1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mio figlio ha ereditato dai nonni una vecchia casa con necessita' di ristrutturazione.
    Mio figlio non possiede conto corrente bancario ne' carta di credito.
    Per i pagamenti edilizi posso emettere il bonifico "parlante" dal mio conto corrente indicando che il beneficiario della detrazione e' mio figlio ? Una nota dell'agenzia delle entrate aveva accettato come valida tale possibilita'. E' ancora valida ?
    Per i pagamenti dei mobili posso effettuarli con la mia carta di credito richiedendo che la fattura sia intestato a mio figlio ?
     
  2. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per i bonifici bancari ti risponderei "dipende": intanto dipende se fai il bonifico tramite servizi home-banking o allo sportello.
    ad esempio non tutti gli istituti hanno una procedura che permetta di identificare il beneficiario distinto da uno dei titolari del conto.
    Se non erro in questa situazione in passato c'era Unicredit
    Possibile invece con Intesa.
     
  3. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se ricordo bene. puoi pagare tu con bonifico eseguito da te e nalle causali devi indicare che è eseguito per tuo figlio. Credo che l'unica condizione e che debba essere convivente.
     
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io vado a memoria con beneficio d'inventario: la convivenza è necessaria se l'immobile è intestato ad es. al padre.
    Nel suo caso avrei capito che l'immobile è intestato direttamente al potenziale beneficiario. (il figluo che ha ereditato dal nonno)
    Il problema è quindi soprattutto bancario e richiede una corretta identificazione dei beneficiari sul modulo del bonifico.

    Al limite occorrerà aprire un conto cointestato col padre.
     
  5. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nella circolare 17 e del 24.04.2015 dell'ADE e' riportato :

    3
    .1
    Ordinante del bonifico diverso dal beneficiario
    D.
    Per fruire dell’agevolazione sulla ristrutturazione edilizia è previsto, fra
    l’altro, che il pagamento debba essere
    effettuato con bonifico bancario o postale
    dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della
    detrazione ed il numero di partita IVA ovvero il codice fiscale del soggetto a
    favore del quale il bonifico è stato effettuato.
    Si chiede di conoscere se, in
    presenza di tutte le altre condizioni previste dalla norma, sia possibile fruire
    dell’agevolazione nel caso in cui l’ordinante del bonifico sia un soggetto diverso
    dal beneficiario della detrazione qualora il codice fiscale d
    i quest’ultimo risulti
    correttamente indicato nella disposizione di pagamento
    .
    R.
    L’art. 16
    -
    bis
    , comma 1, del TUIR consente la detrazione delle spese
    documentate, sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che
    possiedono o detengono,
    sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale sono
    effettuati gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Il successivo comma
    9 prevede l’applicazione delle disposizion
    i
    di cui al decreto interministeriale n.
    41 del 1998, con cui è stato ado
    ttato il regolamento recante norme di attuazione e
    procedure di controllo di cui all’art. 1 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, in
    materia di detrazioni per le spese di ristrutturazione edilizia.
    L’art. 1, comma 3, del citato regolamento prevede che “
    Il
    pagamento delle spese
    detraibili è disposto mediante bonifico bancario dal quale risulti la causale del
    versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il numero di
    partita IVA ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il
    bonifico è
    effettuato.

    ”.
    Ciò premesso, si ritiene che nell’ipotesi in cui l’ordinante sia un soggetto diverso
    dal soggetto indicato nel bonifico quale beneficiario della detrazione, la
    detrazione deve essere fruita da quest’ultimo, nel rispetto degli altri
    presupposti
    previsti dalle disposizioni richiamate,
    ritenendosi in tal modo soddisfatto il
    requisito richiesto dalla norma circa la titolarità del sostenimento della spesa

    sembrerebbe che l'ordinante del bonifico deve coincidere con il benificiario della detrazione.

    In altra circolare l'ADE aveva detto che per favorire i contribuenti non titolari di conti bancari (anzuani, pensionati ...) l'ordinante poteva essere diverso dal beneficiario della detrazione che andava correttamente indicato con nome e cdf.

    Sapete come siamo messi ora ?
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Fino ad oggi, sembra che alla belva non interessi molto se il beneficiario è
    diverso dal "pagatore"...A lume di naso, pardon di anni, il pensionato ultraottantenne come sono io, potrebbe schiattare appena dopo la ristrutturazione
    con l'inevitabile groviglio successorio che si determinerebbe...Con un risvolto
    di controllo fiscale poco gradito alla stessa Belva...trattandosi di spiccioli...
    E' accaduto a me in montagna, dove l'anno scorso abbiamo avuto fra tetto e
    valvole circa 150.000 euro da suddividere per 24 alloggi+17 box...Ebbene
    l'amministratore in quel di Bardonecchia ha intestato la pratica detrattiva
    alla mia seconda figlia...pur inviando a me i MAV pagatori...La mia è solo una
    fantasia ipotetica...qpq.
     
  7. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mio caro, per te si tratta di una ristrutturazione condominiale mi sembra e pertanto ai fini della detrazione basta solo avere la dichiarazione dell'amministratore di condominio che le spese sono state pagate da qualcuno che puo' decidere lui, nessun controllo verra' fatto e se verra' fatto sara' l'amministratore a doverne rispondere.
    Nel mio caso sono spese di ristrutturazione dell'appartamento di mio figlio e del fratello (ho controllato bene il certificato catastale i nonni lo hanno lasciato ad entrambi) e l'ADE per i controlli si rivolgera' ai miei figli e se non e' tutto in regola le multe verranno fatte a loro (e pagate dal solito padre visto che i soldi sempre da qui escono !).
    Cio' detto sono indeciso se richiedere questa detrazione o chiedere alla ditta di fatturarmi il minimo indispensabile e questo non per evadere ma perche' non sono messo in condizione di fare tutto in regola ed evitare multe a causa di quel che tu chiami "belva".
    Non mi va di aprire un conto corrente a mio figlio metterci i soldi miei per potergli permettere di effettuare il bonifico "parlante" come ordinante e beneficiario, pagare le tasse sul conto e poi chiuderlo una volta dopo aver fatto tutti i bonifici ..... mi sento da contribuente preso per i fondelli.
    In realta' poi visto che la casa i nonni la hanno lasciata in parti uguali anche al fratello il conto corrente dovrebbe essere a loro cointestato.
    Visto poi che la detrazione compete fino a capienza dovrei andare poi a dividere la detrazione tra lui e il fratello curando che la capienza ci sia ....... sono in pensione e vorrei godermi un po' la vita mandando tutto a ........
     
  8. Nautilus

    Nautilus Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per evitare qualsiasi complicazione suggerisco che tuo figlio paghi il bonifico in contanti allo sportello.
     
  9. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se non sei titolare di un conto corrente non e' cosi' semplice pagare un bonifico in contanti allo sportello e visto l'importo da pagare alla ditta 13.000 € difficile reperire il contante.

    Vedi qui :
    http://www.migliorcontocorrente.org/bonifico-senza-conto-corrente.htm

    una soluzione da valutare potrebbe essere quella della carta con IBAN che pero' ha dei limiti sugli importi dei bonifici (nel caso Che Banca 5000 giorno 50.000 mese) mio figlio dovrebbe quindi effettuare tre bonifici per il pagamento della fattura ed io ricaricare la sua carta con bonifico (nessun problema)
    La scheda informativa del prodotto analogo Unicredit non e' disponibile in linea, c'e' solo una scheda prodotto e non si parla del costo per l'emissione di un bonifico ne dei limiti giornalieri e mensili e' pero' gratuita under 30 anni
     
  10. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ... che casini si debbono fare per essere in regola ed i soldi li mette sempre il padre !
     
  11. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'assistenza Unicredit presso cui ho il conto mi ha risposto dicendo che mentre nell'home banking non e' possibile cambiare l'ordinante del bonifico (di ristrutturazione o meno) che viene assunto come il titolare del conto corrente nella procedura di sportello si possono inserire i dati dell'ordinante ed addebitare il conto corrente del correntista.
    Andando quindi in agenzia avrei risolto.
     
  12. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tuo figlio ha un reddito?? Se sì sembra strano che non abbia un conto corrente.....viene forse pagato in contanti??? No bonifico, no assegni???
    Se invece oltre che a non avere un c/c non ha anche un reddito, tutta questa trafila per la ristrutturazione è superflua.....
     
  13. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    No bonifico no assegni no contanti. Solo reddito da fabbricati non lavora essendo studente universitario
    Riscuoto io sul mio conto corrente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina