1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nonnokaa

    nonnokaa Membro Attivo

    è noto che la donazione immobiliare pone dei rischi e è difficile vendere l'immobile.
    Mi domando se l'eventuale donatore sposato senza figli all'atto della donazione vi è anche la rinuncia del bene da parte della moglie cambia qualcosa? il tutto sempre dal notaio.
    esiste qualche altro atto notarile in alternativa alla donazione
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Tal dichiarazione della moglie sarebbe priva di valore causa contrarietà alla legge, specificamente dell'art.458 Cc, Divieto di Patti Successori:
    "Fatto salvo quanto disposto dagli articoli 768-bis e seguenti è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone della propria successione. E' del pari nullo ogni atto col quale taluno dispone dei diritti che gli possono spettare su una successione non ancora aperta, o rinunzia ai medesimi"

    Unico atto alternativo: la vendita del bene alla moglie.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. nonnokaa

    nonnokaa Membro Attivo

    credo che il quesito che ho posto non sia formulato correttemente
    paolo sposato senza figli ne genitori intende donare appartamento a giorgio.
    considerando i rischi della donazione vedi il deprezzamento dell'immobile e la difficolta di venderlo, la moglie di paolo unica erede leggittima fa una rinuncia alla sua disponibilita l'immobile diventa più commerciale.
    esiste altro atto notarile alternativo alla donazione
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    La risposta e' la medesima.
    La legge vieta la rinunzia ante mortem del de cuius.
    Chi acquistasse da Giorgio sara' sempre sotto la spada di Damocle, stante la nullita' della rinunzia fatta dal coniuge.
    Il bene donato avra' pieno valore commerciale alla morte di Paolo e a seguito della rinuncia della moglie.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    L'unica possibilità è che Paolo venda a Giorgio con atto verosimile, quindi incontestabile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina