1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Faith89

    Faith89 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve, vorrei avere una delucidazione per quanto riguarda la riunione di usufrutto.

    A ha acquistato nel 2007 immobile di B che ha mantenuto usufrutto. B è deceduto nel 2009. A non ha mai fatto nessuna riunione di usufrutto perchè non sapeva che doveva essere fatta.
    Ora a distanza di quasi 5 anni dalla morte di B, il nudo proprietario A ha fatto visura catastale dell'immobile dove risulta ancora Nudo proprietario per 1/1 e B con usufrutto per 1/1.
    Ora A ha contattato il geometra che per sistemare le cose le ha chiesto 200 euro.

    La storia è questa, ora io ho cercato in internet e ho trovato che basta fare una riunione di usufrutto con il costo di circa 70€.
    L'unica cosetta che non ho capito è: devo fare voltura tramite il programmino Voltura 1.1 dell'agenzia delle entrate? Una volta compilato questo modulo? Quali altri documenti mi servono e dove devo presentare il tutto?
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Per la riunione di usufrutto va fatta la Domanda di Voltura Catastale da presentare all’Agenzia del Territorio competente.
    Per presentare ogni domanda di voltura si versano 55,00 euro a titolo di tributo speciale catastale, a cui si aggiungono 16,00 euro di imposta di bollo per ogni 4 pagine della domanda.

    E' possibile pagare i tributi direttamente allo sportello dell'ufficio oppure eseguire un versamento sul c/c dell'ufficio. A partire dal 1 gennaio 2014, per le domande di voltura dipendenti da atti che scontano l'imposta di registro proporzionale nella misura del 9% o del 2% non sono dovuti i tributi speciali e l'imposta di bollo.

    In caso di presentazione della domanda in ritardo, devono essere pagate anche le sanzioni.
    Documenti:
    1) Autocertificazione in carta libera, da cui risultino le generalità del defunto, nonché data e luogo del decesso.

    2) Atto di provenienza del diritto di usufrutto / diritto di abitazione (rogito, successione testamentaria).
     
    A possessore e alberto bianchi piace questo messaggio.
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Oltre al problema catastale non bisogna dimenticare le altre imposte, tasse e tributi che fino al decesso di B erano di sua competenza. Cito per esempio:
    -ICI, 2009, 2010, 2011
    - IMU 2012, 2013
    - Tarsu, Tia, Tares
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Probabilmente pagate da A.
    Comunque, evidenziate da @alberto da tener conto.
     
  5. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Quello che scrive Jerry è esatto: io l'ho fatto ed è una cosa semplicissima, recandosi ad una sede (anche periferica) del catasto.
     
  6. Faith89

    Faith89 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sanzioni? Fantastico e non sapresti indicarmi intorno a quanto più o meno si aggirano, considerando che B è venuta a mancare il 21 giugno 2009. Spero non siano assai. :triste:

    All'epoca del decesso di B, il proprietario A portò certificato di decesso e atto di compravendita al commercialista che passò ICI e ora IMU intestata ad A per il quale diventava seconda casa.
    Quindi dal 2009 A paga ICI/IMU.
    Tares e compagnia bella le paga l'attuale affittuario. Si perchè quella casa è stata anche affittata nel frattempo.
    Che problema ci potrebbe essere?
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se è come hai scritto tu non esiste alcun problema, è stato pagato tutto regolarmente.
     
  8. Faith89

    Faith89 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ok grazie, almeno questo :occhi_al_cielo:

    Ora non mi resta che sperare che gli interessi per il ritardo non siano troppo onerosi :cauto::disappunto:
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mica sono certa che vi sono delle sanzioni da pagare. Una mia amica pago' la cifra indicata da Jerry li per li e basta. D'accordo che erano passati venti anni dalla morte della mamma, ma anche qui si parla del 2009. Se vi fossero sanzioni e non credo che vi siano, sulla riunificazione della proprietà ormai siamo andati in prescrizione o tra qualche mese.
     
  10. Faith89

    Faith89 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Interessante, beh se non ci sono interessi faccio tutto ora, se invece ci sono e devo aspettare giusto qualche mese per la prescrizione aspetto :maligno:
     
  11. fra70

    fra70 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti. Domanda: ma se la riunione di nuda proprietà e usufrutto non è stata fatta, il nudo proprietario poteva affittare con regolare contratto registrato? E se si, nel caso di una controversia, che succede?
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se l'usufruttuario è in vita non poteva proprio. se è deceduto sarebbe il caso che lo riunifichi. Sono mi pare 68 euro all'ade.
    Non credo che succeda nulla. Cosa può succedere? legalmente è già tutta sua la casa. Non ha solo pagato la trascrizione.
     
    A fra70 piace questo elemento.
  13. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    A me non risulta che ci siano sanzioni e/o interessi da pagare per la ricongiunzione usufrutto/nuda proprietà, ancorchè fatta in ritardo: se ci fossero ritengo siano riferiti a tasse e gabelle non pagate da B dal momento del decesso
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    già fatto! sono 68 euro per la riunificazione. Si va all'ade con il certificato di morte. e questi ti chiedono questa spesa. e finisce lì
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Erano 69,62 euro. Ora sono 71: tributo speciale catastale 55 euro + imposta di bollo 16 euro.
    No. Occorre necessariamente una dichiarazione sostitutiva della certificazione di morte.
     
    Ultima modifica: 23 Giugno 2014
  16. jac1.0

    jac1.0 Ospite

  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io sono andata all'ade di una provincia con il certificato di morte, e me l'hanno preso. forse mi ricordo male? Ho visto che l'agenzia ha dei moduli di autocertificazione. bah! io ricordo così.[DOUBLEPOST=1403533757,1403533724][/DOUBLEPOST]comunque detto tra noi, 68, 69, 71 l'idea è quella.
     
  18. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Ritengo che la pubblica amministrazione non possa né esigere né ACCETTARE tutta una serie di certificati (ad es.quello di morte) e quindi sia tenuta ad accettare solo dichiarazioni sostitutive. La norma non me la ricordo.
     
  19. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    si, non deve richiedere documenti che ha già. E' la cosiddetta legge Bassanini. All'ade gliene può fregar di meno. Prova ad andare per problemi con l'inps. niente vuole tutto originale. questi sono i documenti che si possono autocertificare quando te lo permettono:
    Atti sostituibili con autocertificazione
    È possibile utilizzarla per i seguenti certificati:

    • Nascita
    • Residenza
    • Stato Civile
    • Cittadinanza
    • Esistenza in vita
    • Stato di Famiglia
    • Nascita del Figlio
    • Posizione agli effetti degli obblighi militari.
    • Decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente
    • Godimento dei diritti politici
    • Iscrizione ad albi o elenchi tenuti dalla Pubblica Amministrazione
    • Titolo di Studio o qualifica professionale
    • Smarrimento abbonamenti di viaggio
    Che un illustre sconosciuto sia deceduto non se ne menziona
     
  20. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    L'ade non rifiuta nulla, è l'impiegata a violare la legge. In tal modo rischia il posto di lavoro, non è poco![DOUBLEPOST=1403535737,1403535660][/DOUBLEPOST]
    In casi estremi si fa un esposto ai Carabinieri per interruzione di pubblico servizio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina