1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    l'inquilino non paga il canone da marzo 2014, si può avere uno sconto sul pagamento della cedolare visto che risulta come reddito non percepito?
     
  2. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Non lo sconto, ma proprio l'annullamento di quanto pagato senza aver percepito il canone. Basta fare lo sfratto e attendere la sentenza di convalida da parte del Tribunale. Se il tribunale riconosce, nella convalida, che dal 1 marzo non percepisci il canone, la c.s. non è dovuta dal 1 marzo al 31 dicembre 2014.
    In Italia la giustizia è lenta, ma arriva.
     
  3. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    quindi devono passare quei 6 o 8 mesi prima di rientrare in possesso dell'alloggio e quindi avere la convalida per poter avere l'anullamento di quanto pagato?
    Quale documento mi devo far rilasciare dal giudice o dall'avvocato da dare poi al commercialista?
     
  4. jac1.0

    jac1.0 Ospite

  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quello non è un "documento del tribunale". E' solo l'atto introduttivo del giudizio, che l'attore presenta al tribunale. Occorre necessariamente che il procedimento si concluda e quindi che sia stato emesso il provvedimento di convalida dello sfratto.
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il documento che ti occorre è la convalida dello sfratto per morosità, emessa da Giudice del Tribunale, che sancisce la risoluzione del contratto di locazione.
    Quando te la consegna il tuo avvocato (generalmente prima che tu rientri in possesso dell'appartamento) la puoi dare al commercialista.
    Dal punto di vista fiscale non è rilevante se dalla data della convalida al rilascio dell'appartamento (spontaneamente da parte dell'inquilino entro il termine stabilito dal Giudice, oppure tramite esecuzione dello sfratto da parte dell'Ufficiale giudiziario) passano altri mesi.
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    E' un atto redatto da un avvocato? Grazie, Nemesis!
     
  8. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'atto di "intimazione di sfratto per morosità e contestuale citazione per la convalida" è redatto dall'avvocato del proprietario, che ne cura la notifica all'inquilino moroso con le modalità previste per la procedura.
    Al termine della quale il Giudice redige la convalida dello sfratto fissando il termine per il rilascio spontaneo da parte dell'inquilino moroso.
     
  9. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Che relazione esiste tra il doc. dell'avvocato ed il doc. del tribunale? Il primo annuncia l'altro?
     
  10. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La citazione redatta dall'avvocato è indispensabile per avviare la procedura! Se l'inquilino non paga e il proprietario decide di sfrattarlo non può far altro che citarlo in Tribunale. Quindi tramite un avvocato gli intima lo sfratto e lo cita in Tribunale.
    Avvenuta la notifica della citazione e la/le udienze, dopo l'eventuale concessione del periodo di grazia, eventuale opposizione del convenuto, la procedura termina con la convalida dello sfratto emessa dal Giudice.
    Dopo si tratta di ritornare in possesso dell'immobile quindi, in mancanza di rilascio spontaneo, l'avvocato del proprietario proseguirà con precetto e esecuzione forzata tramite Ufficiale giudiziario.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina