1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Ho un vecchio contratto in cui io sono parte locatrice e che scade ogni 5 Ottobre.
    Sono in viaggio e il mio inquilino mi ha fatto sapere che, se sono d'accordo, sarebbe disposto a chiudere il vecchio e firmarne uno nuovo (per motivi che non sto a spiegarvi ma il vecchio contratto era un po' a suo sfavore) e io non vorrei lasciar perdere questa occasione perché potrei aumentare il canone ormai non più adeguato (lui è d'accordo), e se chiudo prima del 5/10 evito la tassa di registro annuale dovuta.
    L'idea è di firmare una carta privata dove siamo entrambi d'accordo alla risoluzione anticipata, poi si pagherà la tassa di 67 euro e si partirà con nuovo contratto con relativa tassa di nuova registrazione.
    Solo che io rientro tra una settimana e lui sarà già partito e rientrerà a metà novembre.
    Come potrei procedere in sua assenza per essere pronta con le scadenze?
    Potrei risolvere e firmare un contratto nuovo una decina di giorni dopo per esempio o crea qualche problema poi visto che lui rimarrebbe senza contratto per qualche giorno pur essendo in possesso delle chiavi e dell'immobile? Quali sono i passi migliori da seguire? Grazie :fiore:
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando rientri tu, prima del 5 ottobre, fai la risoluzione. Quando è rientrato anche lui, fai con lui il nuovo contratto con decorrenza 5 ottobre.
     
    A Elizabeth piace questo elemento.
  3. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    oppure gli mandi la documentazione in toto ( disdetta e nuovo contratto) lui la firma e te la lascia in buca e quando torni procedi a tutte le operazioni facendole tu. In questo modo lui visiona tutto, mette le firme che servono su disdetta e nuovo contratto, mentre tutta la modulistica la puoi compilare e firmare solo tu.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se il nuovo contratto sostituisce il vecchio non serve pagare la risoluzione purchè sia dichiarato la sostituzione, e che è una novazione del contratto precedente
     
  5. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    hai più che ragione, ma lei parla di un contratto sfavorevole per l'inquilino, senza specificare se è nel prezzo o anche in clausole particolari: nel primo caso il tuo suggerimento è giusto, ma nel secondo credo sia da riscrivere il contratto.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se le clausole sono sfavorevoli all'inquilino possono essere vessatorie????:daccordo:
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se sono vessatorie, dopo le firme se ne richiama - in una specie di post scriptum - gli articoli che le contengono e tale richiamo viene rifirmato dal'inquilino e dal proprietario, in aggiunta al testo principale del contratto.
     
  8. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Non ricordo esattamente il motivo, me l'aveva spiegato ma mi sembrava un dettaglio.. Comunque se lui vuole così a me fa comodo rifarlo visto che sia io che lui siamo subentrati nel tempo ai vecchi proprietari e vecchi inquilini con un contratto vecchio
    Grazie per i consigli. Non posso farglielo avere prima che lui parta, vorrei scriverlo con calma prima di farglielo avere. Quindi devo aspettare che torni, cioè circa 45 giorni dopo la scadenza. Come posso fare per i pagamenti considerando le date che ho specificato nel primo post?
    Ah scusa, ho riletto meglio il tuo consiglio. Quindi disdetta e pagamento risoluzione se necessario. Poi anche dopo 45 giorni nuovo contratto ma con decorrenza anteriore alla data di firma? E registrazione, imposte etc con quali tempistiche.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' così. Relativamente al nuovo contratto ci sarà una piccola sanzione perché l'imposta di registro verrà pagata dopo più di 30 giorni dalla decorrenza (5 ottobre) e la registrazione avverrà con lo stesso ritardo.
     
  10. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Quando dici piccola sanzione, che intendi esattamente? Quanto per la tardiva registrazione e quanto per il registro? Potrei pagare il registro intanto?
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tardiva registrazione del contratto
    La richiesta di registrazione può essere regolarizzata:
    - entro 90 giorni dal termine di scadenza, versando sia l'imposta dovuta che la sanzione, pari al 12% dell'imposta stessa, e presentando l'atto per la registrazione;
    - entro un anno dal termine di scadenza, versando sia l'imposta dovuta che la sanzione, pari al 15% dell'imposta stessa, e presentando l'atto per la registrazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina