1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. studas

    studas Nuovo Iscritto

    Ho aquistato un appartamento in condominio nel 2007 e ci siamo accorti di diverse difformità dal progetto approvato. Il direttore dei lavori nel 2007 fece la fine lavori dichiarando che era stato realizzato tutto come riportato negli atti autorizzativi. Noi abbiamo denunciato al comune le diverse difformità (strada realizzata in zona diversa da quella autorizzata, distanze dai fabbricati diverse, marciapiedi non realizzati, parcheggi con pavimentazione diversa, zona averde non realizzata, ecc.). Ora siamo venuti a sapere che il direttore dei lavori (tale fino al marzo 2007 quando c'erano i lavori, poi c'è stata la fine lavori e la vendita dei fabbricati) ha presentato, all'oscuro di noi proprietari, una domanda a sanatoria ai sensi dell'art. 36 del DPR 380/2001, firmandosi "avente titolo".:shock:
    Secondo il dirigente dell'UT comunale lo può fare, ma non era sicuro se ci volevano le nostre firme.:domanda:
    Come ci possiamo difendere? Ci sono sentenze in merito ai "poteri" del direttore dei lavori a cantiere chiuso e dei proprietari?

    Grazie
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    in primo luogo il direttore dei lavori ha dichiarato un falso con la conformità al progetto e conseguentemente non poteva presentare una sanatoria a progetto scaduto, senza le firme dei proprietari e addirittura senza che questi ne fossero a conoscenza. Ma la progettazione e le sanzioni previste in sanatoria chi le paga? il direttore dei lavori? Il D.L. doveva segnalare per tempo le irregolarità edilizie e di consegunenza invitare i proprietari alla sanatoria o addirittura dimettersi.
     
  3. studas

    studas Nuovo Iscritto

    Il direttore dei lavori :rabbia: farebbe forza su questo passo del 1° comma dell'art. 36 del DPR 380/2001 dove recita "... il responsabile dell'abuso, o l'attuale proprietario dell'immobile, possono ottenere il permesso in sanatoria ..." e le spese penso le avrebbe pagate lui. Noi abbiamo fatto la denuncia anche alla Procura della Repubblica e per lui presentarsi al processo con un'opera già sanata dal comune sarebbe un'attenuante :sorrisone: e comunque sicuramente sempre più economica che realizzare ora tutti i lavori.
    Il comune mi sembra un pò sbilanciato dalla parte di chi ha fatto l'abuso... che glielo abbiamo segnalato per scritto nell'agosto 2009 ed ad oggi non ha ancora emesso alcun atto.
    Che la mafia sia arrivata in Toscana? :-o

    Grazie Leontino della risposta. :amore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina