1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. hobbidee

    hobbidee Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Mi trovo in una situazione di questo tipo.
    La casa dei miei genitori è stata ereditata da 7 figli. Uno dei figli, a causa di debiti verso l'erario, di importo superiore agli 8000 euro, ha il suo 7° ipotecato per un importo superiore al valore della sua parte. Precisamente, per avere le idee chiare, la sua parte vale 8000 euro, l'ipoteca è di 20000, per un debito reale che, attualmente, interessi compresi si aggira intorno ai 15.000 euro.
    Ora uno dei fratelli chiede lo scioglimento della comunione. La casa non è divisibile, pertanto si dovrà adivenire alla vendita dell'intero immobile. Supponendo che la questione finisca in tribunale e l'immobile venda messo all'asta, la domanda che si pone è:
    supposto che il prezzo di realizzo sia 56000 euro al netto di tutte le spese, perizie etc., come verrà diviso l'importo?
    7000 a testa, compreso l'erario, che diventerebbe proprietario di un 7°? oppure 56000 meno 15000 debito verso erario ed il resto diviso i rimanenti 6 proprietari?
    Nella prima ipotesi è logico e legittimo che i 6 proprietari che niente ne possono debbano pagare coi loro soldi il debito di uno dei proprietari?
    Grazie per qualsisi commento.
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Ti può interessare la risposta di cui sotto già data ad un partecipante al "Forum" in occasione di un caso analogo al Tuo?

    "Caro Mirko
    Proprio per la "Fondazione Prevenzione Usura - Onlus - della quale faccio parte,ho dovuto interessarmi alcuni mesi indietro proprio di un caso come il tuo, felicemente risolto. Infatti i tuoi consulenti ti hanno informato bene.
    Come ho proceduto? Il caso da me trattato riguardava un soggetto che aveva una comproprietà in un immobile pari ad 1/3, quota ipotecata per un debito pregresso.
    Abbiamo fatto valutare la quota di 1/3 relativa allo immobile ipotecato che risultava di € 20.000,00. Ho fatto presente al creditore che il soggetto voleva sistemare il suo debito contro cancellazione della ipoteca portando la perizia di stima e facendo vedere che la sua quota parte di proprietà di 1/3 valava solo € 20.000,00.
    La proposta è stata accettata, la somma versata è stata di 20.000,00 e l'ipoteca è stata cancellata"

    Ciao
    Alberto
     
    A hobbidee piace questo elemento.
  3. hobbidee

    hobbidee Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Grazie mille, prenderò in considerazione tale ipotesi. Mi piacerebbe sapere a quanto ammontava il debito, e l'importo dell'ipoteca.
    Grazie ancora.

    Grazie mille, prenderò in considerazione tale ipotesi. Mi piacerebbe sapere a quanto ammontava il debito, e l'importo dell'ipoteca.
    Grazie ancora.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina