1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    salve sono in possesso di un immobile costruito ante 1962 e poi ampliato e sanato con la sanatoria del 2003 e sono in possesso del certificato di congruità rilasciato dal comune.questo immobile è soggetto a vincolo paesaggistico volevo venderlo ma il notaio mi dice che l'immobile non si può alienare.sapete dirmi qualcosa?grazie
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    credo che il vincolo paesaggistico impedisca la vendita. in pratica quell'immobile non avrebbe dovuto mai esser costruito e adesso non se ne può trarre vantaggio.
     
  3. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    grazie per la risposta però il notaio mi dice che se abbatto le opere fatte dopo e regolarmente sanate ,posso vendere....................stranissimo
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    facciamoun esempio. mio nonno, contadino possedeva una casupola, per tenerci in un paradiso vicino casa tua nella riserva dello zingaro, dove conservava gli attrezzi. con il tempo la zona diventa parco. io ereditata la casupola la traformo in una villetta, che è molto diversa dalla casupola per ricavarci visto il posto un sacco di soldi. ecco questo non posso farlo, posso vendere la casupola rimasta tale, perchè non ho alterato il paesaggio dopo la cvostituzione della riserva, non posso alterarlo per guadagnarci. altrimenti chiunque aveva un porcilelo trasforma in villa con buona pace del vincolo ambientale. non che in Italia non si sia mai fatto ma.. si spera che prima o poi si smetta di deturpare le meraviglie che abbiamo.
     
  5. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    quella che esisteva prima era una casa rurale di 120 mq casa che ho ristrutturato,le opere in più sono le verande fatte attorno a tutta la casa che esisteva già.quindi una casa non un piccolo ricovero attrezzi.E' per questo che non so spiegarmi ed il vincolo è un vincolo fluviale per un torrente che esisteva anticamente e che adesso è sempre secco anche in inverno che dista 100 metri dalla casa che esisteva
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non capisco perchè se la sanatoria è stata accettata dal comune con un "certificato di congruità" che presumo possa voler dire "di abitabilità" non possa essere venduto. Può darsi che quanto rilasciato dal Comune sia illegittimo, ma ritengo che il notaio non possa entrare nel merito dell'operato del Comune. Mi farebbe piacere sentire altri pareri pur condividendo il pensiero di arianna26.
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se togliendo le verande puoi vendere fallo e vendi. considera però che molti fiumi secchi un bel giorno, ahimè, decidono di non essere più tali. il fatto che un comune pur di far soldi abbia sanato quello che a mio avviso, e a quello dei geologi, non avrebbero mai e poi mai dovuto sanare non rende la cosa meno pericolosa.

    forse, qualche volta sarebbe meglio pensarci prima ed evitare di costruire e/o ristrutturare csa sugli alvei dei fiumi, sui coni dei vulcani etc etc. anni fa in Calabria avevano piantato un campeggio sul letto di un fiume secco come il tuo. risultato morirono dei bambini. in <Campania hanno, genialmente, costruito un intero ospedale nel punto dove, in caso di eruzione del vesuvio, sarebbe più probabile che si apra una bocca,migliorando la cosa con una strada di accesso chiusa e a senso unico. questo sarà pure a posto con tutte le autorizzazioni comunali ma.. io lì non mi ci farei mai ricoverare!
     
  8. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    Forse ho spiegato male si tratta di un torrente con larghezza non più di due metri e la casa si trova distante 100 metri da tale torrentino,non è stata costruita sul torrente e cosa ancora più assurda è che case come la mia ed anche molto più vicine al torrente ma sanate con sanatorie precedenti,risultano tranquillamente alienabili.Non sono un terrorista che ristruttura o costruisce sui fiumi o sui vulcani!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se il comune ti a rilasciato un certificato di congriutà in sanatoria, per quanto mi riguarda lo puoi alienare, senti un altro notaio
     
  10. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    ne ho già sentiti due e mi hanno detto che è un problema della sanatoria 2003 bohhhhhhhhhhhhh
     
  11. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    spiega più dettagliatamente cosa hanno detto i notai, dire che è un problema della sanatoria può significare altre cose ad esempio che non è perfezionata dal punto di vista burocratico, perchè non credo proprio che un notaio entri nel merito dell'operato comunale. Le sche catastali corrispondono allo stato di fatto e a quanto condonato?
     
  12. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    è tutto ok nella documentazione tanto che il comune ha rilasciato il certificato di congruità ma non rilascia la concessione edilizia perchè appunto gli immobili con tale vincolo e sanatoria 2003 non possono essere alienati
     
  13. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non capisco cosa è questo certificato di congruità, vuoi dire che la documentazione è corretta,ma non ti viene rilasciata la concessione in sanatoria perchè quanto hai fatto non è sanabile? Se è così hai poco da scegliere: abbattere quanto non sanabile!!!!!
     
  14. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    il certificato di congruità è quello che il comune rilascia QUANDO HAI PAGATO TUTTO E NULLA è PIù DOVUTO
     
  15. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma credo che dovrebbe essere un certificato di congruità "rispetto alle norme urbanistiche vigenti".
    Il vincolo paesaggistico è troppo generico. Puoi accertare se si tratta di vincolo idrogeologico (vicino al torrente anche se in secca), oppure su un sito archeologico, ancora paesistico (ogni Regione ne ha deliberato almeno uno a partire dalla legge del 1939 sui vincoli e sulle tutele paesaggistiche).
    Accerta queste cose poi si potrà fere qualche altra riflessione.
    Auguri
     
  16. mauro1410

    mauro1410 Nuovo Iscritto

    si tratta di vincolo idrogeologico (vicino al torrente anche se in secca) precisamnte 100 metri di distanza
     
  17. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In questo caso, credo che ti abbiano detto già gli altri intervenuti sul forum che non puoi vendere l'abitazione perchè è appunto gravata da quel vincolo. Poca importanza riveste il fatto che, come dici, "è in secca". Può darsi che a monte di dove ti trovi tu si sia verificato un impedimento al normale deflusso delle acque sorgive e/o meteoriche. La situazione potrebbe precipitare in occasione di eventi particolarmente drammatici tipo gli ultimi verificatisi un pò dappertutto. Ed il tuo "torrentello" potrebbe trasformarsi di colpo in un qualcosa di molto più pericoloso. Ha sbagliato chi ha lasciato edificare prima degli anni '60 e, purtroppo, hai sbagliato tu ad investire in un fabbricato privo di valore commerciale. D'altra parte, i vincoli idrogeologici esistevano già molto prima del 1960. La legge Galasso ha esteso parte della normativa esistente anche alle battigie marine. Mi dispiace per te, ma la situazione è questa.
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se hai il certificato di congruita dei locali, per la sanatoria del 2003 sei a posto il comune non rilascia l'abitabilita in quanto costruzione 1962 esente da permesso a costruire o licenza a costruire, il notaio poco importa questo fatto deve utilizzare la congruita rilasciata da comune che conferma le schede catastali ciao:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina