• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

User_55644

Ospite
Ho fatto recapitare la lettera di messa in mora al mio ex inquilino moroso, che è andato via senza pagare l'ultimo mese e lasciando tutta una serie di oneri accessori non saldati. Tramite il suo avvocato (la sorella...), ci ha risposto che "ha dovuto sostenere spese per il montaggio di alcuni mobili" e dunque adduce questa motivazione come pretesto non solo per trovare un accordo (non so ancora quale) ma addirittura per richiedere a me eventuali danni.
Se ho ben capito lui si riferisce al tavolo della cucina a cui mancava una gamba (nella confezione Ikea non c'era, abbiamo atteso diversi gg la consegna, alla fine lui ha preferito ricomprare lo stesso tavolo, al costo di 30 euro).
A me fa ridere come motivazione, perché nonostante il tavolo a 3 gambe lui della casa ha fruito normalmente. Il mio avvocato gli ha detto di mettere per iscritto le loro "richieste" e vediamo se si può trovare un accordo. Ma allora la clausola che recita più o meno "il pagamento del canone non può essere sospeso né ritardato per nessuna ragione" non serve a nulla? E poi queste fantomatiche spese sostenute (che sia il costo del tavolo, o la spesa per montarlo, sempre che sia vero perché è facilissimo da montare!!) non andrebbero dimostrate? Altrimenti chiunque può inventarsi di aver avuto disagi vari e così non pagare..
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Le scuse addotte sono risibili. Però il giudizio, in mancanza di transazione, sarà demandata al Giudice di merito con gli oneri connessi, salvo che gli oneri del giudizio non siano addebitati al tuo "furbo" inquilino. In bocca al lupo.
 

BJMAKER

Membro Junior
Professionista
Ho fatto recapitare la lettera di messa in mora al mio ex inquilino moroso, che è andato via senza pagare l'ultimo mese e lasciando tutta una serie di oneri accessori non saldati. Tramite il suo avvocato (la sorella...), ci ha risposto che "ha dovuto sostenere spese per il montaggio di alcuni mobili" e dunque adduce questa motivazione come pretesto non solo per trovare un accordo (non so ancora quale) ma addirittura per richiedere a me eventuali danni.
Se ho ben capito lui si riferisce al tavolo della cucina a cui mancava una gamba (nella confezione Ikea non c'era, abbiamo atteso diversi gg la consegna, alla fine lui ha preferito ricomprare lo stesso tavolo, al costo di 30 euro).
A me fa ridere come motivazione, perché nonostante il tavolo a 3 gambe lui della casa ha fruito normalmente. Il mio avvocato gli ha detto di mettere per iscritto le loro "richieste" e vediamo se si può trovare un accordo. Ma allora la clausola che recita più o meno "il pagamento del canone non può essere sospeso né ritardato per nessuna ragione" non serve a nulla? E poi queste fantomatiche spese sostenute (che sia il costo del tavolo, o la spesa per montarlo, sempre che sia vero perché è facilissimo da montare!!) non andrebbero dimostrate? Altrimenti chiunque può inventarsi di aver avuto disagi vari e così non pagare..
Il tuo legale che dice?
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se l'inquilino ha uno stipendio fisso o dei beni aggredibili e il debito accumulato è di una certa entità fai bene a intentargli una causa civile per recuperare il dovuto, altrimenti lascia perdere perché, anche se le scuse addotte sono risibili, ti costerà più il tuo avvocato di quello che recupererai. Accontentati del fatto che se ne sia andato.
 
U

User_55644

Ospite
Il mio avvocato ha chiesto innanzitutto di mettere per iscritto le sue "pretese", ossia quello che lui avrebbe speso per questi mobili, per valutare il da farsi. Stiamo aspettando. Ma qualsiasi sua pretesa non dovrebbe essere sempre corredata di prove? Lui ha solo un video, girato pochi gg dopo l'arrivo in casa, in cui mi faceva vedere che il tavolo era ancora senza una gamba. Il tavolo costa 30 euro. Eventuali spese di montaggio (e di acquisto per il tavolo) non dovrebbe poterle dimostrare ad esempio con scontrino di acquisto e fattura? Veramente basta così poco per non pagare un affitto?

È un professionista ultra stipendiato, anche se dovessi andarci a pari non glieli lascio i soldi.
 

BJMAKER

Membro Junior
Professionista
Il mio avvocato ha chiesto innanzitutto di mettere per iscritto le sue "pretese", ossia quello che lui avrebbe speso per questi mobili, per valutare il da farsi. Stiamo aspettando. Ma qualsiasi sua pretesa non dovrebbe essere sempre corredata di prove? Lui ha solo un video, girato pochi gg dopo l'arrivo in casa, in cui mi faceva vedere che il tavolo era ancora senza una gamba. Il tavolo costa 30 euro. Eventuali spese di montaggio (e di acquisto per il tavolo) non dovrebbe poterle dimostrare ad esempio con scontrino di acquisto e fattura? Veramente basta così poco per non pagare un affitto?

È un professionista ultra stipendiato, anche se dovessi andarci a pari non glieli lascio i soldi.
FAi quello che dice il tuo legale
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
la clausola che recita più o meno "il pagamento del canone non può essere sospeso né ritardato per nessuna ragione" non serve a nulla?
Certo che serve!
Ma se il conduttore non la rispetta occorre procedere per vie legali, come stai facendo col tuo ex inquilino.
In genere il proprietario valuta se è opportuno iniziare una causa, in base alla morosità da recuperare.

Mi pare che per te sia più una questione di principio che di denaro:
anche se dovessi andarci a pari non glieli lascio i soldi.
per cui non ti resta che affidarti al tuo avvocato e attendere l'evolversi della vicenda.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
che fine ha fatto la somma depositata a titolo di cauzione?
Se si tratta dell'inquilino di cui abbiamo parlato qui:
il conduttore ha deciso di utilizzare il deposito cauzionale per saldare l'ultima mensilità.
 
U

User_55644

Ospite
Certo che serve!
Ma se il conduttore non la rispetta occorre procedere per vie legali, come stai facendo col tuo ex inquilino.
Se serve, come può l'avvocato della controparte usare la scusa dei mobili come pretesto per non pagare?
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Probabilmente l'avvocato dell'ex inquilino ti proporrà una compensazione tra quanto devi ancora incassare:
ex inquilino moroso, che è andato via senza pagare l'ultimo mese e lasciando tutta una serie di oneri accessori non saldati.
e quanto dovresti risarcire per la questione del tavolo
alla fine lui ha preferito ricomprare lo stesso tavolo, al costo di 30 euro).
e per altri motivi, che dovranno essere documentati.

Secondo me devi aspettare le mosse del suo avvocato ed esaminare con attenzione le sue richieste.

Stiamo parlando di un contratto risolto, una locazione ormai finita. E' normale che si chiudano i conti compensando crediti e debiti delle parti in causa.
 
U

User_55644

Ospite
Stiamo aspettando infatti.. ma se lui non dovesse più avere, ad esempio, lo scontrino di acquisto del tavolo, potrebbe inventarsi di averlo pagato molto più del reale prezzo? o in mancanza della fattura di un ipotetico "addetto al montaggio mobili", potrebbe dire di aver speso una cifra a caso per il montaggio?
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Può chiedere quello che vuole ma non è detto che il giudice gli dia ragione, soprattutto se non produce documenti probatori come fatture o altro.
 
U

User_55644

Ospite
Ho capito, aspetto la loro prossima mossa e aggiorno, per chi fosse interessato.. è la prima volta che recupero un credito, da qui le mie domande.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

castellarin renzo

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Cara Francesca. Io sono stato coinvolto in una situazione del genere. Nel mio caso l'inquilino non ha pagato gli ultimi 3 mesi di affitto, ha lasciato la casa in pessime condizioni,ha lasciato le chiavi di casa nella mia cassetta delle lettere ed è fuggito lasciando la cianfrusalia (per 2 mesi)all'interno del garage.Seguendo il protocollo nel caso di specie(perizia,denuncia ai carabinieri,spese al mio avvocato e quant'altro) ho perso circa 6/7 mila euro. Il suo avvocato,peraltro padrino di un suo figlio, ha procrastinato trastullandosi con gli articoli di legge con il mio, onde permettere al RESISTENTE di fuggire in Inghilterra.Ora tramite facebook lo vedo felice e contento facendosi i selfie.Se devi recuperare 1000/1500 euro,segui il consiglio di Mapeit. Diversamente puoi trovarti nelle mie condizioni. E ricordati sempre,in ogni contesto sociale dove c'è di mezzo la giustizia! Siamo in Italia. Vedi casi di cronaca...........
 
U

User_55644

Ospite
Nonostante avessero contattato il mio avvocato per chiedere una conciliazione, a distanza di una settimana non hanno messo per iscritto alcuna richiesta. Forse non hanno trovato nulla a cui appigliarsi, e quindi devono inventarsi qualcosa.
Lui suggerisce di non aspettare più e procedere con il decreto ingiuntivo.

Dato che il debitore potrebbe opporsi al decreto, avviando una vera e propria causa, secondo voi ci sarebbero i presupposti per accogliere una eventuale opposizione? chiedo perché non ho idea di quali siano i casi in cui un'opposizione viene ritenuta valida dal giudice.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Il suo avvocato,peraltro padrino di un suo figlio, ha procrastinato trastullandosi con gli articoli di legge con il mio, onde permettere al RESISTENTE di fuggire in Inghilterra.Ora tramite facebook lo vedo felice e contento facendosi i selfie.
...e scommetto che con la Brexit....hai perso anche la possibilità di ricorrere alla richiesta di "estradizione". Fatti aiutare da un avvocato russo.:risata: :risata:
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Il tuo legale che dice?
Se il suo avvocato vuole procedere, evidentemente ritiene che sia inutile perdere altro tempo:
suggerisce di non aspettare più e procedere con il decreto ingiuntivo.
secondo voi ci sarebbero i presupposti
Il mio avvocato mi disse che alcuni debitori presentano opposizione al decreto ingiuntivo anche senza motivi fondati, solo per prendere tempo.

Secondo me ha ragione il tuo avvocato: se sei ragionevolmente certa che potrai recuperare il tuo credito pignorando i redditi e/o i beni dell'ex inquilino e che le sue motivazioni sono pretesti futili, procedi senza tentennamenti.

I tempi saranno lunghi e dovrai anticipare le spese della pratica legale, ma se ne sei consapevole e i costi non ti preoccupano fai bene ad andare avanti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabrizio ha scritto sul profilo di BJMAKER.
Grazie...!!!!!
Quesito:siamo 3 locatori,uno è deceduto che si fa' del contratto?
Alto