1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cosimo888

    cosimo888 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera vi pongo un quesito:
    ho un contratto firmato con un'impresa edilizia per la ristrutturazione del mio immobile. L'azienda, dopo avere eseguito la demolizione e aver ricevuto come anticipo 1/4 del valore da contratto, dopo 20 giorni di inattività, si è ritirata consegnandomi le chiavi, ma senza rescindere il contratto. Dopo avere intimato tramite raccomandata (non ritirata e in giacenza da 2 giorni) di presentarsi entro 7 giorni non sò cosa fare perché sono fermo con tutto e no sò come procedere, visti gli arrivi di mobili, piastrelle ecc. Mi infastidisce che per causa dell'appaltatore non posso procedere con la ristrutturazione anche con un'altra azienda.
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ti devi rivolgere ad un avvocato che chieda al giudice un'ATP - accertamento tecnico preventivo. Solo dopo potrai proseguire con i lavori con un'altra impresa. Ovviamente con l'ATP potrai far computare i lavori svolti e sarai in grado di presentare il conto all'impresa, che da come si sta comportando, mi sa tanto che ti farà spendere altri soldi senza cavare un ragno dal buco.
     
    A alberto bianchi e Luigi Criscuolo piace questo messaggio.
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In questo periodo è molto rischioso affidare dei lavori di un certo rilievo e costo. Prima di firmare il contratto sarebbe meglio fare delle accurate indagini sullo "stato di salute" dell'Impresa, mediante visure catastali, Camera di Commercio, banche. Inoltre prima di effettuare dei pagamenti e specialmente in caso di anticipi all'ordine (in pratica prima dell'inizio dei lavori) farsi rilasciare un bella Fideiussione bancaria (non assicurativa) scalabile (e reintegrabile in caso di nuovi pagamenti)
    in base al s.a.l.
    Un'impresa che si rifiuta di rilasciare una fideiussione, molto probabilmente non gode di alcun fido presso le banche ed è da scartare immediatamente.
    Bisognerebbe anche informarsi sulla "storia" di certi personaggi. Molto spesso provengono da precedenti esperienze fallimentari, chiudono l'impresa e si ripresentano, magari con dei prestanome, con una nuova impresa.
    Entonces, cuidado amigo !
     
  4. cosimo888

    cosimo888 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie del consiglio. I tempi per l'ATP sono indeterminabili. Lui non ha fornito alcuna giustificazione della sua assenza e al momento neanche le ricevute dei prima materiali di risulta. Posso comunque agire in altro modo?
    P.S. Sig. Bianchi quello che dice purtroppo è vero, essendo un ragazzo potevo proseguire in diverso modo. Però ciò che dice non mi dà una soluzione ed è quella che cerco.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina