1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    Buon giorno a tutti, in un contratto commerciale ho inserito un articolo nel quale prevede l'obbligo del conduttore di sottoscrivere un' assicurazione che prevede il rischio locativo, concordando un valore X , valore stimato per la sola ricostruzione, ,inoltre è stato inserito che il mancato pagamento di una sola annualità del premio determina la risoluzione del contratto stesso . Ora chiedo se il mancato pagamento e la risoluzione del contratto E' una clausola vessatoria oppure NO !!!!!! grazie 1000
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    "La clausola risolutiva espressa per il caso di mancato pagamento del canone determina l’effetto risolutivo stabilito dall’art. 1456 c.c. indipendentemente dalla gravità dell’inadempimento, la quale dunque non deve essere accertata dal giudice. "
    * Corte App. Brescia, sez. II, 14 maggio 1983, n. 178, Frassi c. Soc. Assicurazioni Generali.

    E' una clausola risolutiva espressa, non una clausola vessatoria.
     
  3. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    grazie della precisazione, soprattutto, perchè il commercialista del locatore vuole escludere dal contratto il citato art. 1456 . Immedesimandomi nella parte della proprietà il mancato pagamento del premio assicurativo del rischio locativo è molto più importante che non pagare un mese o due di canone locatizio . Si immagini un incendio non coperto da assicurazione !!!!!!!
     
  4. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    L assucurazione va fatta.
    Ma Della clausola risolutiva espressa i giudici se be infischiano.
    Lo sfratto per morosita e'accettato dal giudice quando l importo Della morosita e'pari a due mensiluta'
     
  5. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    Non capisco l'ignoranza ( il non sapere ) che se il bene dato in locazione per un caso doloso o accidentale di incendio, chi paga il danno ? quindi per me e dovrebbe essere un punto di dibattito delle nostre care amate associazioni un punto essenziale l'assicurazione per rischio locativo , invece guardano altri fattori superficiali. ..........
     
  6. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Ma Il locatore previdente Si fa l assicurazione rischio incendio per conto suo.
    Il rischio allagamento e'raro,in genere i negozi sono a piano terra.
    comunque nel caso ,con ricerca guasto.
    Se Il negozio ha vetrine di pregio,anche atti vandalici.
    Comunque Il proprietario e'responsabile per le mura e gli impianti in esse conglobati.
    Quindi se non c'e'il tetto in legno,i rischi sono minimi.
    Aktro capitolo e'l assicurazione responsabilita civile,anche qui Il proprietario risponde in solido con Il conduttore.
    Quindi se un clients Si fa male nel negozio,potrebbe intentare causa non solo al conduttore,ma anche al proprietario.
    Poi e'tutta da dimostrare davanti al giudice la corresponsabilita del proprietario...
    Pero magari se nel locale ci soni molte scale...
    Inoltre i conduttori spesso risparmiano non assicurandosi.
    O meglio non rinnovando la polizza annuale.
    Quindi anche se ce la clausola nel contratto che in mancanza di copertura assicurativa in essere Il contratto e'risolto,comunque Ti ritrovi citato in giudizio dal sinistrato,e con i giudici non Sai mai come va a finire.....
    Comunque l assicurazione per un locale ha massimali bassi,quindi Il premio annuo e'basso per un proprietario
     
  7. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    l'esercizio ( ristorante ) occupa Mq. 300 compreso di locale deposito ( Cantina ) e un preventivo fatto dal locatore con una primaria compagnia si aggira sui 1000/1200 euro annui . E' evidente che con i tempi che corrono €. 100 euro al mese non sono noccioline, in quanto affittare esercizi è diventato sempre difficile e tra tasse, tasi, responsabiltà, spese straordinarie, buone uscite ecc i contratti sono crollati !!!!! soprattutto per il saldo tra costi e ricavi dell'immobile , a male appena si tutela se tutto va bene il solo capitale .............buon lavoro a tutti
     
  8. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Provi l itas assicurazioni fa ottimi prezzi.
    Comunque se i soffitti Non sono in legno,Il rischio e'minimo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina