• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nata

Nuovo Iscritto
Salve a tutti, spero che possiate darmi una mano
Nel 2004 ho provveduto ad effettuare domanda di sanatoria per lavori effettuati al mio appartamento dal precedente proprietario.
I lavori consistevano in uno spostamento delle pareti interne oltre all' accorpamento di una loggia (interna al corpo dell'appartamento) ma il geometra ha presentato la domanda senza specificare che c'era un aumento della volumetria.
La concessione è stata rilasciata e successivamente ho proceduto a vendere l'appartamento stesso convinto di aver fatto tutto alla luce del sole e nel pieno rispetto delle regole.
Ora a distanza di 20 gg. il neoproprietario mi ha notiziato dopo essersi rivolto ad un architetto per dei lavori, questi gli ha detto che la sanatoria concessa non è valida.
Volevo sapere che possibilità ho adesso di risolvere la questione chiaramente assumendomi gli oneri economici.
L'appartamento è a Milano
Grazie a tutti per eventuali consigli
Nata
 

Marco Giovannelli

Membro dello Staff
Professionista
bisogna controllare mille cose, dalla zona di piano regolatore in cui si trova l'abuso, alla volumetria residua e anche altre cose. Mi sembra strano che il collega si sia sbagliato in maniera così grossolana. spiegati meglio!

dacci altre informazioni

saluti
 

nata

Nuovo Iscritto
grazie sig Giovannelli per la risposta, l'appartamentosi trova in zona S.Leonardo (MM1), i lavori erano stati effettuati dal precedente proprietario che non aveva proceduto ad alcun atto per sanare la cosa, ma che mi aveva detto il contrario ed io mi sono fidato.
Dopo aver verificato il tutto ho deciso di farlo io a mie spese rivolgendomi ad un geometra (che purtroppo ora non è più in vita) e che purtroppo mi ha messo in questo guaio.
Le dimensioni della logga erano di circa 4 x 1,5 metri. Il comune mi ha detto che la pratica è chiusa e quindi non modificabile.
Che margini di manovra ho e a che cosa posso andare incontro?

Grazie ancora per l'aiuto
 
L

leontino

Ospite
Prova a riscontrare se dalle fotografie allegate alla domanda di condono tali difformità si evidenziano. Comunque se la pratica edilizia è stata chiusa dubito tu possa riapriere il fascicolo.
 

Marco Giovannelli

Membro dello Staff
Professionista
la situazione non è facile, e la lontananza non aiuta, ti consiglio di rivolgerti ad un tecnico poichè data la complessità della situazione è impossibile aiutarti via propit.it

Buona fortuna.

saluti
 

nata

Nuovo Iscritto
Grazie a tutti, sto aspettando una risposta dal Comune per l'eventuale annullamento della pratica con conseguente inizio dell'iter.
Spero di dipanare questa matassa.
saluti
Nata
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto