1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti! Il 6 giugno è stata l'ultima volta in cui vi scrissi, dicendovi che aspettavo informazioni dal mio avvocato per una causa di divisione dei beni....mi rispose dicendomi che i costi per fare ciò sono di euro 7500 più spese di perizie dell'immobile a parte. ..come tempi non si è pronunciò...ho ponderato a lungo cosa fare, ma nel momento in cui ho deciso di provare ad iniziare la pratica con la speranza che i miei parenti serpenti si spaventino all'idea che se non acquistano loro il mio 1/6 l'immobile verrà messo all'asta, ecco che mi si è accesa la lampadina! sono andata da un professionista con la PEC, e mi sono fatta stampare grazie ad internet ricavandola dall'agenzia delle entrate, la piantina dell'immobile in questione accatastata regolarmente...così avendo la prova che un perito edile ha eseguito delle variazioni interne dell'immobile, aprendo porte dove non c'erano e trasformando il garage da cui si accedeva direttamente nell'alloggio, in camera da letto, chiudendo il portone e mettendoci una finestra al posto....ho chiamato questo professionista, (il nome è stampato sulla piantina e con quello sono risalita al suo studio e telefono), chiedendogli delucidazioni in quanto io come comproprietaria non ero stata interpellata né da lui, né dagli altri comproprietari per avere anche la mia autorizzazione scritta a procedere ai lavori...inizialmente ha tirato in ballo la privacy, ma quando ha sentito parlare di avvocati ha cambiato atteggiamento e mi ha detto che mi avrebbe mandato copia diella piantina di come era prima dei lavori, e delle firme dei comproprietari dell'immobile. gli ho risposto che sarei andata a fondo visto che non ho autorizzato i lavori, e avrei fatto perseguire per legge chi ha sbagliato, anche a costo di denunciare il comune che ha permesso i lavori senza avere anche la mia firma...la mia domanda è: ho ragione? posso denunciare il professionista, gli altri comproprietari e l'ufficio tecnico del comune dove sono stati approvati ed eseguiti lavori che habnno cambiato sostanzialmente l'uso di un locale e aperto finestre interne dove prima non c'erano? io penso che un alloggio valga di più se dal garage si accede direttamente all'interno di esso e non il contrario...e comunque hanno fatto le cose senza la mia autorizzazione...ho ragione vero? come posso procedere contro quelli che si sono creduti dei furbastri perché iorisiedo in altra lontana regione? grazie a tutti
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Interessante quesito.
    Da un 3000 dolomitico non mi riesce risponderle adeguatamente.
    Di certo qualcun'altro interverrà.

    Nel mentre le anticipo che le opere, secondo il C.c., possono esser realizzate anche senza il suo consenso (a certe condizioni); diverso l'aspetto amm. delle abilitazioni comunali.
     
  3. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    @braccella posso chiederti una cosa?
    Secondo te, quanto può valere il tuo 1/6? Del immobile?
    7500,00€ il tuo legale....... Spese di perizie ? Uhm non si sa.........
    7500,00€ e basta? O può diventare di più ?
    Tempi?
    Uhm non si può dire, chi lo sa quanto sia litigiosa la faccenda.........
    Asta; parte con prezzi bassi, svalutando di molto, il tuo 1/6..........
    1/6 di un appartamento a chi interessa?
    Solo ai tuoi comproprietari,parenti .......
    Riuscirai a ricavare abbastanza soldi dall asta? Da pagarti TUTTE le spese sostenute e che poi ti rimanga abbastanza in tasca pulito....... Capisci cosa intendo?
    Io ponderei,valuterei, un paio di punti,per capire se sta baruffa me conviene ......... Ma conviene......
    Poi se si tratta di una questione di principio, per te,allora,vabbè parti con le denuncie............ Rasa pure tutto al suolo...........
    Hai consultato un solo avv. ?
    O più avv. ?
    Hai più preventivi?
    I costi delle perizie? Hai una idea già dei costi?
    Puoi anche avere fortuna, che in sede di mediazione, voi coeredi,comproprietari arrivate ad un accordo, e quindi niente causa............ Speriamo..........
     
    A Dimaraz piace questo elemento.
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sicuramente modifiche così sostanziali dell'immobile dovevano essere autorizzate anche da te, puoi sicuramente denunciare i tuoi parenti e anche il professionista che non si è preoccupato della cosa: Un problema sarà però poi definire quanto questo ti abbia danneggiato, infatti una causa per una semplice questione di principio non ti porterà tanto guadagno, sicuramente delle spese e un rapporto peggiore coi tuoi parenti comproprietari
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non sempre aver apportato modifiche interne necessita di speciali autorizzazioni.

    Temo che la tua euforia per la speranza di colpire qualcuno supponendo illeciti sia prematura...se di tali modifiche esiste "registrazione" significa che tutte le autorizzazioni sono state ottenute...quanto al Comune poi rilascia sempre con la formuletta "salvo diritti di terzi".

    Ho la vaga sensazione che tu "pretenda" l' acquisto della tua quota dai parenti..ad un prezzo che solo tu trovi corretto.
    Gli stessi non hanno alcun obbligo di acquisto...e visto che si è in un libero mercato, tantomeno al prezzo che tu pensi.

    Rita ti ha gia esposto considerazioni opportune.
     
  6. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    vi ringrazio per le varie risposte, ma visto che è passato un pò di tempo dal 6 giugno, vi faccio un riassunto...mia madre è deceduta a gennaio 2014 e mio padre con la comunione dei beni con essa, ha continuato a vivere all'interno dell'appartamento come era prima delle modifiche...mettendo unicamente in primo piano il figlio maschio, con compagna e figli, ben sapendo che io non ero d'accordo sul fatto che li facesse andare a vivere con lui, prima fece fare tutti i lavori che vi ho detto, poi, fece entrare in casa figlio & co. senza la mia autorizzazione...l'immobile nella zona in cui si trova ha un valore da euro 1600 a 2200 al mq e considerando che sia prima che dopo i lavori i mq sono 200, e mi tocca 1/6 fate un po' voi i conti...ma a me preme non far godere loro l'immobile a costo di farlo mettere all'asta per come si sono comportati nei miei confronti e di conseguenza ce l'ho anche con quel pirla del perito edile che gli ha fatto approvare i lavori e con il comune....voglio fargli mangiare la casa dalla legge se ho il diritto di farlo e se ne avanzano, riscuotere il mio 1/6!
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente i lavori che sono stati fatti dovevano avere l'approvazione di tutti i proprietari, nessuno escluso. Sono convinto che il perito edile non abbia alcuna responsabilità, anche perché per ottenere la concessione edilizia, parliamo di alcuni anni fa, era richiesta la firma di tutti. E' evidente che non dovesse essere autenticata, per cui, probabilmente, qualcuno l'ha messa al posto tuo. Ti consiglierei da fare o far fare, delegandolo, un accesso agli atti ad un professionista che possa visionare tutta la pratica e richiedere una copia degli elaborati ed allegati presenti nella stessa.
     
  8. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ti ringrazio per la risposta...ho già telefonato a quel pirla di perito edile che ha fatto il progetto e prima mi ha detto che per la privacy non poteva darmi informazioni, poi, quando ha sentito che mi sarei rivolta ad un avvocato perché io non avevo né firmato né approvato variazioni, ha cambiato atteggiamento dicendomi che mi avrebbe inviato copia di ciò che volevo...a questo punto vi chiedo: posso pretendere copia della piantina di come era prima l'appartamento? posso chiedere copia del foglio dove ci saranno le firme degli altri 2 comproprietari? c'è qualche altro documento che posso farmi inviare che può servirmi per denunciare tutti?...grazie mille per le risposte..=)
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Da lui puoi ottenere la copia del progetto con la situazione antecedente e successiva ai lavori. essa sarà senza firme. Mentre se vuoi avere le prove che ti servono devi seguire i consigli del mio post precedente.
     
  10. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    quindi devo chiedere a quel pirla la copia del progetto con la situazione antecedente, la copia del progetto successivo ai lavori con gli elaborati ed allegati presenti nellao stesso..giusto?
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Lui ti può dare copia degli elaborati privi di firme. Se vuoi verificare se abbiano commesso qualche illecito nella richiesta edilizia deve visionare i documenti presenti nella pratica depositata all'ufficio tecnico. E se del caso richiederne copia. Il suo costo è irrisorio, devi pagare le copie fotostatiche ed eventualmente i diritti di segreteria.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  12. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ma posso dire al pirla che me li mandi lui no?
     
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Visto che sei di Torino,...puoi chiamarlo tranquillamente...piciu:risata::risata::risata:
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Bracella Gianco ha detto:
    Se vuoi verificare se abbiano commesso qualche illecito devi visionare i documenti presenti nella pratica depositata all'ufficio tecnico.
    altrimenti è solo carta straccia, e poi abbiamo capito che è un PI....:shock:
     
  15. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    chiederò al p...a di farlo lui ed inviarmi copia...se poi non dovesse farlo, chiederò ad un professionista di qui di richiedere lui ciò che voglio nell'ufficio tecnico di quella Regione...grazie a tutti...vi farò sapere...a risentirci...
     
  16. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
  17. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se lo chiedi a lui, ovviamente, ti fornirà quello che va bene a lui. Pertanto, ti consiglio o di andare personalmente per fare l'accesso agli atti, magari accompagnata da un tecnico competente o incaricare uno del posto che ti, delegato, faccia un accesso agli atti e ti fornisca copia della domanda, elaborati grafici, relazioni tecniche, autocertificazioni o quant'altro ritenga determinante per definire la pratica e chi l'ha rixchiesta.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa

    Ecco appunto...non serve che fai alcun riassunto.
    Non hai apportato alcuna "novità" sostanziale se non un rinnovato sofgo per il livore che nutri nei confronti di tuo padre e tuo fratello (non sto a sindacare se a torto o a ragione).

    Ti faccio presente che tuo padre com coniuge superstite può ben restare nell'edificio e invitare tuo fratello anche se tu non sei concorde.
    Mi pareva ti si fosse già spiegato che come comproprietaria puoi solo esigere (padre escluso) il "profitto" che ti spetta e/o chiedere la divisione della comunione.

    Ti è stato spiegato che se procedi in tal senso. quasi certamente ti troverai "cornuta e mazziata"...probabile che all' asta si spunti un valore ridicolo (sognati i 1.600 mq) o che tuo padre+tuo fratello si coalizzino e acquistino in asta sempre a valore ridicolo ...liquidandoti ben meno di quanto ti aspetti.

    Ora devi deciderti...un avvocato lo hai già consultato...dagli mandato a procedere e auguri.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    A sentimento la richiesta del legale mi sembra esagerata. Ti consiglio di interpellarne qualcun'altro.
     
  20. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    :maligno:scusa Dimaraz ma la novità sostanziale c'è ed è il fatto che sono stati fatti dei lavori edilizi in un immobile che appartiene anche a me ma senza avere la mia autorizzazione scritta! quindi nel momento in cui avrò in mano tutti documenti che lo provano, denuncerò i miei parenti serpenti, e se la legge lo permette, anche il perito che ha autorizzato i lavori..dopodiché chiederò la divisione dei beni..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina