• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Solaria

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera, avrei bisogno di un vostro consiglio. Sono in trattativa per l'acquisto di un appartamento in una trifamiliare, situato in un paese collinare dell'entroterra marchigiano. Per il riscaldamento sarà installata una caldaia a condensazione e i termosifoni. Io preferirei il riscaldamento a pavimento, il costruttore è disponibile a farlo ma me lo sconsiglia perché, a suo dire, ci vuole molto per riscaldare gli ambienti ed il risparmio sarebbe minimo perché la casa è ben coibentata. Qualche parere? Grazie a chi vorrà rispondermi
 
Ultima modifica:

Solaria

Membro Attivo
Proprietario Casa
Certo, la casa è in costruzione e ha detto che sarà una classe A, il mio dubbio è solo sull'impianto di riscaldamento se farlo fare a pavimento o con i termosifoni
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
l'impianto fatto a pavimento deve essere fatto bene altrimenti potresti avere dei problemi per risolvere i quali devi sollevare il pavimento. Se hai problemi con i termosifoni cambi quelli.
Certo che il costruttore risparmia se installa i termosifoni l'impiantoa pavimento costa di più.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Quali sono i vantaggi del riscaldamento a pavimento?
Con il riscaldamento a pavimento il calore si diffonde in modo omogeneo da terra fino al soffitto, quindi supera il limite dei sistemi di riscaldamento tradizionali (cioè il termosifone) che è quello di tendere a concentrare il calore nelle zone più vicine alla fonte di emissione .
Siccome per riscaldare gli ambienti necessitano che l'acqua circolante nei tubi sotto il pavimento abbia solo 40° di temperatura, questo sistema si accoppia bene con le caldaie a condensazione.
Altro vantaggio è che l'impianto a pavimento può trasformarsi in sistema di raffrescamento.
La climatizzazione a pavimento costa almeno 1,5 volte il costo di un impianto tradizionale ed il punto debole sono la durata delle tubazioni e le possibili condense sul pavimento se l'impianto non è ben progettato.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Qualche parere?
Ogni sistema ha i pro ed i contro.
Una caldaia a condensazione diventa performante quando viene fatta lavorare sotto i 50° e solitamente si considera come miglior combinazione l'abbinamento ad un sistema radiante a pavimento.
Ma nulla vieta di raggiungere gli stessi benefici con termosifoni "maggiorati" ed orari allungati di riscaldamento in case a bassa dispersione.

Resta il fatto che un sistema a pavimento migliora la "sensazione" del calore perché distribuito più uniformemente ed evita i moti convettivi localizzati (con gli inevitabili "baffi neri" visibili sui muri imbiancati).

Il rischio di "rotture" nella tubazioni di un sistema radiante è altamente improbabile e comunque vtutto dipende da chi fa l'impianto.
Anche gli impianti tradizionali (termosifoni) prevedono tubazioni a pavimento...e mio fratello ha dovuto togliere tutta la pavimentazione in una abitazione di metà anni "80 perché i tubi perdevano clamorosamente (curve fatte a mano senza curvatubi).
 

Solaria

Membro Attivo
Proprietario Casa
Vi ringrazio tanto per le risposte che hanno confermato la mia idea di un impianto a pavimento. Le argomentazioni del costruttore sono solo riferite ai tempi necessari per riscaldare gli ambienti visto che sarò spesso lontano da casa. Comunque a questo punto sono convinta per il sistema radiante, grazie ancora
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Le argomentazioni del costruttore sono solo riferite ai tempi necessari per riscaldare gli ambienti visto che sarò spesso lontano da casa.
Chiarisco questo aspetto visto che non avevi specificato un uso "vacanziero/occasionale".

Un qualsiasi sistema di riscaldamento a "potenzialità ridotta" soffre di una "latenza" elevata (tempo per ottenere una clima godibile).
Giocoforza se si vuole ottenere rapidamente una temperatura gradevole serve un differenziale di temperatura elevato per il "vettore' (acqua).
Ne consegue un limite per un sistema radiante a pavimento ...anche più di un giorno per ottenere i 20 gradi ambientali se si parte da 5 (il sistema impone una funzione "antigelo").
 

griz

Membro Storico
Professionista
se farai un uso occasionale dell'appartamento è meglio l'impianto. a termosifoni, come scrive correttamente Dimaraz, il riscaldamento a pavimento lavora a bassa temperatura e prima di riscaldare l'ambiente scalda il pavimento quindi richiede molto tempo per andare a regime, l'impianto a termosifoni può essere attivato e dare un minimo di confort in poco tempo
 

Solaria

Membro Attivo
Proprietario Casa
Forse ho esagerato dicendo che sarò spesso lontano da casa, questa sarà la mia residenza ma dovrò assentarmi diciamo per una settimana al mese per motivi familiari. Dimaraz cos'è il differenziale di temperatura?
"Giocoforza se si vuole ottenere rapidamente una temperatura gradevole serve un differenziale di temperatura elevato per il "vettore'" (acqua)".
[/QUOTE]
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
cos'è il differenziale di temperatura?
Differenza di temperatura dell'acqua circolante rispetto alla temperatura ambiente. Deve essere più alta se si vuole raggiungere più rapidamente una temperatura ambiente confortevole. Il calore ceduto all'ambiente dipende dal Delta T
 

griz

Membro Storico
Professionista
Forse ho esagerato dicendo che sarò spesso lontano da casa
praticamente: se vuoi arrivare a casa dopo alcuni giorni e pretendere che in 2-3 ore l'appartamento possa essere confortevole devi optare per i termosifoni, in caso di riscaldamento a pavimento devi lasciare il riscaldamento acceso sempre, il che non è nemmeno troppo dispendioso, infatti l'impianto a regime mantiene facilmente la temperatura e a casa chiusa a maggior ragione
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
infatti l'impianto a regime mantiene facilmente la temperatura e a casa chiusa a maggior ragione
Infatti si presume che una casa in classe A abbia una dispersione limitata.

In realtà i moderni sistemi di riscaldamento prevedono cronotermostati o persino apparati comandabili a distanza via App. ...quindi uno potrebbe programmare o accendere il giorno prima a distanza.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Vedi di farti dare le giuste garanzie perché anche le mattonelle del pavimento devono essere adatte compresa la malta o il collante che si usa altrimenti metti in cantiere pavimenti lesionati e rigonfi purtroppo è un rischio da calcolare ma il risultato è lungamente migliore nei confronti dei classici radiatori in particolar modo per coloro che soffrono di allergia i radiatori sono un covo di polvere per causa di forza maggiore
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto