1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    Buongiorno
    vi espongo brevemente la problematica che mi assilla in questi giorni.
    Sono proprietaria di una villetta bifamiliare alla quale si accede attraverso strada privata in comune con altre 6 villette. esistono poi altre due villette hanno diritto di passo sulla stessa strada.In realtà il rogito dice che hanno diritti di servitù tra cui quella di passo a titolo esemplificativo. Perciò io dedurrei che hanno anche il diritto di far passare le tubazioni fognarie.
    il Comune ha intimato a tuttu i proprietari di provvedere entro settembre alla realizzazione di uno scarico delle acque nere alla fognatura comunale.
    Per fare ciò dobbiamo realizzare la tubatura sulla strada privata, il cui costo è piuttosto elevato trattasi di circa 40.000 Euro.
    Due delle villette non intendono partecipare alle opere perchè preferiscono correre il rischio di pagare una multa dal Comune confidando sull'inerzia dello stesso per non spendere soldi e adducono inoltre che vorrebbero far pagare una servità ad hoc alle due villette che non sono proprietarie della strada ma godono di servitù di passaggio.
    Premetto che NON esistono alternative per il passaggio dei tubi.
    Il mio dubbio è il seguente:
    possono effettivamente esonerarsi dal contribuire ai lavori o sono obbligati in quanto la maggioranza qualificata dei comproprietari è d'accordo, in realtà obbligata dal comune!!) a pagare per le opere sulla strada eventualmente poi al più possono rifiutarsi di fare il loro allaccio personale nella proprietà privata???
    non si può ipotizzare che i 2/3 deliberino i lavori intesi come un'innovazione e così anche gli altri due siano obbligati a partecipare alle spese?

    TUTTE le villette sono state costruite su un terreno che in origine apparteneva ad un unico proprietario e nei vari rogiti ciò è segnalato indicando che tutte, comprese le due che oggi non hanno la proprietà della strada, facevano parte dello stesso intervento residenziale. Ciò mi fa propendere ancor di più sul fatto che le due villette abbiano anche il diritto di passaggio tubature varie di servizio alle loro abitazioni.

    Visto che già una volta mi siete stati molto utili confido di poter trovare in voi un po' di chiarezza.

    Grazie in anticipo.
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x aled1410 sulla strada privata in condominio avete creato i mm. condominiali, se non ci sono la vedo dura, le 2 villette hanno un servizio di passo e non partecipano alla manutenzione della strada? se così è dovete caricarVi sulle spalle anche questa spesa. ciao adimecasa;) ps. (vedi varie sentenze sui fondi interclusi)
     
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se non ci sono alternative al passaggio delle tubature, il lavoro va fatto e la spesa ripartita fra tutti, non rilevando l'eventuale dissenso dei due comproprietari.
    Piuttosto bisognerà verificare i criteri di ripartizione della spesa...
     
  4. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    No non ci sono proprio alternative al passaggio, e tra l'altro se non si eseguono i lavori, poichè il permesso è già stato richiesto, scatteranno le sanzioni previste dal comune con l'ordinanza che ormai nel 2004 ci ha inviato. ( nel frattempo avevamo fatto un ricorso al Tar che abbiamo perso !!)

    Per questo mi chiedevo se ci fosse un modo di far leva sull'obbligatorietà a partecipare alle spese da parte degli altri due comproprietari oppure se entualmente anticipando anche la loro parte poi si possa agire per un recupero giudiziale delle spese. controllo i rogiti per vedere se la strada è già in qualche modo divisa in millesimi o se ad ogni villetta compete una quota identica, ovvero 1/8 della strada.
    Perciò secondo te comunque anche se loro decidessero di non volerne usufruire resterebbero obbligati a partecipare alle spese, ho capito giusto?? :p



    per Adimecasa invece la risposta è che anche gli altri partecipano in realtà alla manutenzione della strada in quanto titolari di servitù.

    Grazie per le vostre risposte!
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x aled1410 il problema non è la manutenzione della strada, ma l'allaccio di una nuova fognatura, essendo una novazione non sono obbligati a partecipare alla realizzazione ma si riservano di partecipare in caso vengono coinvolti ed obbligati dalle autorità, pagando al momento dell'allaccio la loro quota ciao adimecasa :daccordo:
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Devo verificare, ma credo che se c'è un'ordinanza del Comune che intima la realizzazione dell'opera ci sia poco da discutere sull'obbligo a partecipare.

    Io, personalmente, eviterei di anticipare le somme per gli altri proprietari. Se c'è un amministratore del vostro comprensorio, dovrebbe provvedere lui a recuperare il credito degli eventuali morosi.

    Inoltre, se nel rogito è stata sancita la servitù in favore delle villette che non hanno accesso diretto alla strada, ritengo una sciocchezza/furbata proporre il pagamento per qualcosa che è già sancito.
     
  7. aldo maione

    aldo maione Nuovo Iscritto

    cari tutti, non entro nell'argomento, anzi mi riserbo in seguito, ma la cosa migliore per tutti è quella, se possibile , cedere l'area stradale al Comune.Si risolverebbe tutta la questione sia delle fognature che per tutti i servizi che di norma si costruiscono nei sottofondi stradali.(Acquedotti, pubblica illuminazione, gas,telefoni ecc.).
    grazie per l'attenzione e approfondiamo l'argomento ciao Aldo
     
  8. goost0804

    goost0804 Membro Attivo

    X Aldo maione credo che sarebbe molto bello se potesse succedere ma suppongo che il comune si guardi bene da prendersi in carico una strada privata per mettere mano al portafoglio subito
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta ai vari interventi, con la costruzione edilizia si è pagato oneri di costruzione e oneri di urbanizzazione, come mai il comune vi chiede un nuovo allaccio, a meno che non abbiate compensato nella costruzione gli oneri di urbanizzazione, ciao adimecasa;)

    Aggiunto dopo 1 :

    Vi conviene cedere la strada privata al comune che assumerà tutti gli oneri della manutenzione, sempre se siete d'accordo tutti ciao di nuovo:daccordo:
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    anch'io penso che il comune si guarderà bene dall'acquisire la strada. ormai i lavori li ha imposti a voi...
     
  11. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    L'obbligo di allaccio tramite ordinanza che vincola tutti è giunto dopo che il comune ha realizzato il punto di accesso comunale su strada pubblica che non esisteva al momento della costruzione delle villette.credo in effetti che al comune proprio a nulla interessi quella strada e nei vari interventi e discussioni col comune mai è intervenuta tale possibilità.

    Se la tubazione fognaria fosse da considerarsi una innovazione i 2/3 potrebbero vincolare gli altri due se la spesa non fosse eccessivamente onerosa?
    l'amministratore non c'è essendo la strada l'unica cosa in comproprietà e non si è mai pensato di nominarlo.
    non riesco a trovare un'esplicito riferimento giuridico ma la mia sensazione è che NON possano in realtà esimersi dal partecipare. Tra l'altro è anche folle perchè se decidessero poi in seguito dovrebbero farsi carico DA sOLI di tutte le spese di scavo e ripristino dell'intera strada!!

    Il problema poi con i NON proprietari è che l'atto menziona esplicitamente solo la servitù di passo ed in modo vago però la definisce "NON esaustiva", come appunto se in realtà avesso anche ogni e qualunque altra servitù dovessse ritenersi necessaria.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x aled1410 se l'obbligo di allaccio tramite ordinanza del comune a chi è arrivata, a tutti i comunisti o solo a qualcuno, se è arrivata a tutti devono intervenire tutti x quota se è arrivata solo ad uno, deve cercare di coinvolgere tutti tramite il comune che ha emesso l'ordinanza, di tipo coatta. ciao adimecasa:daccordo:
     
  13. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    é arrivata a tutti! il punto è che i due sperano che il comune si "dimentichi":???:
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x aled1410 se è arrivata a tutti ed siete più di sei con in comune la strada e penso l'illuminazione e la manutenzione della strada create un condominio, sarà il responsabile ad agire x voi, con il mandato che gli date e la delibera con maggioranza qualificata potrà agire e :daccordo:shock:bbligarli con un atto di ingiunzione a partecipare alla spesa. questo per me sempre la cosa migliore in attesa di altri suggerimenti dei colleghi ti saluto ciao adimecasa
     
  15. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    Grazie Adimecasa, in effetti non avevo pensato alla necessità, forse mi sa che è pure obbligatorio!!, di nominare un amministratore....mi sa che è in effetti la strada giusta e percorribile....salvo eventuali smentite dai colleghi.
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x aled1410 dai colleghi ci aspettiamo risposte di supporto non di smentite, che ci aiutino nella discussione in atto ed acclarare ciao adimecasa:daccordo:
     
  17. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dal codice civile. Spero chiarisca tutti i dubbi. Ciao

    Art. 1105 Amministrazione
    Tutti i partecipanti hanno diritto di concorrere nell`amministrazione della cosa comune (1106).
    Per gli atti di ordinaria amministrazione le deliberazioni della maggioranza dei partecipanti, calcolata secondo il valore delle loro quote, sono obbligatorie per la minoranza dissenziente.
    Per la validità delle deliberazioni della maggioranza si richiede che tutti i partecipanti siano stati preventivamente informati dell`oggetto della deliberazione.
    Se non si prendono i provvedimenti necessari per l`amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere alla autorità giudiziaria. Questa provvede in camera di consiglio e può anche nominare un amministratore (872).

    E per completare

    Art. 1106 Regolamento della comunione e nomina di amministratore
    Con la maggioranza calcolata nel modo indicato dall`articolo precedente, può essere formato un regolamento per l`ordinaria amministrazione e per il miglior godimento della cosa comune.
    Nello stesso modo l`amministrazione può essere delegata ad uno o più partecipanti, o anche a un estraneo, determinandosi i poteri e gli obblighi dell`amministratore.
     
  18. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    Ehm...magari!! resta il dubbio poi di capire se siamo in caso di condominio o semplice comunione...alcune sentenze sanciscono che la strada in comune tra villette da vita a condominio...In questo caso poi mi sa che si tratterebbe non di ordinaria amministrazione, ma straordinaria ex art. 1108.Un'innovazione direi di noi perchè il beneficio è goduto dalle case non dalla strada stessa. Però se anche così fosse noi la maggioranza dei 2/3 dovremmo averla....Che ne dici?
     
  19. aldo maione

    aldo maione Nuovo Iscritto

    x aled 1410. non conosco la situazione dei luoghi e non conosco dove è posizionato il punto comunale di allaccio, ma dal costo dei lavori intuisco che la condotta sarà lunga mediamente circa 400 m. ribadisco quindi la necessità di inoltrare la richiesta di cessione dell'area stradale. Fra le tante problematiche credo che questa sia la migliore idea.Il passo non è facile ma vale la pena tentare interessando l'opinione pubblica, gli uffici di igiene, il politico del luogo ed infine il Sindaco. Non capisco come mai da tanti anni una Amministrazione comunale che rispetti le norme sul disinquinamento del territorio, non ha provveduto alla integrazione del progetto generale delle fognature comunali inserendo il tratto in esame nel contesto della programmazione dei lavori pubblici. Non conosco le potenzialità finanziarie del Comune ma le leggi oggi consentono ai comuni, se non hanno debiti fuori bilancio, di programmare lavori a lunga scadenza attingendo i fondi dalla Cassa DD.PP. Alla fin fine anche se trattasi di una lottizzazione abusiva saranno pur stati pagati i relativi oneri al rilascio delle concessioni edilizie. Una vera Amministrazione comunale che si rispetti ha il dovere di provvedere al recupero del patrimonio edilizio sparso nel territorio inserendolo nel tessuto urbanistico dell'insediamento principale.Ribadisco inoltre che l'Amministrazione comunale ha anche il dovere di integrare il territorio dei pubblici servizi o discriminiamo il territori e con i cittadini di serie A e di serie . In tutti questi messaggi mancano punti di riferimento quali: inquadramento urbanistico( che potrebbe rigettare tutto quello che abbiamo scritto), Regolamento edilizio, Regolamento di igiene ed altro.Nel frattempo un ringraziamento; ed un ciao Aldo
     
  20. aled1410

    aled1410 Nuovo Iscritto

    Grazie Aldo, non è molto che seguo questa vicenda personalmente ed in dettaglio, ho dato per scontato che in realtà tutte le strade fossero state tentate visto che la prima comunicazione del Comune risale ben al 2001. Poi è arrivata l'Ordinanza, poi è stato fatto un ricorso al Tar contro la stessa che è stato perso,innumerevoli incontri in comune da cui ho dedotto che non ci fossero più altre strade praticabili per non doverci noi sobbarcare l'onere. Andrò quanto meno a leggermi il ricorso presentato e le motivazioni.Ovviamente i tuoi rilievi sono più che condivisibili!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina