1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sacrifici

Discussione in 'Pausa Caffè' iniziata da jac0, 3 Dicembre 2011.

  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il presidente ci sta dicendo che dobbiamo fare sacrifici in modo equo. Al riguardo, però, non si è nemmeno sfiorato un tema qual'è quello dell'ottopermille e di una sua ricalibrazione. Chissà che non si possa invece prendere in considerazione e tentare una riformulazione nel segno dell'equità.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Una considerazione
    dichiarazione attribuita a Sarkozy: "riforme impressionanti". ma perchè lui sa e noi no?
    ma vi sembra una cosa normale ciò che sta avvenendo?
    un pò di sano orgoglio nazionale, sopratutto almeno per salvare una parvenza di potenzialità decisionale
    niente di definito: lunedì, dicono, sarà il grande giorno!!!
     
  3. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    jerry : ed il "gran giorno" e' arrivato ! uno schifo impressionante da rivoluzione : in realta' NON hanno toccato nulla di loro stessi caricando sulle ns spalle tutto il resto : molti di noi perderanno tutto ...casa compreso per continuare a pagare imbrogli ed arraffamenti passati : in definitiva ci siamo tirati ancora le brache piu' in basso pewr favorire CHI vuole passare alla storia per un "pareggio di bilancio" nel 2013 ! vabbe'....e dopo ? a che ne so io ,per esperienza, tutto il gabellamento rimarra' e la ns economia NON esistera' oltre....ma come si fa ad avviare,ad es, un "mercato della casa" con tutto quello che c'e' sopra ? le banche non concedono mutui se non sono ultramodo garantiti...ilo che' vuol dire che ,se hai un deposito di X euro,ti "prestano" i tuoi stessi soldi...guadagnandoci sopra : ICI sulla 1 e 2 casa : molte volte la seconda casa serve per "mantenere " la 1....mi sa che Bossi abbia ragione ...secessione globale e defenestrazione di tutti questi "salvatori della patria" : ed ha pure ragione Berlusconi ...siamo finiti in uno stato di POLIZIA FISCALE che non ci condurra' da nessuna parte.....siamo caduti dalla padella nella brace...altro che "manovra salva Italia"...e' la solita manovra salva tasche LORO !
     
  4. toto

    toto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mah!Non so se scrivo una cavolata, ma, mi pare di aver letto qualche tempo fa che il maggiore percettore dell'ottopermille(percepito in parte anche se non specificato sulla delega),di ICI ne paga ben poca!!!!
    Ciao a tutti
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    hanton, sembra dunque che tutti abbiamo già abdicato a Monti.
    in tale piattume ed uniformismo ai potenti, la voce dell'economia Sociale ed e Solidale deve invece ergersi alta e
    si deve distinguere almeno per quelli che la seguono. non trova spazio perchè contrasta con la pratica quotidiana ai potenti del mondo. ma con coraggio e costanza si possono ottenere risultati tangibili.
    è un altro modo di fare Economia, ma fattibile e per questo fa paura. Economia della gente che rispetta le persone e l'ambiente; migliaia di persone che producono , vendono e propongono servizi. si tratta di energie rinnovabili e di agricoltura biologica. commerciano rispettando i produttori ed i paesi poveri esportatori!!!
    sostengono si debba consumare meno ambiente e territorio, pensare al bene sociale più che al profitto .
    sono migliaia queste realtà in Italia ma ancora di più in Europa e nel mondo. ciò è nuovo, ma sarà percorribile? di sicuro è difficile ma bisogna tentare. nella sostanza è l'opposto del pensiero unico liberista che ha portato il mondo a tale stato di degradazione umano, sociale, finanziario ed ambientale.
    Monti e il suo governo ci stanno riconsegnando ad un modello di Economia che si è dimostrata insostenibile ed ad esclusivo vantaggio di pochi che l'hanno!!!.
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In realtà ci si trova senza colpo ferire in una repubblica presidenziale (come negli Stati Uniti), una repubblica, cioè, ove Presidente della Repubblica = Presidente del Consiglio. Tant'è vero che il formale Presidente del Consiglio nominato si comporta in realtà da Ministro della Finanze.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    teniamolo sempre presente, deliberatamente creata.
     
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    jerry : boh ! se a te piace l'attuale moralismo e CREDI davvero al Monti ....auguri : personalmente sono con quelli che affermano l'affondamento dell'italia....il Monti ha piazzato l'ultima mina...poi il botto !
    scusa,amico mio, che "mestiere fai" ? pagherai di piu' di tasca tua o...aumenterai la richiesta di eventuali parcelle ai poveracci che necessiteranno di assistenza ? per me...e vorrei sbagliare...questo e' il metodo di incrementare tutto e....stringere ancorpiu' la cinghia per spendere meno...o meglio ...per riuscire ad arrivare a fine mese : che mi dici ...con l'IVA e le accise che crescono le materie necessarie per vivere oggi caleranno ? luce,gas,benzina,acqua,generi alimentari etc ? intanto da oggi hanno aumentato 1 cent (19 lire) di accise su benzina...ed i trasportatori ? a chi la faranno pagare ?
     
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    hanton, non hai interpretato bene il mio post. <<SONO CONTRO MONTI>>
    poichè Monti ci sta "riconsegnando ad un modello di Economia che si è dimostrata insostenibile e ad esclusivo
    vantaggio di pochi che l'hanno!!!"
    Caro presidente del consiglio, vede con che politici abbiamo a che fare?
    finchè c'è da spremere le casse dello stato sono sempre ben presenti, quando toccano le loro tasche...
    rigore, crescita ed equità (slogan di Monti).
    dove equità sta anche nel togliere DEFINITIVAMENTE quei privilegi che tutti sappiamo!!!
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    I privilegi degli sconosciuti al fisco?
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    privilegi "ad ampio raggio"
    <<sconosciuti>> (fisco)
    <<conosciuti>> (pretori)
     
  12. istrice

    istrice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Che hanno un'idea di equità molto particolare è evidente, equiparando alcuni parlamentari ai dipendenti per quello che riguarda i versamenti contributivi , ma caricando l'importo dei contributi alle casse pubbliche e una minima percentuale agli interessati(8,5%).Ma con molta disinvoltura bloccano gli adeguamenti al costo della vita per le pensioni oltre 936 euro. Tale cifra è considerata sufficiente per vivere decorosamente ,allora perchè i miioni di euro di liquidazione a chi ha contribuito allo sfacelo di aziende pubbliche ??
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti sei risposto da solo, data la tua premessa. In realtà tale cifra NON è sufficiente per vivere decorosamente
     
  14. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Già se poi cominciassimo anche a far pagare alla chiesa tutto ciò di cui è attualmente esente saremmo un bel pezzo avanti.
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite


    La famosa questione dell'ICI alla Chiesa Cattolica

    dopo tanto clamore, legato al tam tam in rete che ha spinto i media a parlarne, Bagnasco si dice pronto ad aprire una trattativa. ma che trattativa!!!come si trattasse di un atto di clemenza nei confronti degli italiani.
    la Chiesa deve pagare come tutti gli altri, nè più e men che il meno, come tutti il giusto.
    è come se un comune mortale dell'ICI dicesse. va bene trattiamo. no, il comune mortale paga e basta.
    la Chiesa invece tratta ed ovviamente otterrà dei benefici, ovvero sconti, ovvero meno soldi agli italiani.
    tanto c'è la benzina da tassare e le pensioni da tagliare. quelle dei più deboli beninteso. invece si dovrebbero tassare quelle super e non limitarsi ad un contributo di solidarietà del 15% sulle pensioni sopra i 200.000 euro annui.
    alcune:
    Mauro Sentinelli, classe 1947, ex manager Telecom, 3.000 euro al giorno di pensione. no, non ho sbagliato scrivendo, sono veramente 3.000 euro al giorno, overo 90.000 euro al mese, ovvero più di un milione l'anno.
    Vittorio Sgarbi, ex parlamentare, in pensione a 54 anni (sigh!) 8 mila e 500 euro al mese.
    Alfonso Pecoraro Scanio, ex parlamentare, in pensione a 49 anni (sigh!) 9 mila euro al mese.
    Achille Serra che oltre allo stipendio da senatore (mica quisquilie) una pensione di 22.000 euro al mese.
    Giuliano Amato 31.411 euro al mese o, se preferite 1.047 euro al giorno.
    giusto qualche esempio di...pensioncine che andrebbero completamente riviste. non credete?
    e non si venga a dire che I DIRITTI ACQUISITI NON SI TOCCANO, COME SE QUELLI DEGLI ALTRI PENSIONATI NON SIANO "DIRITTI ACQUISITI"
    Il Presidente ci dice che bisogna fare "i sacrifici" in "MODO EQUO", MA DOVE STA QUI L'EQUITA'???
     
  16. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    non sono legato in alcun modo agli interessi della Chiesa, sono liberale alla Einaudi non sono il loro avvocato difensore però, avendone discusso con mia figlia(43 anni) che emetteva giudizi simili al vostro, ne abbiamo approndito il tema coinvolgendo esperti legali giusto perchè ci piace chiarire, ove possibile le cose.
    anzitutto il tema dell 8 x mille.
    L 8 x mille sostituisce la congrua e cioè lo stipendio dei preti che lo Stato italiano si era impegnato , nel firmare il concordato con lo Stato del vaticano (trattato internazionale e quindi , per legge costituzionale non assogettabile a referendum) a pagare come indennizzo per l annessione al Regno d Italia delle regioni e dei beni della Chiesa. Craxi la sostitui con l 8 mill e lo estese alle altre Chiese.Nelnegoziato la Chiesa ha certamente spuntato un trattamento che la privilegia ma che facciamo ?strappiamo un trattato ?
    Per l ICI è finalmente emerso il malinteso (o la mala fede).
    Il vaticano paga l ICI come tutti. il Vaticano usa anche molte ONLUS che sono regolate da una specifica legislazione che include esenzioni fiscali. Queste esenzioni si applicano a TUTTE LE ONLUS RELIGIOSE E LAICHE . Vogliamo togliere le esenzioni? facciamolo dopo che abbiamo accertato che non stiamo buttando il bambino con l acqua sporca.
     
  17. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    i trattati si possono rivedere. visto che si vogliono bloccare le pensioni e tenere la gente al lavoro fino ai 70 anni mi sembrerebbe doveroso. anche perchè i sacerdoti vengono pagati in base alla popolazione residente nella parrocchia di residenza indipendentemente dal fatto che siano cattolici praticanti, cattolici non praticanti, atei o musulmani.

    Anche in questo caso sarebbe il caso di togliere qualsiasi esenzione a chiunque svolga attività commerciale come fanno, nascondendosi dietro presunti fini assistenziali e/o culturali, la maggior parte delle onlus.
     
  18. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    fate vobis purchè non sibuti il bambino con l acqua sporca
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina