1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Maria 13

    Maria 13 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho avuto dei pareri contrastanti sul tema e mi chiedo se qualcuno può fornirmi maggiori informazioni. Sono proprietaria di un appartamento all'ultimo piano con proprietà di un lastrico solare al momento non accessibile. Vorrei comprare una scala salvaspazio o a chiocciola che mi permetta di accedere al mio lastrico. La scala andrebbe posizionata sul ballatoio condominiale che divido con un'altro inquilino. L'amministratore mi conferma che non servono permessi particolari, in quanto struttura mobile, se non la maggioranza dei condomini a favore. Mi è stato però fatto presente da un condomino che è invece necessaria un'autorizzazione comunale non solo per il posizionamento della scala ma anche perchè si suppone ci siano delle distanze da rispettare dall'uscita dell'ascensore. Grazie mille a chi mi risponde.
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se la scala è retrattile, posto che non ostacoli la normale fruibilità dell'ascensore, la puoi montare senza problemi, essendo amovibile.
     
  3. Maria 13

    Maria 13 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per la risposta. Ho letto che anche una scala assemblata con componenti senza alcuna struttura in muratura è considerata amovibile.
    Ho trovano a sostegno di questa dichiarazione quanto si ritiene abbia necessità di un'autorizzazione da parte del comune, ci sono pareri al proposito? :
    Il permesso di costruire, in genere, è un atto amministrativo rilasciato dal Comune che trova la propria disciplina nell’art. 10 del d.p.r. n. 380/2001 per cui: “Costituiscono interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio e sono subordinati a permesso di costruire: gli interventi di nuova costruzione; gli interventi di ristrutturazione urbanistica; gli interventi di ristrutturazione edilizia che portino ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino aumento di unità immobiliari, modifiche del volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici o che comportino mutamenti della destinazione d’uso nonché gli interventi che causino modificazioni della sagoma di immobili sottoposti a vincoli ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni”.
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Potrebbe essere interpretata come attività libera ma necessaria di denuncia al comune tramite comunicazione CIL, la cosa non guasterebbe
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    I latini dicevano: "Melius abundare quam deficere". Ritengo non sia necessario tradurla, perché è di facile comprensione.
     
  6. Maria 13

    Maria 13 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per le utilissime risposte
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina