1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mariofrancis

    mariofrancis Membro Ordinario

    Inquilino/Conduttore
    salve,
    il caso:
    braga rotta in un box di un condomino, riparata con urgenza, fin qui tutto ok.
    ora il condomino vuole sostituire le piastrelle del muro (in effetti rotte per la riparazione) ed anche tutto il pavimento del box (in gres)sostenendo che vi è qualche dislivello per la rottura della braga, e vuole tassativamente solo un impresa(parente) per me non può decide a chi far eseguire i lavori, può essere solo l'assemblea.
    Vostra opinione?
    Grazie
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'assemblea delibera riguardo ai lavori da effettuare sulle parti comuni.
     
  3. mariofrancis

    mariofrancis Membro Ordinario

    Inquilino/Conduttore
    ok, ma visto che è intervenuta l'assicurazione, che ha già stabilito il rimborso che a parte la franchigia non copre tutto il costo del lavoro, la differenza viene pagata dai condomini?se il danneggiato decide di mettere il rivestimento a parete e il pavimento costosissimo ed il costo del lavoro è molto alto, paga lui la differenza?
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se l'assicurazione ha rimborsato il condomino lui con quei soldi deve fare la riparazione. Se il costo della riparazione per riportare il box nelle condizioni ante sinistro è maggiore della somma risarcita, e la causa del danneggiamento è condominiale, il condomino può chiedere al condominio la differenza. Ovviamente il proprietario può scegliere l'impresa che lavorerà nella sua proprietà. Se la fattura sfora di molto la somma risarcita non rimane che costringere il condomino ad una azione legale: ovviamente il Giudice nominerà un CTU il quale dirà se i soldi spesi per riportare il box nelle condizioni ante sinistro sono congrue o meno.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, se il danneggiato ha rilasciato completa quietanza all'assicurazione. L'atto di quietanza”, espressamente satisfattorio in relazione al debito risarcitorio assunto dall’assicuratore – espromittente è, conseguentemente, liberatorio nei confronti del responsabile –assicurato.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Vero. Tuttavia nella prassi, sopratutto per importi per i quali basta una firma di un responsabile dell'assicurazione per liquidare il sinistro, al danneggiato viene spedito a casa un assegno per l'importo che l'assicurazione, dopo la perizia di un suo incaricato, ha deciso di rimborsare.
    Nella lettera c'é scritto che se l'assegno viene trattenuto ed incassato è come dici tu.
    Però se il danneggiato non concorda sulla cifra, va da un avvocato il quale fattura alla mano chiede il risarcimento completo come da fattura, e trattiene l'assegno in conto delle spese sostenute e rimane in attesa del saldo. Copia della lettera viene mandataanche all'autore del danno il quale per evitare di andare in giudizio integra la differenza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina