1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Buongiorno, sono a compreomesso per l'acquisto di un immobile che dovrebbe essere terninato a settembre 2012. Il costruttore è irremovibile nel richiederci di andare a rogito prima di ottenere l'abitabilità dello stabile (condominio di 8 appartamenti) dicendo che i tempi del comune sono lunghi e lui comunque rimane responsabile. E' vero? Come tutelarsi nel caso qualcosa non vada bene? E nel caso la banca non ci concedesse il mutuo senza quel documento come potremmo fare?
    grazie
     
  2. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Molto semplice (si fa per dire)
    Se il venditore è in buona fede indicate nei compromessi che gli appartamenti verranno rogitati con la pratica di usabilità presentata con il timbro riportante la dicitura "DOCUMENTAZIONE COMLETA" e la data relativa (2 elementi indispensabili) e fatevi dare copia di tutta la pratica.
    A questo punto lui ha eliminato il problema dei tempi lunghi del comune e voi siete tutelati in quanto la pratica è stata dichiarata "COMPLETA" dal Comune, quindi siete sicuri che tutti i documenti sono stati presentati.
    Se non accetta, approfondite bene la cosa perché POTREBBE essere in malafede.
     
  3. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Grazie tante per la risposta!!
    Ma il venditore ci ha detto che se anche andiamo a rogito senza rimane lui il responsabile, è vero?
    elena
     
  4. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Si è vero, siamo daccordo, ma però se non la presenta, rimanete voi senza abitabilità fino a quando non la presente e fino a quel momento per esempio non potrete prendere la residenza in quegli immobili.
    Diversamente toccherà a voi raccogliere tutti i documenti e presentarli, e la cosa non è facile: esempio non ha saldato l'idraulico, che a quest opunto non gli da i codumenti (certificazione di conformità degli impianti) e la pratica di usabilità non sarà completa.
    Domandategli Perchè non la vuole presentare prima del rogito?????
     
  5. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Scusa, ma io sapevo che anche se non avevamo il certificato subito ,comunque potevamo mettere la residenza!!
     
  6. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Mi spiace, ma se l'immobile non ha l'usabilità non si può prendere la residenza, senti in Comune all'URP.:rabbia:
     
  7. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    grazie, sentirò in comune.
    elena
     
    A Andrea Sini piace questo elemento.
  8. keyer

    keyer Membro Attivo

    Salve, mi intrometto, Abitabilità: questo vale anche per acquisto di un immobile usato ? Cioè difficoltà di spostare la residenza ? e cos'altro?
    Grazie..
     
  9. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Ho sentito in comune e loro mi hanno dello che non sta a loro controllare se l'immobile dove dichiaro di abitare ha l'abitabilità ,ma solo ai vigili in caso di controllo :shock:.... non ho parole,entro in casa e spero che non arrivino prima dela certificazione? ...
    In caso comunque penso che al massimo non me la concedano subito, non penso di andare in contro a sanzioni o altro...o sbaglio?
    elena
     
  10. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Il rischio è tutto tuo!
    Io mi accerterei dei motivi per cui il venditore non vuole presentare la pratica prima del rogito.
    Buona fortuna.
    Rispondo a Keyer: si anche per l'usato; il concetto è questo: se un immobile non ha l'usabilità come faccio a dichiarare che ci vivo?
     
    A maidealista, e gigetto piace questo elemento.
  11. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Ma quali sono i passaggi per ottenere l'abiltabilità? Il costruttore fa solo problemi riguardante la lunghezza della pratica....Se andiamo a rogito con PRATICA COMPLETA A CHE PUNTO SIAMO?
    GRAZIE
    ELENA
     
  12. castro

    castro Nuovo Iscritto

    nel caso delle nuove costruzioni sia in caso di dia che licenzia edilizia se l'immobile è stato costruito secondo i progetti che il comune ha esaminato per dare l'ok all'inizio dei lavori, la pratica di abitabilità è una conseguenza dell'esecuzione dei lavori stessi e ne è responsabile il progettista e direttore dei lavori, per fare al fine lavori in comune vengono richieste le schede catastali e gli immobili devono essere accatastati in cat.A, il tecnico che segue i lavori deve rilasciare una dichiarazione di conformità dei lavori.quindi...
     
  13. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Siete a buon punto e in particolare siete garantiti:
    Pratica completa vuole dire che il Comune ritiene che siano stati presentati tutti i documenti necessari.
    Da quella data decorrono i tempi.
    1) 90 giorni per il silenzio assenso (trascorsi i quali automaticamente si è ottenuta l'abitabilità)
    2) Un anno per eventuale sopralluogo di verifica da parte del Comune.:ok:
     
    A piace questo elemento.
  14. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    Grazie.
    Ma se il vigile facendo un sopralluogo vede problemi che cosa succede?
    A chi sono in carico eventuali anomalie da sanare?
    Il costruttore vorrebbe mettere nel compromesso la clausula:
    L’immobile s’intenderà ultimato anche se le opere delle parti comuni e dell’area cortiliva non siano completamente ultimate....
    in quel caso la pratica potrebbe essere al punto che hai detto (con il timbro pratica completa)?
    In caso ci potrebbe essere un altro modo per tutelarsi? come indicare il tempo possibile per andare a rogito per le case in costruzione?
    grazie
    elena
     
  15. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    I problemi del vigile sono due e diversi:
    1) Se non c'è l'abitabilità, il comune non manda neanche il vigile a controllare, in quanto non prende in considerazione la tua domanda per la residenza.
    2) Se c'è l'abitabilità ma ci sono difformità tra quanto licenziato e la realtà, puo imporre di ripristinare la situazione riservandosi di concedere la residenza dopo un secondo controllo.
    Le anomalie: se hai già rogitato devi poter dimostrare che sono state eseguite dal costruttore, ma al momento del rogito il progetto licenziato, la realtà e il catasto devono coincidere altrimenti il notaio non può redigere l'atto.
    La clausola del costruttore è una consuetudine, serve in quanto se rimangono da ultimare delle opere esterne (gli accessi carrabili e pedonali devono essere comunque eseguiti) per problemi di definizione delle opere con il comune, lui vuole assicurarsi la possibilità di rogitare ugualmente.
    Se si verifica un ipotesi di questo tipo, l'unica soluzione è dare una fine lavori parziale delle unità da rogitare con conseguente presentazione della pratica dell'usabilità (considera che dalla data di Fine LAvori il costruttore ha solo 15 giorni di tempo per presentare la pratica di usabilità) e lui rogita e voi siete tutelati.
     
    A piace questo elemento.
  16. elenatondi

    elenatondi Nuovo Iscritto

    grazie, farò così.:applauso:
    elena
     
  17. alex870

    alex870 Membro Attivo

    Ciao, io sto nelle tue stesse condizini nel senso che dovrò attendere fine del 2012 l'ultimazione dei lavori di un complesso residenziale dove è situato il mio futuro appartamento. Ho domandato all'agente preposto alle vendite se era possibile fare subito il rogito in modo da poter usufruire dei tassi attualmente vantaggiosi che offrono le banche in questo momento, la risposta però è stata negativa perchè la banca non rilascerebbe mai un mutuo su uno stabile in costruzione per il semplice motivo che non possono fare ipoteche sullo stesso.

    Ciao
     
  18. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Attenzione che in presenza di mutuo ipotecario, la banca non lo concede se almeno non ha il documento di presentazione della richiesta di agibilità. Inoltre io non acquisterei mai un immobile non in ordine, anche perchè il costruttore deve darmi la polizza postuma decennale che gli istituti rilasciano solo con l'immobile agibile o con richiesta. Poi gli allacciamenti, senza agibilità come faccio a farli? gli enti la richiedono sempre. non comprare!!!
     
  19. alex870

    alex870 Membro Attivo

    Si ho capito ma se il costruttore ha appena fatto la gettata per il primo solaio (nel mio caso) al piano terra, in base a cosa la banca dovrebbe rilasciarti un mutuo, ovvio che a parer mio per il momento ogni richiesta è fuori luogo, a parte una fidejussione sugli anticipi versati.

    Ciao
     
  20. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    La banca approva il mutuo in fase costruttiva sulla base del preliminare dell'immobile, alla data del rogito o a stati d'avanzamento. Se l'immobile è finito (e solo quando è finito) la banca rilascia il mutuo ipotecario richiedendo copia di: agibilità, accatastamento, certificazioni e polizza postuma decennale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina