• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Nel caso un testamento preveda una estrazione a sorte di lotti di beni, è possibile che uno dei chiamato si riservi alla estrazione di fatto bloccandola e quindi mettendo tutti in uno stato di stallo?
non costituisce una forzatura rispetto alle volontà della de cuius ?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se le disposizioni previste nel testamento sono legali, devono essere rispettate. Non sono ammessi umori particolari dei nominati, salvo che le stesse non siano in contrasto con le norme di legge.
 

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se le disposizioni previste nel testamento sono legali, devono essere rispettate. Non sono ammessi umori particolari dei nominati, salvo che le stesse non siano in contrasto con le norme di legge.
Esatto per cui dato che nessuno ha impugnato il testamento pubblicato non si capisce perché non sia stato eseguita la estrazione solo perché alcuni si sono riservati di decidere
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Prima accettano, poi si riservano, questa mi è nuova, comunque sarebbe opportuno approfondire meglio come è stata istruita questa accettazione all'eredità, penso che sia stata fatta davanti a un Notaio
 

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Si ha funzionato cosi, due su tre dei chiamati all'eredità, si presentano dal Notaio, fanno pubblicare il testamento del de cuius che aveva previsto una estrazione a sorte di tre lotti già predefiniti tra i tre chiamati. I due comparenti si riservano di eseguire la estrazione e presentano dunque una richiesta al notaio di fare una voltura in comunione di tutti i beni tra tutte e tre i chiamati. A questo punto a me pare che sia una notevole forzatura in quanto non sono state considerate minimamente le volontà della de cuius con la complicità del Notaio?
 

Seth

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Volendo mettersi un attimo nei panni del de cuius, ovviamente quando è ancora in vita, come potrebbe evitare il rischio che gli eredi disattendano una sua condizione? (come appunto l’estrazione a sorte, secondo il racconto, o altri oneri e condizioni che ritiene di dettare agli eredi nel testamento).
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
I due comparenti si riservano di eseguire la estrazione e presentano dunque una richiesta al notaio di fare una voltura in comunione di tutti i beni tra tutte e tre i chiamati.
Richiesta priva dei "fondamentali"...sono loro che devono impugnare il testamento per dimostrarene l'errore.
Il Notaio doveva procedere con l'assegnazione mediante estrazione.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Premetto che senza leggere il testamento integrale e conoscere meglio la situazione e la composizione dei lotti è difficile capire, anche perché vengono usati termini forse non precisi.
Intendo che nella pubblicazione del testamento c’è scritto che i comparenti si riservano di estrarre a sorte
"Si riservano" nel senso che temporeggiano, magari in attesa di verificare se i lotti sono più o meno di pari valore, o cosa ?
e presentano dunque una richiesta al notaio di fare una voltura in comunione di tutti i beni tra tutte e tre i chiamati
Presentare una richiesta è una cosa, però non è specificato se tale richiesta è stata soddisfatta dal notaio.
Sei sicuro che abbiano accettato l'eredità, o invece non stanno approfondendo, magari facendo periziare i beni?
L'estrazione a sorte non è cosa inusuale, quindi mi pare strano che il notaio si presti a fare maneggi strani...
 

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
È così, la voltura catastale è stata fatta in comunione. Nel verbale di pubblicazione c’è scritto che si riservano, esattamente così. Purtroppo si tratta si di un maneggio
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se si vuole evitare tutti questi problemi, senza sapere il motivo di un testamento anomalo ci sarà stato un motivo, e se volete mantenere e rispettare le volontà del de cuius, potete fare una compensazione dei valori
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Una curiosità:
ammesso e non concesso che si fosse eseguito il sorteggio, la assegnazione dei beni sarebbe avvenuta direttamente senza ulteriore atto di divisione?
Oggi invece le proprietà sono rimaste indivise: con quale quota? Domani occorrerà certamente un nuovo atto di divisione.
Se vale quanto ipotizzato al 1’ punto, non si è creato di fatto un esito contrario al dettato testamentario?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Piantala!
Alto