1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un locale commerciale, a causa della crisi, chiede uno sconto, temporale sul canone mensile. Essendo dell'idea di concederlo, quali formalità, presso gli uffici finanziari, si devono fare?
    Il contratto è regolarmente registrato e appena al suo II° anno di validità.
    Grazie
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
  3. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    Aggiungo solo che a me l'agenzia delle entrate ha chiesto anche il versamento dei diritti, questo perchè devono "catalogare" la copia della scrittura che ho portato a registrare.
    109T € 67 + 964T €3.72
    E questo è quanto
     
    A maidealista e Adriano Giacomelli piace questo messaggio.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposte ai 2 interlocutori, il vecchio contratto che fine va a fare deve pagare le imposta del 2% o vengono sospese, si pagano solo il dichiarato nella nuova scrittura o altro in attesa di un chiarimento:daccordo: saluti adimecasa
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    nel mio caso ho fatto la modifica a metà dell'annualità. ciò che è stato pagato è stato pagato. A partire dalle prossime annualità, anch'esse a canone ridotto pagherò il 2% del nuovo canone.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  6. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A me è capitato due volte:
    la prima, all'AdE mi hanno detto di registrare (a tassa fissa) la scrittura con la quale le parti hanno concordato la riduzione;
    la seconda (in un diverso ufficio dell'AdE) mi hanno detto di fare una semplice comunicazione con la quale si comunica (scusa il gioco di parole) la riduzione.
    Evidentemente la prima soluzione è più sicura, ma io opterei per la seconda
     
  7. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    la prima ti permette di avere una prova certa in merito alla riduzione dei canoni per la denuncia dei redditi. nel secondo caso la vedo ostica....
     
  8. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non sono d'accordo, scusa: con la comunicazione la prova è certa come con la registrazione dell'accordo.
    Ciò che potrebbero contestarti non è l'imponibile, ma l'irregolarità della procedura (in pratica: eventualmente si evade l'imposta di registro, non certo l'IRPEF)
     
  9. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    di agenzia in agenzia ci sono sempre pareri discordanti.modifiche del contratto richiederebbero patti scritti, e da qui l'imposta di registro. la comunicazione non la ritengono sufficiente.
     
  10. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' vero che ci sono spesso pareri circostanti, io stesso ne ho citati due diversi
     
  11. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina