1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cec

    cec Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, il mio inquilino ha acquistato casa e mi ha comunicato (mail) nei sei mesi antecedenti lo scadere dei primi 4 anni del contratto (30/4/16) che non avrebbe prorogato la locazione. Siamo in ottimi rapporti, io avevo intenzione di vendere la casa, quindi ok per entrambi.
    Si sta trovando in ritardo di un paio di mesi nei lavori della nuova casa e mi ha chiesto di restare max 2 mesi, forse 1 (ho visto la casa ed effettivamente i lavori che gli rimangono sono pochi). Per me non ci sono problemi ed entrambi non vogliamo rinnovare i +4 anni. Mi consigliate di mandare comunque un sollecito scritto per il rilascio dell'immobile indicando che qualsiasi somma percepita dalla scadenza contrattuale avrà carattere di indennità di occupazione avente natura risarcitoria?
    Leggo che le somme che mi corrisponderà dopo il 30/4 assumono la qualifica di indennità di occupazione aventi natura risarcitoria, sulle quali non trova più applicazione la disciplina delle locazioni e che saranno esenti da qualsiasi tassazione in quanto, essendo la locazione da ritenere risolta, è possibile considerare gli importi, conseguiti a titolo di indennità di occupazione, privi di rilevanza reddituale, in base all’articolo 6 del Tuir, essendo essi acquisiti come indennizzo per un danno (emergente) e non sostitutivi ovvero integrativi di reddito (lucro cessante). Per poter giustificare il bonifico post locazione cosa devrei conservare? Ho capito bene tutto o mi son persa qualcosa? Grazie come sempre a chi mi risponderà.
     
    Ultima modifica: 28 Aprile 2016
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io consiglierei di procedere come segue.

    L'inquilino, oltre alla comunicazione via mail, ti deve inviare con raccomandata a.r. conferma della sua intenzione di non rinnovare il contratto di locazione.
    Tu gli rispondi, sempre per raccomandata, specificando che accetti la disdetta e in caso di ritardo nel rilascio dovrà esserti corrisposta a titolo risarcitorio l'indennità di occupazione ai sensi dell'art. n. 1591 Cod.Civ.
    Il contratto, in mancanza di proroga, è risolto alla scadenza naturale del 30 aprile. Per i mesi successivi l'inquilino ti pagherà con bonifico indicando nella causale "indennità di occupazione" e non più "canone di locazione".

    Tutto ciò per chiarire in modo certo la natura risarcitoria, e non di corrispettivo, di quanto incasserai dall'ex inquilino per i mesi successivi alla risoluzione del contratto.
     
    A cec piace questo elemento.
  3. cec

    cec Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Perfetto, grazie, quindi non vanno cmq indicati in nessun quadro del 730?
     
  4. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'indennità di occupazione non è tassata e non va dichiarata se è certa la sua natura risarcitoria, perché in questo caso non costituisce reddito.
    Ecco una spiegazione in merito:
    LOCAZIONI: È ESENTE L'INDENNITÀ DI OCCUPAZIONE
     
    A cec piace questo elemento.
  5. Newbie2015

    Newbie2015 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Scusate se mi inserisco nella discussione. Ho un problema simile con il proprietario di casa per l'uso di un box di cui ci è stato concesso l'uso insieme all'appartamento in affitto ma senza idoneo contratto ma il box è stato citato nel verbale di consegna insieme all'appartamento. Per sei mesi il proprietario non si è lamentato di nulla poi ha fatto scrivere dall'avvocato di voler stendere contratto anche per il box, quando abbiamo chiesto che tipo di contratto ha risposto di volere un indennità di occupazione anche per i primi sei mesi in cui non ha avuto nulla da ridire, può comportarsi cosi? La legge glielo consente? Grazie.
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il tuo è un caso un po' complicato.
    Mi pare che avessi già pagato al proprietario una somma in più rispetto al canone dell'abitazione, che potrebbe essere imputata all'uso del box.
    Ma poi non ti sei trasferita lasciando sia la casa che il box? Sei in causa con l'ex proprietario?
    Se ne parlava qui:
    Proprietario disonesto bis
     
  7. Newbie2015

    Newbie2015 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Devo lasciare la casa ad agosto rispettando il preavviso di 6 mesi. Non siamo in causa ma mi fa scrivere dal suo avvocato. Solo che l'avvocato è contraddittorio, prima la situazione sta bene al proprietario poi a gennaio chiede di fare un contratto per il box, quando gli ho chiesto che tipo di contratto volesse fare dice che ci rinuncia per rispettare le condizioni contrattuali (visto che il box ci è stato dato con tanto di verbale di consegna) e perché ce ne stiamo andando ma vuole un indennità di occupazione.
     
  8. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Copio e incollo quello che ti avevo risposto nella precedente discussione:

    Per quanto riguarda l'uso del box: se nel verbale di consegna il box è citato (pur non essendo scritto nel contratto) e se potete dimostrare di aver pagato ogni mese un affitto superiore a quello pattuito nel contratto, è sostenibile che la differenza pagata in più si riferisce all'uso del box.
    Non penso che un proprietario palesemente disonesto come il vostro abbia intenzione di denunciarvi e chiedervi il risarcimento danni! Voi avete validi motivi per dimostrare le sue mancanze e i suoi torti!

    Se la somma pagata in più durante la locazione non è stata motivata e documentata diversamente, io rimango del parere che ora nulla sia dovuto al proprietario per l'uso del box.
     
  9. Newbie2015

    Newbie2015 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    La somma pagata in più rispetto al canone pattuito è stata motivata come affitto su una ricevuta a parte, ora il proprietario pretende di trattenersi i soldi in più come indennità di occupazione del box facendosi giustizia da solo e a modo proprio.
     
  10. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se tu ritieni di aver diritto alla restituzione di quelle somme pagate in più, devi agire legalmente nei confronti del proprietario. Il che significa sostenere delle spese (parcella dell'avvocato, ecc) senza alcuna certezza del risultato (il giudice potrebbe darti torto).
    Valuta se ne vale la pena. Temo di no!
     
  11. Newbie2015

    Newbie2015 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Ti ringrazio per le risposte.
     
    A uva piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina