1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salve. Ritengo di fare cosa utile nel fornire il link ad una serie di informazioni recenti riguardanti l'enorme fenomeno dell'abusivismo a Roma: Abusivismo :: Notizie su RomaToday Sarebbe interessante sapere come si presenta il fenomeno in altre città.
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Anche a Cagliari c'è stata un recrudescenza nel combattere l'abusivismo contro i parcheggiatori abusivi a ridosso della spiaggia del Poetto e contro i venditori ambulanti. L'abusivismo edilizio continua imperterrito, sebbene fiocchino le ordinanze di demolizione.
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    più che un recrudescenza, un'intensificazione dell'attività.
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Nella mia zona (lombardia) l'abusivismo per i parcheggi non mi risulta esista, quello edilizio è sempre attivo nonostante ordini di demolizione della magistratura non mancano. La cosa che sconcerta è che l'abusivismo lo si ritrova anche in costruzioni eseguite con regolari autorizzazioni comunali rilasciate a professionisti "accreditati" presso i tecnici comunali. Un esempio: sono stato contattato da una giovane architetto alle prime armi per un PdC che il Comune gli aveva correttamente respinto. Il committente ha cambiato professionista e il PdC è stato rilasciato; il problema consisteva nel fatto che si trattava di una ristrutturazione con ampliamento e recupero di sottotetto, per l'ampliamento necessitava la verifica della capacità edificatoria del sedime sul quale insisteva l'edificio e non poteva essere usata l'area di un'altro mappale non confinante vietato dalle norme di piano.. Da notare anche che per il recupero di sottotetto era stata autorizzata una altezza ponderale superiore ai m 2,40 prevista dalle norme.
    Mi sono occupato anche di una villa quasi completata, mancavano solo pavimenti, porte e imbiancatura. è stata demolita con l'ordinanza del Comune stesso che aveva rilasciato il PdC solo però perchè la magistratura era intervenuta. Violazione principale era che la villa era stata autorizzata a m 6,65 circa invece che a 10 metri da un edificio industriale (D.M. 1444/68)
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    E' evidente che l'ufficio tecnico comunale si esprime sulla base della documentazione che viene presentata, per cui se il progettista propone una soluzione con delle carenze rispetto al regolamento edilizio o alle norme di piano viene bocciato. Se lo stesso progetto viene adeguato ovviamente viene autorizzato. Poi una cosa è presentare un progetto con distanza inferiore alla minima prevista, un'altre è presentare con distanza regolare e poi realizzare il fabbricato ad una distanza inferiore. Non può che essere demolito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina