1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. MONELLO71

    MONELLO71 Nuovo Iscritto

    devo scrivere una proposta di saldo e stralcio di un debito,potrei avere un esempio di cosa scrivere?
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Avrei bisogno di capire cosa intende per stralcio e se è creditore o debitore ese il debito aveva o meno forma scritta. Mi aiuta?
    in ogni caso se è nella posizione di creditore e per stralcio intende la cancellazione di uno solo dei debiti di quel debitore forse potrebbe scrivere "io Tizio ricevo da Caio euro tot a saldo del debito di euro tot contratto in data .... ". Se invece è il debitore potrebbe richiedere analoga dichiarazione al creditore.
     
  3. MONELLO71

    MONELLO71 Nuovo Iscritto

    La finanziaria mi ha mandato il modulo da compilare x il saldo e stralcio di un debito,ma ce una parte che non mi convince..che dice:nella piena consapevolezza che il pagamento a saldo e stralcio e transazione proposto coprira solo parzialmente il debito,e quindi agos ducato aggiornera le centrali rischi in funzione dellimporto incassato.cosa vuol dire?
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    messa così sembrerebbe cheil debito non sarà del tutto estinto e che posto un debito pregresso di 10000 ricevuti 5000 la finanziaria farà presente alle centrali di rischio che il debito si è dimezzato. periamo che le risponda un esperto in materia, io non lo sono.
     
    A SteCa piace questo elemento.
  5. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    sembrerebbe un acconto, non un saldo, quindi, anche secondo me, il debito "ridotto" dell'acconto rimane.
    Non direi che si tratta di "saldo e stralcio del debito".
     
  6. MONELLO71

    MONELLO71 Nuovo Iscritto

    meglio informarmi da un avvocato allora..grazie a tutti
     
  7. walking

    walking Nuovo Iscritto

    non c'e' bisogno di un altro avvocato, ce l'hai qui!

    e' soltanto una detrazione dall'importo debitorio, NON e' saldo a stralcio!!!
    se hai ancora bisogno contattami in privato
     
  8. tamara

    tamara Membro Attivo

    una cosa è la centrale rischi, un'altra è il rapporto contrattuale con la finanziaria. Occorrerebbe vedere tutto il documento (la frase che riporti sembrerebbe un estratto di un periodo più lungo).
    Comunque a saldo e stralcio significa che accetta un pagamento inferiore a quello in effetti dovuto pur di definire la questione e cioè portare a casa i cosiddetti pochi, maledetti e subito (stralcio) ma che non avrà più nulla a pretendere (saldo). Ovviamente la finanziaria ti rende noto che questo pagamento essendo parziale non cancella totalmente il debito alla centrale rischi e pertanto rimarrai ivi iscritto come "cattivo pagatore". Se vuoi riportare il documento omettendo i dati personali gli darò un occhiata.
     
  9. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Sono d'accordo con quanto espresso da Walking perchè una proposta di richiesta di saldo e stralcio deve riportare la clausola che la somma versata si intende a stralcio e saldo dell'intero debito e del versamento effettuato il debitore ne rilascerà quietanza liberatoria.
    Senza questa ultima clausola eventuali versamenti verranno considerati come acconti.
    ciao
     
  10. occimitato

    occimitato Nuovo Iscritto

    Salve a tutti.
    Io mi trovo in una situazione analoga: avevo un debito con la Agos Ducato e tramite avvocato è stata fatta una proposta poi accettata (allego il documento che ho ricevuto io ed in seguito al quale ho già pagato sia l'acconto che il saldo nei tempi stabiliti)
    Vedi l'allegato Accettazione_Saldo__Stralcio_Sig_Rossi.pdf
    Potete aiutarmi a capire cosa significa?
    La liberatoria la posso chiedere ora che ho pagato le due rate?
    Aggiungo che ,tramite avvocato, ho contestualmente iniziato la pratica di riabilitazione Crif.
    Grazie
     
  11. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    La liberatoria devi chiederla ora, a completo pagamento avvenuto. Però non so se varrà rilasciata perchè nella lettera di accettazione della propostada parte di Agos non ne è fatta menzione.
    In merito poi all'intervento dell'avvocato per " iniziare le pratiche di riabilitazione Crif" non serve a niente perchè,
    salvo per la correzione di eventuali errori, Crif ha i suoi tempi di conservazione dei dati nei propri archivi contro i quali non è possibile fare nulla.
    Ciao
     
  12. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma come mai a numeri c'è scritto 9500 e a lettere tra parentesi c'è scritto OTTOMILACINQUECENTO/00 ?? :shock:
     
  13. occimitato

    occimitato Nuovo Iscritto

    Da quello che ho capito è la Agos che ora deve comunicare al crif per l'aggiornamento.
    Altrimenti potrei farlo io una volta in possesso della liberatoria, dato che potrei mandarla direttamente al crif.

    p.s. tra parentesi c'è ottomilacinquecento perchè io avevo fatto delle modifiche alle cifre, ma non avevo visto che dovevo modificare anche la scritta :D ...quindi nell'orginale era giusto eh eh :occhi_al_cielo:
     
  14. investitore

    investitore Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    Mi potreste consigliare sui titoli dei testi da acquistare, su cui studiare, per cominciare a farmi una base, nella chiusura a saldo e stralcio di un credito e di un immobile?
    Grazie per l'aiuto.
     
  15. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro amico,
    per quello che so non credo che esistano libri o dispense dalle quali puoi rilevare il comportamento da tenere in fase di richiesta di uno stralcio a saldo di un debito.
    Dico così perchè non mi è mai capitato nella mia lunga attività svolta di avere visto in giro manuali del genere.L'unico punto di forza è l'esperienza maturata nel tempo che proviene da numerose trattative svolte in precedenza. Bisogna avere parecchio fiuto ,conoscere bene a fondo la situazione economica del debitore,prima di tutto fare una Crif per quantificare una parte di debiti, poi esaminare le bollette di tutte le utenze,fare una verifica a Equitalia,controllare eventuali affitti arretrati, protesti, rate di mutui, redditività della famiglia,eventuali stipendi se sono gravati o no da cessioni del quinto ecc. Solo quando si ha una visione perfetta di tutta la situazione possiamo muoverci ma sopratutto stabilire una percentuale di stralcio da offrire proprio sulla base della potenzialità economica espressa dal debitore. Spesso le situazioni sono talmente complicate che non ci sono margini per avanzare nessuna proposta.
    Purtroppo anche se la materia sembra inizialmente facile da affrontare in definitiva non lo è. Perchè non tutti i casi sono uguali. Bisogna saper scegliere anche il periodo giusto per avanzare certe proposte,vale a dire quando il "frutto è maturo". Per esempio,se una persona è in pari con il pagamento delle rate, è assurdo avanzare una richiesta di stralcio Devi saper convincere l'altra parte e fargli capire che in caso contrario c'è il rischio di non prendere niente. E' importante anche come viene esposta e presentata l'offerta,per me che vengo dal settore bancario è facile interloquire con eventuali finanziarie o banche perchè ci capiamo al volo, usiamo lo stesso linguaggio. E' importante individuare quali sono i punti forti ed i punti deboli della trattativa.
    Per gli immobili è diverso,ma non si può affrontare una discussione attraverso questo mezzo.
    A me dispiace solo di essere troppo distanti altrimenti se tu avessi la possibilità di affiancarmi nel lavoro che attualmente svolgo come volontario nella "Fondazione Prevenzione Usura" avresti la possibilità di diventare in poco tempo "il mago dello stralcio".
    Ciao
     
    A investitore piace questo elemento.
  16. aiken707

    aiken707 Nuovo Iscritto

    Lei, senza la documentazione necessaria relativa alla catena di cessioni, rischia semplicemente di dare soldi a chi non ha diritto di esigere il credito. Il che vuol dire che, prima o poi, altri le richiederanno il rimborso dello stesso debito.

    Chiudere un saldo stralcio a 100 euro, ma con un soggetto che non è il legittimo cessionario del suo credito, non credo sia un buon affare.

    Sappi attendere e si mostri determinata. Capisco che le piacerebbe chiudere in fretta la questione, ma deve avere pazienza.

    Come ha avuto modo di constatare, già le stanno offrendo opportunità da saldo. Ancora un altro pochino, e la posizione la chiuderà a prezzi di realizzo.



    Patrizio Oliva ti ringrazia, anche a nome dello staff, per il contributo che vorrai fornire alla visibilità di indebitati.it

    "Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si può sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine così terribile se si conoscono le regole del gioco, un po' come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all'indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d'animo e non riesce più a pensare al domani. E' per costoro che nasce questo blog, perchè nell'oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela." (Antonio Iuri Donati)




     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina