1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. peregrinotuc73

    peregrinotuc73 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    mi trovo ad aver ereditato da poco un appartamento in affitto con una situazione un pò problematica:
    1. Mio zio aveva stipulato un contratto di 1 anno senza dare alcuna giustificazione della transitorietà, (come per legge dovrebbe essere fatto per i contratti transitori); anzi prevedendo nel contratto il tacito rinnovo vietato per legge per questi contratti
    2. L'inquilino da molti problemi, non ultimi mancati pagamenti
    3. Vorrei alla scadenza non rinnovare il contratto
    4. L'inquilino ha un figlio in abitazione
    5. Ho ricevuto l'appartamento quando gli eventuali 6 mesi di preavviso per la comunicazione del mancato rinnovo erano passati da un mese.
    6. Nel contratto non è citato il periodo di 6 mesi di preavviso e per i contratti transitori non vale

    Come mi devo regolare?
    Grazie.
     
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se nel contratto non sono stati indicati i motivi della transitorietà (e provati se si trattava di un'esigenza del conduttore) esso viene automaticamente ricondotto alla disciplina ordinaria dei contratti 4 + 4. Quindi ora il proprietario non lo può disdettare. Lo potrà fare alla scadenza del quarto anno solo se ricorre uno dei motivi elencati dalla legge 431/1998.
    Se però, come hai scritto, l'inquilino non paga puoi avviare una pratica legale di sfratto per morosità. Che purtroppo è un po' lunga e costosa.
     
    A Adriano Giacomelli e pesco piace questo messaggio.
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giustissima la risposta precedente, in quanto lo zio non aveva stipulato un contratto transitorio regolare, ma non è detto che l'inquilino se ne sia accorto.
    Io pertanto tenterei lo stesso di farmi rilasciare l'appartamento, inviandogli una raccomandata a.r. nella quale si richiede il rilascio dell'immobile alla prima scadenza contrattuale (tanto perché non vi sia odore di tolleranza ed inerzia da parte tua), intimandogli inoltre di versarti entro un periodo di 15 gg. le somme arretrate dovute.
    Se poi l'inquilino farà resistenza, non ti resta che agire per morosità come detto sopra.
    Se invece ti rilascia l'appartamento, almeno sarai rientrato in possesso dell'immobile e potrai comunque tentare di recuperare in seguito le somme dovute.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina