1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. also

    also Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Attualmente nel mio condominio c'e una ditta di manutenzione dell'ascensore che ha un contratto triennale rinnovabile tacitamente di altri tre anni firmato dal precedente amministratore di sua iniziativa, senza cioe' un mandato esplicito dell'assemblea. Ora i tre anni sono gia' scaduti e siamo fuori il termine dei 180 giorni previsti per la rescissione del contratto. Poiché vorremmo cambiare la ditta di manutenzione il nuovo amministratore ci dice che, in mancanza di detto mandato dell'assemblea, potremmo rescindere il contratto anche solo dopo un anno, in quanto un amministratore non può sottoscrivere autonomamente contratti superiori a tale durata. Gradirei la vostra conferma circa questa possibilita'.
     
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Revoca contratto manutenz. ascensore

    Per i contratti di durata pluriennale ci vuole l'AUTORIZZAZIONE dell'ASSEMBLEA. Questo non significa che è vietato fare contratti di durata > 1 anno! E' sufficiente avere l'AUTORIZZAZIONE DELLA MAGGIORANZA ASSEMBLEARE, e qualunque Amministratore pro tempore vigente può stipulare contratti di manutenzione elevatori di durata > 1 anno.
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1) Un contratto di tale durata richiede necessariamente l’assenso dell’assemblea condominiale poiché esso proprio per la durata è da ritenersi esorbitante dalle normali attribuzioni dell’amministratore condominiale.
    2) A sostegno di tale interpretazione il Giudice di Pace cita anche una precedente decisione emessa dalla procura di Bologna (28/11/1992 n.948) che ha introdotto il medesimo principio.
    3) Il fatto che comunque il Condominio avesse accettato e retribuito le prestazioni della ditta fornitrice è da considerare come contratto di somministrazione di servizi avente cadenza annuale , rinnovabile tacitamente di anno in anno.
    4) Ulteriore sostegno alla teoria della risoluzione del contratto decennale , è la legge 52/96 ; tale norma definisce come vessatorie tutte le clausole contrattuali disposte da uno dei due contraenti (il fornitore) che determinano a carico del consumatore (il condominio) un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.
     
  5. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Può l'amministratore di condominio concludere contratti pluriennali senza informare i condomini? :: CAF-SASSARI.COM

    Copio & incollo prima che svanisce il link.

    Può l'amministratore di condominio concludere contratti pluriennali senza informare i condomini?
    14.09.2011 18:02
    Può l'amministratore di condominio concludere contratti pluriennali senza informare i condomini?

    Domanda
    Un amministratore di condominio, senza informare nessuno dei condomini e senza preventivamente richiedere l'autorizzazione dell'assemblea condominiale, ha proceduto alla stipula di un contratto pluriennale con una ditta per dei servizi interni al condominio.
    Lo stesso amministratore era obbligato a richiedere l'autorizzazione dell'assemblea, visto che il contratto supera la durata stessa dell'incarico dell'amministratore?
    I condomini, una volta stipulato il contratto, sono obbligati al rispetto delle scadenze del contratto o possono esercitare una disdetta anticipata nei termini? Il contratto può essere considerato nullo?

    Risposta
    L'amministratore non può assumere impegni di spesa per una durata superiore al suo mandato o comunque impegni di spesa che vincolano il patrimonio dei condomini ad una previsione pluriennale.
    Per quanto riguarda le norme civilistiche richiamabili al caso concreto possiamo citare quelli in tema di rappresentanza contrattuale, inerenti il rapporto tra il condominio e la ditta in questione. Possono operare le disposizioni di cui agli articoli 1341 e 1342 del codice civile in tema di clausole onerose e le disposizioni di cui al codice del consumo in tema di clausole vessatorie nei contratti intercorsi tra professionisti e consumatore.
    Per quanto riguarda i rapporti tra il condominio e l'amministratore, i condomini possono far valere la norma di cui all'articolo 1133 del codice civile, per la quale contro i provvedimenti dell'amministratore è ammesso il ricorso all'assemblea, senza pregiudizio del ricorso all'autorità giudiziaria.


    Maggiori informazioni Può l'amministratore di condominio concludere contratti pluriennali senza informare i condomini? :: CAF-SASSARI.COM
     
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina