1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    salve a tutti,
    mi accingo a ristrutturare un appartamento e per esigenze di famiglia vorrei costruire, in camera da letto, un bagnetto, confinante col bagno principale. Inoltre metto a norma gli impianti .
    In base alle nuove norme, tale lavoro comporta, come pratica al comune, una Cila o una Scia?
    grazie fin d'ora per i vostri consigli.
     
  2. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, mi accingo ad una ristrutturazione e, per esigenze di famiglia, ho bisogno di costruire un bagnetto in camera da letto; confinante col bagno principale ed aa adeguare gli impianti.
    secondo le ultime disposizioni, quale pratica bisognerà fare in comune, SCIA o CILA?
    grazie fin d'ora per i vostri pareri.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    va benissimo una CILA, si tratta di opere interne, devi incaricare un tecnico che asseveri il progetto
     
  4. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie tante Griz. nel frattempo ho gia incaricato un tecnico . In comune, però, gli hanno risposto che, dovendo adeguare tutti gli impianti ( quello idrico ed elettrico, no quello di riscaldamento in quanto metto una stufa a pellet e climatizzatori) gli ha chiesto una SCIA. a che cosa posso far riferimento per fargli cambiare opinione? c e'
    qualche lista degli interventi da poter consultare?
    buona giornata
     
  5. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non sono un'esperta in materia, ma siccome l'argomento interessa anche a me ho letto un articolo sul Sole24Ore di ieri (27 febbraio) in cui vengono classificati i vari tipi di lavori secondo le varie tipologie: attività libera - Cila - Scia.

    In estrema sintesi la Cila è richiesta in caso di manutenzione straordinaria/restauro e risanamento conservativo leggeri; la Scia per manutenzione straordinaria/restauro e risanamento conservativo pesanti, e ristrutturazione leggera (la ristrutturazione pesante richiede un permesso di costruire).

    La norma di riferimento è il Dlgs 222/2016 (cosiddetto Scia2) entrato in vigore l'11 dicembre 2016. Che è operativo anche se il Ministero delle Infrastrutture non ha ancora emanato il "decreto con il glossario unico".
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi sto informando per una ristrutturazione analoga: quadrilocale risalente a fine anni '50 in cui pensiamo di ricavare un secondo bagno, oltre a dover rifare gli impianti idrico ed elettrico.
    Il nostro geometra ha subito parlato di Scia, e ci ha confermato che alla fine della ristrutturazione la classificazione passerà dall'attuale A/3 a A/2 con conseguente aumento della rendita catastale.
     
    Ultima modifica: 28 Febbraio 2017
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    io ho gestito una ristrutturazione interna completa con spostamento di tavolati e rifacimento impianti con una CILA
     
  8. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie sig.ra "uva" per la condivisione. mi domando: il comune può rifiutarsi di applicarlo se manca il Decreto con glossario unico?
     
  9. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    con la costruzione del secondo bagnetto, si passa automaticamente in un'altra catgoria? da A3 a A
     
  10. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    con la costruzione del secondo bagnetto si passa automaticamente da A3 ad A2 , con modifica rendita catastale?
     
  11. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Da quanto ho capito leggendo l'articolo sul giornale, il Comune deve applicare il Dlgs 222/2016.
    La mancata emanazione dell'atto ministeriale non ne ostacola l'operatività.
     
  12. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non so se sia un passaggio automatico.
    A noi il geometra ha detto che è molto probabile, perché nella stessa zona i quadrilocali della stessa tipologia (superficie commerciale circa 110 mq; composti da tre camere + cucina abitabile o tinello con angolo cottura + ingresso + doppi servizi) sono tutti accatastati A/2.
    Quindi se ristrutturiamo creando il secondo bagno e rifacendo gli impianti è logico ci sia il passaggio da A/3 ad A/2 e aumenti la rendita catastale. E si dovrà pagare più IMU.
     
  13. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'hai gestita recentemente?
    Lo chiedo perché la normativa che ho citato (Dlgs 222/2016) è entrata in vigore l'11/12/2016.
    Forse chi ha eseguito dei lavori prima di quella data era soggetto a procedure diverse.
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 6, comma 2 del D. Lgs. n. 222/2016:
    Le regioni e gli enti locali si adeguano alle disposizioni del presente decreto entro il 30 giugno 2017.
     
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non è automatico, dipende dal tecnico che presenta la pratica, potrebbe anche tenere come proposta A/3 magari alzando la classe, se però l'ufficio rileva che appartamenti con simili caratteristiche in zona sono censiti A/2, potrà fare un collaudo d'ufficio e classare diversamente, vanno vist ele classi nel fabbricato (le altre unità) la cosa non comporta nulla ed è praticamente inutile opporsi. Il tuo tecnico però se è sufficientemente esperto potrà darti le giuste delucidazioni
     
  16. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie per i chiarimenti. Un'altra domanda: a chi spetta ora l'accatastamento, al comune o al mio tecnico?
     
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a te, quindi al tuo tecnico, la barzelletta del comune che provvede all'aggiornamento catastale è passata :)
     
  18. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    il mio tecnico mi ha ora detto che il comune vuole una scia e che ci penseranno a recepire il decreto entro giugno. cosa mi comporta? costa di più la Scia come diritti di segreteria in comune, tempi e modalità di verifiche e di eventuali blocchi?
     
  19. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    SCIA o CILA , per un intervento così è uguale, sono sostanzialmente la stessa cosa
     
  20. tonio54

    tonio54 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie per la puntuale precisazione. quindi posso iniziare i lavori subito ed il comune HA 30 giorni di tempo per una verifica e per bloccare?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina