1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. profitto

    profitto Membro Ordinario

    Come vengono regolati gli acconti per la spesa edile. so che nel bonifico va inserito come causale anche il rif. alla fattura con codice fiscale beneficiario della detrazione e c.f o p.IVA del destinatario del pagamento.

    Help..
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Per beneficiare delle detrazioni sui lavori di ristrutturazione edilizia occorre effettuare tutti i pagamenti delle spese sostenute mediante bonifico bancario "tracciabile".

    Come da te evidenziato, le informazioni sufficienti e necessarie, che devono risultare nella causale del bonifico sono queste:
    - Causale del versamento (p. es. sostituzione infissi interni, riparazione grondaie, rifacimento intonaci, ecc.)
    - Codice Fiscale del beneficiario della detrazione
    - numero di Partita IVA o Codice Fiscale del soggetto a favore del quale si effettua il bonifico.
     
    A profitto piace questo elemento.
  3. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Nella causale si potrà aggiungere acconto fattura n° xx del xx/xx/xx.
     
    A profitto piace questo elemento.
  4. profitto

    profitto Membro Ordinario


    Comprendo ma se la fattura viene emessa alla consegna come ci si regola? Inserendovi comunque acconto spesa sost. infissi P.IVA destinatario. Ouppure va indicato un numero di pratica di questa agevolazione. ?


    Es: acconto per spesa edile ...tipo: P.IVA
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ciao p. nella causale indispensabile indicare la legge oltre ai due codici fiscali e al numero e data della fattura: RIF. DPR 917/86 ART. 16 BIS. Non serve la descrizione dei lavori che sono già riportati nella fattura citata. Ciao.
     
    A profitto piace questo elemento.
  6. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Se si utilizza il bonifico "specifico" per la detrazione (disponibile presso banche e Poste) è già riportato il nuovo riferimento normativo.;).
     
    A profitto piace questo elemento.
  7. profitto

    profitto Membro Ordinario


    Ciaoo EESSeZZ.... grazie come sempre. mi riferivo al versamento di acconti con metodo bonifico . La ftt. non viene emessa a fine lavori ? Quindi nel caso si decidesse di bonificare un anticipo senza disponibilità di fattura quale rif.va indicato, lo stesso con rif. alla ricevuta dell'anticipo e p.IVA dell'azienda destinataria?


    ES:


    CAUSALE: RIF. DPR 917/86 ART. 16 BIS. , CF...... , P.IVA ... , RICEVUTA PER VERS. ANTICIPO N: XXXX 18/12/12
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio avviso è importante che il totale dei bonifici coincida con l'importo della fattura emessa a fine dei lavori.
    saluti
    jerry48
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Deve essere obbligatoriamente emessa anche la fattura di acconto.
    Le aziende, prassi comune, quando ricevono degli acconti emettono le fatture per l'importo ricevuto. Esempio dai euro 5000 di acconto?
    La ditta fa una fattura di 5000 IVA compresa con la dicitura: acconto per lavori....oppure primo acconto per lavori....
    L'emissione di fatture di acconto è una cosa abbastanza normale specialmente per lavori che si dilungano nel tempo e che alla fine risultano consistenti anche nell'importo. L'importante è che bonifico e importo dell'acconto fatturato coincidano come giustamente accenna Jerry48. Ciao.
     
    A profitto piace questo elemento.
  10. profitto

    profitto Membro Ordinario

    giusto ! La fattura fà garanzia all'ordine . Per il discorso di caparra o acconto . quindi le normative che regolano la rispettiva dicitura a titolo di acconto.
     
  11. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La caparra viene in genere emessa all'atto del preliminare di acquisto di un fabbricato ed è fuori dal campo IVA, per la quale non viene emessa fattura. Nel tuo caso, commissione di lavori, si parla di acconti e sono fatturabili....ciao.
     
    A profitto piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina