetto del divieto di riscaldamento di locali non abitati.

L’inosservanza delle disposizioni di cui all’articolo 24, comma 3 bis, della L.R. n. 24 del 11 dicembre 2006 comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 250,00 a € 2.500,00, oltre ad ulteriori € 10,00 per ciascun metro cubo di volume lordo indebitamente climatizzato"

Questo in aggiunta alla rimozione o disattivazione permanente obbligatoria dei corpi scaldanti.



ad integrazione:

art 5

"8.

Chiunque, dopo aver commesso una delle violazioni di cui alle lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), j), k), l), m), n), o), p) q) r), s), t), u), v), w) commetta, nei successivi dodici mesi, la violazione della medesima disposizione, è soggetto alla sanzione rispettivamente prevista, aumentata fino al doppio."

 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Non rileva quando sono stati costruiti. Dopo il 2006 andavano eliminati
(Chiuderli, se si può dimostrare che la chiusura è irreversibile, esempio scollegando le tubazioni )

Però.... perché poni la domanda? Stai parlando di un sottotetto condominiale utilizzato come stenditoio, o di sottotetto utilizzato abusivamente come "mansarda abitabile"?
 

CRI56789

Nuovo Iscritto
Conduttore
Però nessuna norma dice che vanno tolti.
Basterebbe togliere il termostato e non si possono accendere.
Perché un proprietario deve sostenere spese per toglierli per una legge cambiata dopo averli regolarmente messi?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Basterebbe togliere il termostato
Non so cosa tu intenda per termostato: secondo la legge Lombardia, devi disabilitare permanentemente ed in modo obiettivo il loro funzionamento: puoi anche forse non toglierli, ma devi scollegarli dalle colonne e mettere dei tappi fissi sulla mandata e sul ritorno. Dopodichè se ti piace mantenerli come soprammobili è un conto: altrimenti, una volta scollegati li puoi sollevare dalle staffe e portare nel box
 

CRI56789

Nuovo Iscritto
Conduttore
Non mi risulta dica quello; dice soltanto che è vietato riscaldare...

E lasciare le staffe?
Non stanno molto bene...
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Questo in aggiunta alla rimozione o disattivazione permanente obbligatoria dei corpi scaldanti.
Questo lo avevi riportato tu.
Comunque effettivamente non ho rintracciato nel DGR articoli che impongano la rimozione: ma non so come si possa dimostrare che non si utilizzino
 

griz

Membro Storico
Professionista
esistono dovunque locali accessori riscaldati e non mi risulta che qualcuno abbia mai controllato
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
esistono dovunque locali accessori riscaldati e non mi risulta che qualcuno abbia mai controllato
Credo che il nostro abbia posto la medesima domanda anche da un'altra parte (immobilio?), e dopo aver lasciato intendere la medesima tua opinione, avevo ricordato/chiesto se si trovava con riscaldamento individuale o condominiale o teleriscaldamento.
Perché se c'è un terzo responsabile sarà costui che solleverà la questione, essendo destinatario di eventuali sanzioni
 

griz

Membro Storico
Professionista
Perché se c'è un terzo responsabile sarà costui che solleverà la questione, essendo destinatario di eventuali sanzioni
sembra sia una situazione esistente da tempo e nessuno ha mai obiettato, l'eventuale terzo responsabile dovrebbe andare da tutti e vedere cosa viene riscaldato?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
sembra sia una situazione esistente da tempo e nessuno ha mai obiettato, l'eventuale terzo responsabile dovrebbe andare da tutti e vedere cosa viene riscaldato?
Infatti, io avevo chiesto al postante: stai parlando di una situazione in ambiente domestico o di locali condominiali? Se stava chiedendo della sua mansarda era evidente che la presenza di impianto di riscaldamento è il minore degli abusi (basta il resto)

Se parlava ad esempio di un sottotetto adibito a stenditoio, o scale e box condominiali, la musica sarebbe stata diversa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto