1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antonioprimo

    antonioprimo Nuovo Iscritto

    Salve,
    nel 2001 ho ricevuto da mio padre, in donazione, un appartamento. Necessitando di ristrutturazione, ho chiesto i necessari documenti che la banca ha chiesto. Problema. L'appartamento, molto vecchia e situata nel centro storico, ha avuto 30 anni fà una ristrutturazione fatta da mio padre. Al catasto risulta la planimetria con le modifiche apportate ma non risulta, invece, all'ufficio tecnico del comune quindi....... non posso avere il "certificato di abitabilità" necessario all'erogazione del mutuo. Come risolvere il problema?
    Grazie ed un saluto
    Antonio
     
  2. robertamirata

    robertamirata Nuovo Iscritto

    è strano...molto strano...se risulta in catasto come mai non risulta all'ufficio tecnico??
    quando suo padre ha fatto i lavori, ha presentato qualke pratica in comune?
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Se gli interventi sono stati effettuati senza richiedere il permesso del comune, è possibile mettersi in regola ENTRO IL 31 MARZO 2011 a patto che, però, non si tratti di veri e propri abusi edilizi, ossia di opere per le quali sarebbe stata necessaria la licenza edilizia e non la semplice dia.Il responsabile dell'abuso, o l'attuale proprietario dell'immobile, possono ottenere il permesso in sanatoria se l'intervento risulta conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della sua realizzazione sia al momento della presentazione della domanda

    Occorre avvalersi du un geometra o simile pagando la parcella e, il pagamento (per rilascio del permesso in sanatoria) a titolo di oblazione del doppio del contributo di costruzione dovuto. Il contributo è fissato dal singolo comune ;nelle grandi città -tanto per dare una cifra che abbia un senso- la somma richiesta per la sanatoria si aggira sui 1.000 euro
     
    A antonioprimo, arianna26 e Giuseppe Pini piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    provi a guardare tra le carte di suo padre se trova prova che la pratica in comune fu consegnata il problema è del comune che potrebbe aver smarrito il relativo incartamento. vicino Roma alcuni comuni hanno richiesto migliaia di euro per sanatorie di stabili perfettamente in regola ma di fronte alle prove di concessioni rilasciate si son poi dovuti arrendere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina