1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L' Amministratore ha annunciato che convocherà una assemblea in cui all odg metterà anche le sue dimissioni e la nomina di un nuovo amministratore.
    Vari condomini hanno fatto una riunione informale ed hanno deciso di chiedere a tutti i condomini di far pervenire curricula di vari candidati e per chi volesse di candidarsi per selezionare successivamente i candidati per portare in assemblea un numero ristretto di candidature; questa decisione é stata portata a conoscenza dei condomini mediante lettera lasciata dal portiere.
    Un "nuovo" condomino che ha appena acquistato un appartamento e non abita ancora nel condominio é intervenuto con una telefonata dai toni minatori (all' insegna di "lei non sa chi sono io e chi conosco...") dicendo di non essere stato avvertito. E' stato detto pure a lui di far pervenire domande di eventuali candidati.
    Andata avanti la selezione, é stata indetta una nuova riunione informale in cui la "commissione selezionatrice" doveva sottoporre i risultati della azione svolta.
    Il condomino di cui sopra si é presentato con un giovane avvocato a cui ha fatto leggere una lettera indirizzata all' amministratore uscente e non presente alla riunione) in cui minaccia il ricorso al tribunale e la richiesta di un "amministratore del tribunale" perché la assemblea non ha deliberato i "criteri di scelta" del nuovo amministratore ecc.
    Da tutto quello che ho letto, l' amministratore deve avere i requisiti richiesti dalla nuova legge ed essere approvato dalla maggioranza dell'assemblea regolarmente costituita (50% dei millesimi in seconda convocazione). Giusto, o mi sono perso qualcosa?
    pize42
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il condomino può minacciare finchè vuole ma non ha motivo di chiedere la nomina dell'amministratore al Giudice se l'assemblea lo nominerà con il quorum previsto dal 2° comma dell'art. 1136 cc (1° e 2° convocazione) in assemblea regolarmente convocata.
    E non può neppure lamentarsi di non essere stato avvisato per la riunione informale, infatti quella riunione non è ufficiale ed è solo conoscitiva per proporre il nuovo amministratore.
    Vi consiglierei di giungere alla votazione con solo due nominativi, in quanto se tutti votano è molto facile che uno dei due candidati arrivi ad ottenere la maggioranza delle teste ed almeno 500 millesimi di preferenza.
     
  3. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Occorrono 500 millesimi di preferenza? Non la maggioranza dei millesimi presenti in assemblea (che devono essere almeno 500)? Si possono fare 2 votazioni nella stessa assemblea? (Come per i doppi turni politici: vanno allo spareggio i due candidati che hanno avuto + millesimi in prima votazione). Grazie
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Esatto, l'amministratore si nomina con la maggioranza delle teste presenti in assemblea rappresentanti almeno 500 millesimi.
    L'assemblea è sovrana e può scegliere il modo di giungere alla nomina anche con diverse votazioni ad esclusione, ovvero nella prima se ci sono più candidati si potranno eliminare quelli con meno preferenze sino a far rimanere due od un solo candidato, così da concentrare i voti per una nomina regolare.
     
  5. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La maggioranza delle teste presenti in assemblea (suppongo che ogni eventuale delega rappresenti una testa) deve essere assoluta (almeno il 50% + 1 delle teste) o può essere relativa (chi ha più teste vince)? in questo secondo caso basterebbe una votazione.
    Grazie
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Chi ha più teste vince, ma per una delibera regolare si deve avere anche più millesimi dei contrari ed almeno 500 mlm, ritengo sia difficile raggiungere questo quorum se i candidati sono più di due, perchè già le teste si divideranno in tre fazioni e lo stesso i mlm, tra l'altro potrebbe succedere che nemmeno con due soli candidati si raggiunga questo quorum.
     
  7. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se all'assemblea sono presenti (direttamente o per delega) 500 millesimi del valore dell'edificio, ci vuole l'unanimità dei votanti?
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Si, è necessario avere i 500 mlm minimi e se sono presenti tanti condomini la cui somma millesimale fa 500, tutti devono essere favorevoli.
     
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2014
    A pize42 piace questo elemento.
  9. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie; sei stato molto paziente e chiaro.
     
    A condobip piace questo elemento.
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma l'amministratore è già dimissionario
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Si è dimissionario, ma nessun condomino può adire al Giudice per questo motivo, eventualmente l'amministratore lo potrà fare a sue proprie spese con ricorso alla Volontaria Giurisdizione se l'assemblea non nominerà un successore nell'assemblea regolarmente convocata da questo amministratore dimissionario;

    L’amministratore dimissionario può chiedere in sede di volontaria giurisdizione la nomina di un amministratore che lo sostituisca nella gestione condominiale in caso di carenza decisionale da parte dell’assemblea. (Tribunale di Milano, sentenza 9 novembre 2007, n. 12150)

    In pratica un amministratore non può dire mi dimetto e da domani voi condomini vi arrangiate, ma è necessaria una procedura, 1. assemblea, 2. eventuale nomina del successore e caso mai 3. ricorso.
     
  12. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L' amministratore ha detto che presenterà le dimissioni per motivi di salute alla prossima assemblea che convocherà appositamente. Da qui era partito tutto l'iter per trovare il sostituto. Al omento é ancora in carica il "vecchio" amministratore.
     
  13. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti è così, l'amministratore dimissionario rimane in carica sino a nomina del sostituto, che può avvenire da parte dell'assemblea o da parte del Giudice su ricorso, ma questo ricorso non lo devono effettuare i condomini, perchè a loro non conviene affatto farsi carico delle spese per le pratiche che richiede il Tribunale.
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    gira e rigira e sempre la stessa solfa, in tutte le assemblee ordinarie l'amministratore si presenta dimissionario, e sta all'assemblea ridarli la fiducia o meno, e se non viene rieletto, rimane in carica fino al nuovo eletto
     
  15. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    No, ad oggi non é dimissionario; ha solo preannunciato le dimissioni
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La riconferma non è più necessaria dal nuovo ordinamento dal 18.06.2013, ma l'assemblea può solamente revocare l'amministratore oppure lui (come in questo caso dimettersi), oppure nominare un successore se l'argomento è posto all'Ordine del Giorno;

    cc art. 1129 ;
    ....
    L'incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata. L'assemblea convocata per la revoca o le dimissioni delibera in ordine alla nomina del nuovo amministratore.
    ...

    Ma rimarrà in carica sino a nomina del successore, per la continuità della gestione del condominio.

    Prevedo che l'amministratore di pize42 conosca la nuova norma e sarà solerte ed accorto ad inserire all'OdG, oltre che alle sue dimissioni anche il punto "nomina nuovo amministratore"
     
  17. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    No, é malato e non può più farlo.
     
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Talmente malato da non poter convocare neppure l'assemblea dopo aver rassegnato le dimissioni?
    Non sarà mica necessaria la sua presenza, l'assemblea sarà regolare anche senza di lui.
     
  19. pize42

    pize42 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non é questo il punto in discussione! Molto correttamente ci ha preavvertito per darci il tempo di trovare il successore ed approvarlo nel corso della stessa assemblea. E' in fase di selezione del successore che é sorto il problema, con un condomino, non con l' amministratore!
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A quanto pare l'amministratore ha fatto tutto per bene, ma non mi sembra il caso di allarmarsi perchè un condomino è contrario alle dimissioni, uno non è maggioranza e l'amministratore ha tutto il diritto di dimettersi, per cui sta a voi condomini la scelta del prossimo amministratore, e solamente nel caso in cui non sia nominato nessuno, l'amministratore ancora in carica (purtroppo malato), avrà tutto il diritto di ricorso alla Volontaria Giurisdizione per la nomina di un Amm.re Giudiziale, il quale a parere insindacabile del Giudice potrà costare per il suo compenso anche 10 volte di più di uno che si trova sulle pagine dell'elenco telefonico (è già successo)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina