• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Danyfelix

Nuovo Iscritto
Conduttore
Salve la mia situazione e questa e vorrei risolverla... Ho stipulato un contratto transitorio di una durata di 1 anno intestato a me ed a un altra ragazza con scadenza il 31 luglio 2020. Una clausola del contratto prevede il rinnovo automatico alla scadenza a meno che una delle parti comunichi all altra almeno 3 mesi prima della data di scadenza con lettera raccomandata che non intende rinnovarlo....la mia conquilina e andata via dando il relativo preavviso a fine maggio. Ora io vorrei andare via alla scadenza del contratto medesimo...la domanda che mi pongo e se devo andare sempre il preavviso di 3 mesi oppure andare via senza rinnovare il contratto in automatico o dare visto che ogi e il 4 giugno un preavviso di solo 2 mesi.... Inoltre mi domando se può rinnovare in automatico il contratto essendo cambiate le condizioni dei conducenti...essendo rimasta solo io....grazie in anticipo per la vostra gentilezza
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Dipende da cosa è scritto sul contratto.

Se tale contratto come appare dalla tua descrizione è unico per entrambe, e non prevede in qualche articolo una clausola che prevede la disdetta disgiunta, chi rimane ha l'obbligo di farsi carico anche della quota della compagna ed il rapporto prosegue con le medesime condizioni, quindi rinnovo automatico.
E' comunque di solito prevista la disdetta in qualunque momento per gravi motivi (che dovrebbero essere valutati dal giudice, ma non sempre si arriva al giudice, se le motivazioni sono ragionevoli)
Quindi ti consiglio di parlarne col proprietario: solo lui potrà venirti incontro, se vuole.

C'è però un altro aspetto: sicura che si tratti di contratto transitorio e non contratto per studenti?

Il primo può avere una durata massima di 18 mesi e non mi pare sia prorogabile.
E la motivazione della transitorietà deve essere motivata sul contratto da un evento/data certa.

Il secondo può invece essere prorogato fin che perdura lo stato di iscrizione scolastica.

Entrambi i tipi di contratto devono essere conformi alle condizioni ed al testo dell'accordo territoriale stipulato col comune (immagino di Genova): se così non fosse il contratto sarebbe irregolare: tenue appiglio per cercare un accordo col locatore riguardo alla disdetta. Se tratti in modo comprensibile il locatore potrebbe accettare la disdetta, o al massimo chiederti una mensilità (2 di preavviso+1)
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
un contratto transitorio
Il contratto di locazione transitorio termina alla scadenza pattuita. Non si rinnova e non necessita di disdetta.

Non è chiaro se ti riferisci ad un contratto transitorio, oppure ad un contratto per studenti universitari che ha regole diverse.
 

Danyfelix

Nuovo Iscritto
Conduttore
Il contratto e stato stipulato come transitorio per motivi di lavoro della durata di 12 mesi...così cita:
La locazione e stipulata per la durata di 12 mesi,a decorrere dal 1 agosto 2019 fino al 31 luglio 2020.Alla prima scadenza il contratto si rinnoverà automaticamente per uguale periodo se nessuna delle parti comunica all altra,almeno 3 mesi prima della data di scadenza con lettera raccomandata,che non intende rinnovarlo.Condizione essenziale per il rinnovo del contratto sarà il mantenimento dei requisiti dei conduttori necessari alla stipula del presente contratto di locazione indicati al punto 1
 

Danyfelix

Nuovo Iscritto
Conduttore
Aggiungo il punto 1:
La locazione viene stipulata espressamente ed esclusivamente per soddisfare esigenze abitative di natura transitoria delle conduttrici,le quali pertanto,dichiarano che l unità immobiliare sopra descritta sarà esclusivamente ad uso civile abitazione e immobile in oggetto sarà occupato per motivi di lavoro
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Quel contratto non è stato stipulato secondo le norme.
Doveva contenere una specifica dichiarazione che individuasse l'esigenza di transitorietà del locatore o del conduttore, tra quelle indicate nell'Accordo definito in sede locale, da provare, per i contratti di durata superiore a trenta giorni, con apposita documentazione da allegare al contratto.
E doveva cessare alla scadenza senza bisogno di alcuna disdetta.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
se nessuna delle parti comunica all altra,almeno 3 mesi prima della data di scadenza con lettera raccomandata,che non intende rinnovarlo.
Concordo con la risposta n. #7 di @Nemesis .
Non essendo un contratto transitorio regolare, può essere ricondotto ad un contratto di locazione "libero" della durata di 4 anni + 4.

A questo punto se tu non sei interessato a continuare nel rapporto locativo, manda subito la disdetta al tuo locatore per raccomandata a.r., dicendo che rilascerai l'immobile al 31 luglio p.v.
Lui può accettarla senza discutere, oppure chiederti il pagamento della mensilità di preavviso mancante.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
allora concordi anche con il mio post
In realtà no.
Perché in quel post tu parlavi di disdetta (congiunta oppure no, eventualmente per gravi motivi):
clausola che prevede la disdetta disgiunta,
di solito prevista la disdetta in qualunque momento per gravi motivi
mentre non ha senso parlare di disdetta di un contratto transitorio.

E non eri certo del fatto che il contratto transitorio non è prorogabile:
non mi pare sia prorogabile.
Io ho consigliato a @Danyfelix di inviare la raccomandata al locatore e andare via alla scadenza del 31/07 per non essere vincolato oltre quella data.
E' poco probabile che il locatore si renda conto dell'anomalia e voglia ricondurre il "falso transitorio" in un contratto 4 + 4, ma è meglio per il conduttore non complicare le cose dato che non è interessato a proseguire nella locazione.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Stamattina sei severissima....: io mi riferivo solo all'ultima frase che tu non hai citato:
se così non fosse il contratto sarebbe irregolare: tenue appiglio per cercare un accordo col locatore riguardo alla disdetta. Se tratti in modo comprensibile il locatore potrebbe accettare la disdetta, o al massimo chiederti una mensilità (2 di preavviso+1)
Dai....: c'è stato il Covid, la sospensione delle lezioni.... suvvia: ..... un 6 meno meno, e ne riparliamo a settembre ?
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Sì, certamente! Sei promosso col 6 pieno!
Però hai perseverato nell'errore scrivendo:
conformi alle condizioni ed al testo dell'accordo territoriale stipulato col comune (immagino di Genova): se così non fosse il contratto sarebbe irregolare:
Il contratto è sicuramente irregolare! Non è necessario leggere l'Accordo Territoriale di Genova per rilevarne l'irregolarità.

Forse la differenza tra noi due consiste nel fatto che io preferisco le risposte lapidarie di @Nemesis!
Quel contratto non è stato stipulato secondo le norme.
Dal punto di vista pratico, concordo con te sulla necessità di accordarsi col locatore. Che al massimo potrebbe chiedere a @Danyfelix il pagamento di una mensilità in più.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Forse la differenza tra noi due consiste nel fatto che io preferisco le risposte lapidarie di @Nemesis!
No, no: non c'è questa differenza. Anch'io preferisco le risposte di Nemesis sempre precise. Se poi non sono proprio lapidarie e aiutano la comprensione, anche meglio.

Poi capisco che tu preferisca risposte più precise delle mie: anch'io lo vorrei, ma non ho mai ottenuto la libera docenza (notoriamente conferita a Nemesis) o il diploma della deamicisiana maestrina....

p.s.: scusa se mi sono permesso, so che non gradisci molto si faccia dell'ironia. Non mi stupisce da una mia conterranea, ma insomma.... non mi piace che questo forum appaia come quelle austere sale pomposamente circondate da secolari repertori di atti notarili , collezioni di codici ecc.

Però sono disponibile ad approfondire, ed imparare. Per cui avrei delle domande .

Perchè riguardo alla durata, il testo del contratto transitorio è diverso dall'analogo relativo a locazione parziale?
Il primo:
Articolo 1 (Durata) Il contratto è stipulato per la durata di ………………mesi/giorni (6), dal …………. al ………………., allorché, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 2 cessa senza bisogno di alcuna disdetta.

Il secondo:
Articolo 1 (Durata) Il contratto è stipulato per la durata di ……………… mesi (5), dal …………. al ……………….., inderogabilmente scadrà, senza possibilità di rinnovo. Potranno le parti, al fine solo di confermare la scadenza della locazione indirizzare l’una all’altra lettera per Raccomandata A.R. o raccomandata a mani che confermi la scadenza della locazione ed il diniego per il rinnovo.

Rif. testo città di Torino.

E Perchè ben due siti riportano la possibilità di rinnovo di un contratto transitorio?
Es:
Se una parte intende prolungare il contratto, prima della scadenza deve comunicare all’altra parte con raccomandata il perdurare dell’esigenza transitoria (rinnovo). Ad esempio, il dipendente trasferito dovrà inviare al proprietario una raccomandata con cui farà presente che non è stato disposto il suo rientro presso la sede aziendale originaria e che pertanto perdurano le esigenze transitorie già indicate originariamente nel contratto.

oppure:
I contratti di locazione ad uso transitorio possono avere una durata massima che va da 1 a 18 mesi. In questo caso non è necessaria la disdetta – o il recesso – perché al momento della scadenza il contratto cessa automaticamente. Se una parte vuole prolungare il contratto mantenendo la formula transitoria, prima della scadenza deve comunicare all’altra parte mediante raccomandata il perdurare dell’esigenza che giustifica il ricorso a tale tipologia di contratto.
.

Ho un pò l'impressione che in questo paese ci siano due filoni di pensiero:
- quelli che escludono sia lecito ciò che non è esplicitamente citato
- quelli che ritengono lecito ciò che non è esplicitamente vietato.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
città di Torino.
Rispondo brevemente (anche perché stiamo andando troppo fuori tema rispetto alla domanda iniziale).
L'Accordo Territoriale di Torino prevede la locazione transitoria parziale nel caso in cui il locatore sia convivente col conduttore, e i due sottoscrivano un patto di coabitazione.
E' prevista per il locatore la possibilità di recedere anticipatamente per gravi motivi, con preavviso e pagando una penale.
Forse la clausola che tu hai citato:
Potranno le parti, al fine solo di confermare la scadenza della locazione indirizzare l’una all’altra lettera per Raccomandata A.R. o raccomandata a mani che confermi la scadenza della locazione ed il diniego per il rinnovo.
si riferisce all'opportunità (non all'obbligo) soprattutto da parte del locatore di confermare la scadenza del contratto.
Secondo me è una clausola pleonastica, perché se il locatore non comunica al conduttore recesso anticipato motivato è implicito che la locazione durerà fino alla scadenza pattuita.
Comunque è una tipologia contrattuale molto particolare, che necessita obbligatoriamente dalla sottoscrizione e vidimazione di due Sindacati (degli inquilini e dei proprietari).
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho un pò l'impressione
Indipendentemente dalle impressioni tue e dai commenti di cui hai allegato i link (che non ho letto e non mi interessano), per me vale quanto stabilito dalla normativa vigente.
Il contratto transitorio deve essere stipulato conformemente all'allegato B del D.M. 16/01/2017.
Mi pare non vi sia altro da aggiungere.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi pare non vi sia altro da aggiungere.
E nemmeno togliere.

L'allegato B riporta il medesimo testo al modello di contratto transitorio che ho preso ad esempio per tua comodità (Torino): il quale (ripeto) recita:

Il contratto è stipulato per la durata di ………………mesi/giorni (6), dal …………. al ………………., allorché, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 2 cessa senza bisogno di alcuna disdetta.

- Che il contratto di Danyfelix sia irregolare lo si è detto da subito (stante le info ricevute). Sarei curioso di sapere se ha avuto l'avallo delle associazioni.

Che l'allegato b non dica nulla riguardo a proroghe e rinnovi è altrettanto verificabile.

Che il contratto transitorio di locazione parziale dell'immobile relativo all'accordo territoriale di Torino , inserisca una frase non prevista dall'allegato b citato è altrettanto sotto gli occhi di tutti. Al di la della "opportunità", mi soffermerei sulla seguente frase:
"ed il diniego per il rinnovo. "

Quanto al tipo di risposte da dare, (non mi riferisco alla correttezza, su cui non c'è discussione), credo ognuno possa avere opinioni diverse. C'è chi preferisce limitarsi alla citazione della legge, e chi cerca di affrontare le possibili conseguenze e vie d'uscita dalle situazioni prospettate, senza per questo ritenere di andare fuori tema.

Con ciò, non ho altro da aggiungere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, ho una questione da porvi per chi mi può aiutare : nel condominio, l'impianto citofonico è stato sostituito da un cellulare. Tutte le comunicazioni dei portieri arrivano o tramite WhatsApp o per chiamata vocale. A questo punto, bisogna comunque versare indennità per conduzione di citofono o no? Grazie anticipatamente
perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Alto