1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Volevo porre a tutti il seguente quesito. Nei bilanci consuntivi dell'esercizio condominiale vi trovate più a vostro agio con il saldo tout court oppure con il saldo iniziale e quello finale?
    Di fatto la maggior parte dei programmi si basano sul saldo tout court, solo qualcuno infatti utilizza il doppio saldo.
    Grazie per le risposte.
     
  2. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    forse è perchè sono ragioniere ma ritengo indispensabile avere sottocchio due saldi
     
    A Daniele 78 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io, che sono ingegnere, preferisco vederne uno per non pagare due volte.
    Faccio un esempio.
    Supponiamo che il saldo iniziale è 100.
    Supponiamo che non lo pago subito.
    Dopo un anno arriva il saldo finale, pari a 200 (di cui 100 è il saldo iniziale non pagato).
    Alla fine per distrazione vado a pagare 100 + 200, anziché 200.
    Certo che se non fossi distratto il problema non lo avrei.
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io ci aggiungerei anche il Cash Flow
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    i secondo sistema è quello che usano le banche per la gestione dei c/c. Quindi basta chiedere la copia dell'e/c del c/c del condominio (obbligatorio per legge).
    Il saldo che tu chiami tout cort è quello che si usa nei bilanci di prina nota delle società.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Da quando lavoro con dei ragionieri in ufficio ho imparato che saldo iniziale e finale sono la scelta migliore per avere tutto sott'occhio. Questo anche perchè il consuntivo finale può differire ed anche parecchio da ciò che preventivavi ad inizio anno.
    Questo perchè il lavoro come quantitativo può cambiare parecchio nell'arco del'anno in più o in meno (anche se ultimamente in meno).
    Ciò influenza non poco i saldi finali.
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il saldo in un bilancio condominiale non è la differenza tra dovuto e pagato, in formula :
    S = D - P
    in un determinato esercizio? Dico bene?
     
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Hai capito male io non ho detto che il saldo è dovuto - pagato (perchè non avrebbe senso).
    Dico semplicemente che è giusto avere una previsione di spesa ma il consuntivo (che è quello che cacci di tasca tua materialmente) è altrettanto corretto. Vedi di NON sforare dal preventivazione iniziale, ma non è detto che ci riesci SEMPRE.
     
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ieri sera abbiamo approvato il bilancio dell'esercizio 2014 del condominio ove abito.
    Allora nella tabella di ripartizione è scritto:
    UNITA': int. 6 ....... DOVUTO: € 3.000 PAGATO: € 2.500 SALDO: € 500
    (3.000 - 2.500 = 500)
    Dove ha errato l'amministratore (bada che qui non ci sono i pericolosi logaritmi)? Grazie per la risposta.
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    magari il mio amministratore facesse così. Il mio usando il principio della partita doppia ha sempre il bilancio in pareggio. E' vero che si vede se c'é un attivo o passivo di cassa ma non si sa mai il dettaglio: saldi non riscossi gestioni precedenti, saldi non riscossi della gestione attuale. Non capisco poi la tua domanda se il tuo amministratore usa questo sistema; vorresti che mettesse saldo gestioni precedenti (in dare o in avere o in pareggio); dovuto per la gestione appena terminata; pagamenti effettuati e conseguente saldo (in dare o in avere o in pareggio).
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No, voglio che il saldo, se non onorato, venga rammentato dall'amministratore con una lettere di sollecito. Ogni esercizio deve essere a sé stante.
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Jac innanzitutto non ho il bilancio in mano del condominio ( e sinceramente non m'interessa molto).
    Comunque visto che me lo chiedi (perchè se il DOVUTO è 3.000€ e ne paghi 2.500€) potrebbe essere:
    1) Una richiesta sconto successiva alla preventivazione (mille motivi ci possono essere)
    2) Un pagamento rateale, è l'ultima è ancora da versare.
    3) Un errore di battitura.

    Vedi mi fai una domanda un pò difficile da rispondere da qui. Ripeto NON sono curioso di sapere...però visto che me lo chiedi...
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti blocco subito. Nell'esercizio 2014 ho pagato 6 rate bimestrali per un importo totale di € 2.500. A fine esercizio è risultato che il condominio ha avuto un esborso superiore al preventivo per cui alla fine dell'esercizio in capo a me c'è stata una spesa annua di € 3.000.
    3.000 (dovuto) - 2.500 (pagato) = 500 (saldo). Tutto a posto.
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Stai facendo un pò di confusione:

    Allora a questo punto dovresti parlare di PREVENTIVATO (2.500€) PAGATO o DOVUTO (3.000€) = DIFFERENZA SALDATO E PREVENTIVATO = +500€.

    Secondo me si capisce di più così.
    Poi i 500€ in più te li porterai avanti nel bilancio successivo.
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho pagato € 500, il saldo, così ho chiuso l'esercizio 2014. Nessuna traccia di saldo iniziale e saldo finale, solo saldo.
    Avanti il 2015!
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2015
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le società ne hanno a centinaia di saldi !
    Un unico saldo può esistere solo alla fine della liquidazione ed è stato pagato persino il liquidatore.
     
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Allora tu voui una cosa del genere:
    - Importo Preventivato 2.500
    - Importo Pagato 2.500
    - Importo Consuntivo 3.000
    - Saldo in dare 500
    questo non ha nulla a che vedere con il saldo inziale ed il saldo finale che continui a tirare in ballo tu.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    si ci sono ad esempio i saldi trimestrali; ma scusa qui stiamo parlando della gestione di condominio; vuoi usare la partita doppia tanto per far confondere le idee ai condomini? Già per la maggior parte non leggono il bilancio e quelli che lo leggono, dalle domande che fanno, capiscono roma per toma.
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, meglio evitare c'è abbastanza confusione così, immagina se si introducono argomenti complicati. Già il concetto di saldo mi pare abbastanza evanescente e cangiante nello stesso tempo. Ma ...tiremm innanz !
     
  20. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A proposito, devo comprare i pantaloni estivi, ci sono i saldi?
    Scherzi a parte in campo condominiale il 'saldo' è un concetto facilissimo. Io sono contro il doppio saldo (quello iniziale e quello finale).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina